4 vecchi in america

LOS ANGELES (IN BREVE) ED IL LUNGOMARE DI HERMOSA BEACH

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 20 luglio 2010

 

LOS ANGELES

(IN BREVE)

 ED IL LUNGOMARE DI HERMOSA BEACH

 

Il tempo si mantiene bruttino, ed allora decidiamo di visitare Los Angeles (LA per i locali!).

La prima cosa che mi ha impressionato di LA, sono state il numero di autostrade che si aggrovigliano  sopra se stesse

ed il traffico che spesso si incontra!!

Non e’ un traffico “fermo”, ma scorrevole (ma sempre lentamente), specialmente nelle ore di punta!

Poi, a differenza del traffico di HSV (inesistente), qui le macchine vanno sparate (quando non c’e’ traffico!) e non danno strada per nessun motivo.

Se possibile i locali vanno piu’ veloci dei guidatori Romani!!

Mi sono quasi trovato in difficolta’ a riabituarmi ad un casino simile!

Che non esagero, lo leggete qui sotto, da Wikipedia:

The county has an extensive freeway network of legendary size and complexity, which is maintained by Caltrans and patrolled by the California Highway Patrol.

It also has a vast urban and suburban street network, most of which is maintained by city governments. The county and most cities generally do a decent job of maintaining and cleaning streets. For more information about the primary exception, see the Transportation in Los Angeles article.

Both the freeways and streets are notorious for severe traffic congestion, and the area’s freeway-to-freeway interchanges regularly rank among the top 10 most congested points in the country.

A parte il caos delle Highway di LA, in meno di 30 minuti, costeggiando villette e palme in fila indiana,  

arriviamo nei pressi del Walk of Fame di LA.

Ecco cosa e’ il Walk of Fame:

La Hollywood Walk of Fame (traducibile in italiano in passeggiata hollywoodiana della celebrità) è un lungo camminamento composto da due marciapiedi che corrono lungo l’Hollywood Boulevard e la Vine Street, sulla collina di Hollywood (California).

Su tale percorso sono incastonate oltre 2000 stelle a cinque punte che recano i nomi di celebrità onorate per il loro contributo – diretto o indiretto – allo star system e all’industria dello spettacolo.

Orientata da est verso ovest sull’Hollywood Blvd. da Gower Street a La Brea, e da nord a sud su Vine Street tra Yucca Street e Sunset Boulevard, la Walk of Fame fu creata nel 1958 con l’intento di rappresentare un tributo agli artisti che lavorano nell’industria dello spettacolo, sia davanti che dietro alla cinepresa.

I premiati ricevono una stella in base alla carriera e ai conseguimenti di una vita nel cinema, nella radio, nella televisione, nel teatro e nella musica, così come per i loro contributi benefici e civici.

Ogni “stella” consiste di una piastrella color carbone, nella quale è incastonata una stella a cinque punte rosa, bordata di bronzo. All’interno della stella è inciso in bronzo il nome dell’onorato, e sotto al nome è presente un emblema circolare (sempre in bronzo), che indica la categoria per cui è stata ricevuta la stella.

Gli emblemi sono:

una cinepresa, per il contributo all’industria cinematografica;

Pero’ quanto era bella Marylin!!

una televisione, per il contributo all’industria televisiva;

un grammofono, per il contributo all’industria discografica;

(certo che questi fiori appassiti ed arruffati, mettono tristezza!)

un microfono, per il contributo all’industria radiofonica;

delle maschere della tragedia e della commedia, per il contributo al teatro.

La costruzione originale della Walk of Fame aveva 2.500 stelle in bianco. Joanne Woodward ricevette la prima stella della Walk of Fame il 9 febbraio 1960.

Un totale di 1.558 vennero assegnate nei sedici mesi seguenti.

Da allora, le nuove stelle sono state aggiunte a un ritmo di circa due per mese.

Nel 1994 oltre 2.000 delle stelle originali erano state riempite, e stelle aggiuntive sono state piazzate, per estendere la Walk of Fame ad ovest, oltre Sycamore e La Brea Avenue, dove ora viene terminata dalle Silver Four Ladies of Hollywood Gazebo. A giugno 2009, il numero totale di stelle assegnate ammonta a 2.386.

Molti di coloro che sono stati oggetto del riconoscimento hanno ricevuto stelle multiple per i contributi in categorie diverse. L’unico ad avere ricevuto stelle per tutte le categorie è Gene Autry. La gamma di celebrità che hanno ricevuto una stella varia dalla più famosa stella del cinema ai DJ delle radio locali.

Ai 4 angoli del Hollywood and Vine quattro “stelle” speciali (a forma di luna piena) commemorano ognuno dei tre astronauti dell’Apollo 11 e l’intero team della NASA.

Le stelle sono state concesse anche a personaggi inventati come cartoni animati (Topolino, Paperino, Winnie-the-Pooh, Bugs Bunny, Picchiarello, i Simpsons, i Rugrats, Biancaneve),

pupazzi (Kermit la rana), personaggi in costume (Big Bird) e altri (Godzilla). Ne sono stati fregiati, inoltre, tre popolari cani del grande schermo: Lassie, Rin Tin Tin e Strongheart.

Nel 1978, la città di Los Angeles ha designato la Walk of Fame come punto di riferimento storico/culturale.

La Walk of Fame è mantenuta dall’autofinanziamento dell’Hollywood Historic Trust.

Partiamo da questa ultima affermazione, e cioe’ che la strada e’ un punto di riferimento storico/culturale.

Credo che sia piuttosto ardita, dato che la strada non e’ altro che una serie di mattonelle, con attorno negozi di scadentissimo livello e tante brutte facce che la bazzicano, oltre ai turisti, ignari di quanto di brutto potranno ammirare!!

I ristoranti che stanno sulla strada, sono per la maggiorparte di bassa qualita’ ed offrono cibo che vedete sotto! 

 

C’e’ qualche artista di strada, ma con poca abilita’ ad intrattenere il pubblico.

Ci sono tanti musei, da quello delle cere, a Ripley’s believe it or not, ma si possono trovare in tanti altri posti in USA.

Insomma il mio consiglio e’ di evitare questa attrazione, a meno che non siate patiti di musica e film.

Ma non sperate di incontrare celebrita!!

Qui Paolo si mette in posa, per un fisico che non avra’ mai!!

Oltre alle stelle c’e’ una parte della strada, vicino al teatro cinese, dove ci sono le famose impronte degli attori famosi.

Ecco sotto le impronte di Mastroianni e della Loren!

I prezzi sono alti, per tutto, compreso il cinema! 

Dopo un’ora circa, delusi, ci rimettiamo in macchina, per tornare ad Hermosa Beach, passando per Sunset Boulevard e Beverly Hills. Ma anche li non abbiamo visto scorci da ricordare, se non palme e macchine!

Non siamo neanche passati per Rodeo Drive (altra trappola per turisti), per la delusione!

Quello che ci siamo persi!!

Getty Center:  il Getty Museum colleziona disegni, sculture, manoscritti, e fotografie provenienti dall’Europa. Eccetto che per le fotografie, il museo non raccoglie opere moderne, dal XX secolo in avanti.

il 

Disney Concert Hall.

 

Quello che non potevamo vedere, perche’ ancora in fase di costruzione! 

Un architetto ha deciso di comprarsi un vecchio 747, trasportarlo sulle colline di Malibu, e costruirci una casa!!

Ecco una vista dall’alto,

ed il progetto finale!

 

In conclusione non possiamo dire che Los Angeles sia bella, ma non la abbiamo vista bene per dare un giudizio definitivo.

Tornati ad Hermosa Beach e dato che il tempo rimaneva bruttino, decidiamo di affittare una bicicletta e di  passeggiare sul lungomare della cittadina.

L’idea che noi italiani abbiamo del lungomare (passeggiata lungo gli stabilimenti marini, con negozi e strada che passa accanto) e’ quanto di piu’ lontano dal lungomare Californiano.

Vedrete perche’!

Dato che i bimbi non possono andare in bike, affittiamo due bici (una per me ed un per Stefania) ed una “carrozzella” (bike trailer) per i bimbi.

Si parte alla scoperta delle case sul lungomare, che si chiama The Strand.

Pedalando incontriamo case di tutti i tipi, tutte con 2 caratteristiche  in comune: sono tutte fronte mare, senza ostruzione in direzione mare (alberi, cartelli od altro) e per andare al mare non si deve attraversare nessuna strada con macchine, se non il lungomare pedonale e per biciclette.

Hermosa Beach e’ una zona molto rinomata della Grande LA (the greater LA) ed i prezzi delle case sono atronomici!

Pensate che quelle sulla Strand vanno dai 3 ai 10 milioni di $ a casa!!!

I tipi di case e gli stili che si possono incontrare sono tra i piu’ vari.

Ci sono quelle scarsette, come quella sotto (ma ad avercela!!),

a quelle un pochettino meglio,

 a quelle decisamente belle,

fino ad arrivare a ville vere e proprie sul mare!!

Questa casa sotto e’ stata venduta due anni fa a 8 milioni di $!!! 

Magari da questo nostro connazionale!

Come ho detto in un post precedente sulla Strand si incontra gente di ogni tipo (ma non homeless o poco di buono!).

Questa signora sotto fa jogging, mentre porta a spasso il bambino dopo aver fatto la spesa!!!

Continuando il nostro giro ecco altre belle case.

Stile anni 70.

Sul lungomare ci sono pochissimi hotel.

Uno di questi e’ il Sea Sprite Motel. 

Che ha camere e cottages.

I prezzi, per essere un motel, non sono bassi (circa 130 $ a camera)!

Ma ad Hermosa BEach (e nelle altre spiaggie limitrofe a LA), i prezzi sono astronomici!

Se non ci si accontenta di un motel, quindi pulito (forse!?) ma con l’essenziale, bisogna sborsare almeno 250 $ a camera per un 3 stelle (mai fronte mare)!!

A Santa Monica i 3 stelle vanno anche sui 300 $ a notte, per arrivare a 400 $ e 500 $ a notte per i 4 e 5 stelle!!

Quindi se si e’ di bocca buona, ci si accontenta del Sea Sprite Motel, che comunque e’ sul mare!!!

Magari un po troppo, dato  che le camere sono sul lungomare e se dormi senza chiudere le tende, sei anche tu sul lungomare!!

L’altro solo Hotel sul lungomare e’ il nostro, che pero’ ha prezzi decisamente piu’ alti. Ma e’ veramente un albergo meraviglioso!

Stanze larghe, ben divise, frigorifero e cucina (con micronde) e top del top sala colazione all’aperto, su uno spiazzo affacciato sul lungomare!!

Proseguendo sul lungomare fino al Pier che divide Hermosa Beach da Manhattan Beach, si incontrano altre case carine.

Questa addirittura ha il parcheggio della moto dentro casa!

Arrivati al Pier, torniamo indietro, con la certezza che anche oggi il sole non uscira’!!!

About these ads

9 Risposte

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. stefania said, on 21 luglio 2010 at 3:54 am

    Hi Ezio
    the strand at Hermosa beach is
    very picturesque…
    it is like to stay in american film
    See soon
    Stefy

    • quattrovecchiinamerica said, on 21 luglio 2010 at 9:33 am

      Hi Stefy

      the strand was very very charming.

      And I can say that is more enchanting if you ride it without the sun!!

      In 5 days we had only one day with the sun, and that was very disappointing!!

      Next post I’ll show ou Hermosa Beach with the sun!

      NExt we will move to San Diego (with the post, because as ou know we are bach to Hsv since one week!).

      See you soon

      Ezio

  2. Fabrizio said, on 22 luglio 2010 at 1:51 pm

    Mi è venuta una tristezza a vedere queste foto. Sarà anche per via del cielo grigio….

    • quattrovecchiinamerica said, on 22 luglio 2010 at 2:19 pm

      Caro Fabrizio

      mi dispiace averti trasmesso tristezza, ma domani apri il blog e ti faro’ vedere Hermosa Beach con il sole!!!!

      E’ stato 1 giorno su 5 di sole, ma il panorama era completamente diverso!!

      Dopo siamo andati a San Diego altri 5 giorni ed il tempo e’ stato simile, 4 giorni bruttini ed uno quasi bello!

      Ma anche senza sole si impara ad apprezzare l’oceano della California.

      COn il tempo coperto sembra quasi piu’ affascinante!!

      Certo che il nostro mare (Sardegna, Puglia e Sicilia) non ha paragoni, ma bisogna accontentarsi!!

      Ci sentiamo domani, con sentimenti migliori!!

      Ciao Ezio

    • quattrovecchiinamerica said, on 22 luglio 2010 at 2:20 pm

      Dimenticavo: hai visto che bel lungomare!!

      Mi ha molto colpito per la sua semplicita’, l’assenza di negozi, le belle case e la facilita’ con cui le persone potevano andare al mare dalle loro case!!

      Ciao Ezio

  3. rosadimaggio63 said, on 25 luglio 2010 at 11:18 am

    Hello Ezio,
    Los Angeles è meravigliosa per una “cittadina del mondo” come me !!
    La amo da morire !!!
    Come procede il viaggio ?
    Ciaooooo :-)

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 luglio 2010 at 11:54 am

      CIao Myriam

      ho letto dal tuo blog che e’ un periodo di lavoro molto stressante per te!!

      E’ per questo che non ti sei fatta sentire per molto tempo!!

      Spiegami, da cittadina del mondo , perche’ ti piace LA!!

      Noi la abbiamo vista male e poco, ma quello che abbiamo visto non ci ha eccitato piu’ di tanto!!

      Sicuramente e’ una citaa’ che per chi ha i soldi puo’ dare delle soddisfazioni, ma per i turisti c’e’ poco.

      E l’atmosfera che si respira e’ di citta’ triste!

      Ma come ti ripeto mi posso sbagliar, dato che non abbiamo vsito poi molto di LA, a differenze delle sue spiaggie che le abbiamo viste bene!

      Ma nache li il tempo non e’ stato tra i migliori e il fascino mitico delle spiaggi edi LA, si e’ affievolito!!

      Diverso e’ stato per San Diego e dintorni, che ci e’ piaciuto di PIu’!

      Il blog e’ piuttosto indietro. Noi siamo tornati 15 giorni fa e la vacanza sul blog e’ poco piu’ della meta’!!

      Ciao Ezio

  4. Valentina said, on 15 luglio 2012 at 2:18 pm

    ma..guardando le foto delle meravigliose case sul lungomare pensavo…oltre la facilità(beatacci loro!!)di andare al mare facilmente da casa..mi sembra anche abbastanza facile entrarci,nel senso che non son protettissime!! :D

    • quattrovecchiinamerica said, on 16 luglio 2012 at 2:23 pm

      LE foto della case sul lungomare sono uno spettacolo. Il problema dei ladri loro lo hanno ma molto meno di noi, perche’ la polizia qui stanga e poi se entri a rubare in casa, tu ladro ti devi aspettare di ricevere una kilata di pallottole dal proprietario di casa, che al 60 % e’ armato e pronto a sparare!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 206 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: