4 vecchi in america

QUATTROVECCHIINAMERICA’S BLACK FRIDAY!!!!

Posted in Famiglia e dintorni by quattrovecchiinamerica on 30 novembre 2008

                                                      

   blackfridaygpssale

 

E dopo il  thanksgiving ecco a voi il black friday!!! Negli Usa il Black friday, che si festeggia subito dopo il giorno del ringraziamento, e’ un giorno folle perche’ tutti i negozi fanno degli sconti mostruosi su una limitata quantita’ di articoli. Naturalmente gli articoli in sconto sono pochi, quindi e’ necessario alzarsi presto per approfittare degli sconti!! Il Black Friday in USA è un importante indicatore sulla propensione dei consumatori a spendere nelle successive festività natalizie: sarebbe il primo giorno di spese natalizie americano.

Da internet si legge:

Quest’anno, per fronteggiare la crisi, i negozi hanno proposto sconti «folli» su prodotti limitati pur di attirare la clientela. Ma, nonostante questo, alla fine i negozianti sono stati contenti ma non estusiati. In America è stato dato il nome di Venerdì nero non per malaugurio, ma al contrario perché è la giornata in cui i commercianti escono dal «rosso» nei conti, cioè iniziano a guadagnare: si stima che in questo giorno vengano realizzate il 40% delle vendite annuali. La differenza riscontrata quest’anno è una maggiore propensione all’uso del contante e delle carte di debito rispetto alle carte di credito.

 

Come dicevo sopra, per cercare di accaparrarsi qualche articolo a prezzo veramente scontato bisogna mettersi in fila per tempo. Ma i negozi non aprono alle 9.00 ma alle 4.00!!! Quindi se ci si vuole mettere in fila bisogna stare di fronte al negozio almeno due ore prima!!! E cioe’ alle due di notte e con le temperature di questi giorni (circa – 2 gradi Celsius!!) non e’ molto piacevole!!!

Ecco alcune immagini delle file di fronte ai grandi negozi di elettronica, i piu’ gettonati:

 

shopping_lines

I televisori al plasma da 42 pollici che si vendevano come i DVD!!!

black_friday_2007

Ecco la fila davanti a Target (ordinata e senza che nessuno prova a passare davanti agli altri!!)

16635_large

 

Tanta e’ la voglia di comprare qualche cosa che purtroppo a Wal Mart e’ successo anche questo:

black_friday

 

NEW YORK – Il Black friday, il tradizionale venerdì di acquisti negli Stati Uniti che segue il giovedì del Giorno del Ringraziamento, ha provocato una vittima. A Valley Stream, un sobborgo di New York, un dipendente della catena Wal-Mart è morto travolto dalla folla . Alle 4,55 del mattino, cinque minuti prima dell’apertura, le circa 2 mila persone assiepate davanti all’ingresso del supermercato, alcune da giovedì mattina, hanno sfondato i cancelli e travolto Jdimypai Damour, 34 anni, originario della Giamaica. La gente, incurante della vittima, un impiegato temporaneo, ha anche ostacolato i soccorsi dei colleghi di Damour pur di poter passare e arraffare le migliori occasioni dagli scaffali. I clienti hanno continuato a entrare anche dopo l’arrivo dell’ambulanza e della polizia. Gli agenti hanno riferito che nella calca altre quattro persone sono rimaste ferite, tra questi una donna incinta di 8 mesi ricoverata in ospedale per accertamenti.

 

untitled

 

Io non avevo voglia di alzarmi presto e fare la fila con il freddo, ma credo che lo spirito nero di Dart Vader si sia impossessato di me. Infatti lui mi ha fatto alzare alle 5.30 e dato che non riuscivo ad addormentarmi ho deciso di provare!! Il lato oscuro della forza era forte in me ed allora armato di carta di debito mi sono avviato verso i centri commerciali. Devo dire che ancora in me esisteva un lato buono della forza, infatti invece di recarmi nei soliti Mall, letteralmente assaltati dalla folla, mi sono recato al PX (centro commerciale situato all’interno del Redstone Arsenal) che pero’ e’ frequentabile solo dai dipendenti dell’arsenale. Scelta che con il senno di poi si e’rivelata ottima: ottimi acquisti e pochissima fila!

Alle 6.00 ero sul posto e la fila per comprare le cose elettroniche era ridotta ad appena 20 persone!! Il mio obiettivo era comprare una TV al Plasma da 42 pollici, un laptop da 17 pollici, una macchina per fare il pane, un frullatore, ed una stampante (questo era quello che dai volantini pubblicitari avevo deciso di comprare, poi naturalmente ho trovato anche altre fesserie che naturalmente ho comprato!). Dopo qualche minuto di fila e’ arrivato il commesso che mi ha chiesto cosa volevo comprare e dopo la scelta mi ha dato tanti bigliettini per quanti articoli avevo scelto di comprare, da presentare alla cassa. Dopo il pagamento ci si reca nella parte posteriore del negozio con la macchina e qualche inserviente (dietro controllo dello scontrino) ti carica quello che hai comprato.

Alle 6.30 avevo comprato tutto quello che avevo deciso di comprare, tranne il laptop che era finito (un bel 17 pollici a 369 dollari!!). Mi sono recato di dietro al PX, ma quando si sono presentati con il 42 pollici della Samsung, gli inservienti mi hanno guardato ridendo e con il loro slang nero mi hanno detto “you gotta go change your car, sir”!! Solo in quel momento ho realizzato l’ingombro dell’imballaggio ed allora sono dovuto tornare a casa e tornare con il SUV, cosi’ come avevano fatto tutti quelli che erano in fila ad aspettare di ritirare i televisori!! Per la cronaca c’erano due TIR pieni di televisori al plasma ed LCD che alle 8.00 erano finiti!!

Prima di tornare a casa ho deciso di passare prima da Best Buy e comprare una stampante. Prima ho fatto una buona colazione da Atlanta Bread (l’unico posto ad Huntsville che assomiglia, molto ma molto lontanamente ad un bar italiano!!!!). Per la prima volta ad Huntsville ho avuto problemi a parcheggiare la macchina (comunque ho parcheggiato dopo 45 secondi e vicino al negozio!!). La gente alle 7.00 del mattino era decisamente tanta, mi sembrava di essere ad una inaugurazione di un centro commerciale!! Ho scelto una stampante, scanner e fotocopiatrice a 29 dollari. Ho fatto una bella filazza per pagare (pero’ scorreva e ci ho messo solo 5 minuti!).

Alle 7.45 ero a casa per cambiare macchina ed alle 8.00 avevo caricato il televisore e cambiato la stampante comprata alle 6.30 al PX. Ho approfittato per comprare Micrsoft Office ed un videogioco per i bambini.

Tornato a casa ho dato la buona novella ai familiari che avevo speso circa 1000 dollari (non vi ho elencato tutto quello che ho comprato perche’ ci voleva troppo tempo e neanche mi ricordo bene), cercando di dare la colpa della spesa al lato oscuro della forza, che si era impossesato di me!!

Ecco i bimbi e noi a festeggiare come dei fessi la nostra prima grossa spesa americana (a dire il vero e’ una fesseria perche’ da quando siamo qui ogni mese e’ un salasso, dato che nei primi mesi ti serve veramente tutto!!).

 

 p1010509a

 

 

 

 

p1010513a

 

 

E per concludere all’ora di pranzo ci siamo recati un un ristorante (Red Lobster)  per mangiare con i bambini. Paolo e Sara incredibilmente si sono comportati bene e sono stati seduti per piu’ di due ore (infatti il servizio era lento, anche se i clienti erano pochi!), mangiando il buon pesce che ci hanno servito.

Qui Sara e Paolo che mangiano Maccaroni and Cheese (classico piatto spacciato per piatto tipico italiano, da evitare).

dscn3078a

 

 

dscn3083a

 Sara che mangia l’uva portata da  casa

dscn3092a

 

Sara che sceglie il mangiare dal menu’ dei bimbi (qui in ogni ristorante se hai i bimbi, ti danno pastelli e libri da colorare per intrattenere i bambini).

 

dscn3102

 

 Io, oramai libero dallo spirito di Dart Vader, con i due gioielli.

 

dscn3114

 

I bimbi alle prese con un meraviglioso dolce al cioccolato (fetta di torta calda al cioccolato con cioccolato fuso sopra e dentro + gelato alla vaniglia caldo)

dscn3116a

 

 

 

Tagged with: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: