4 vecchi in america

EARLY WORK MUSEUM E PARCO GIOCHI DI BELK

Posted in Attivita' bambini by quattrovecchiinamerica on 5 dicembre 2008

   

EARLY WORKS MUSEUM E PARCO GIOCHI DI BELK 

 

Oggi vi parlo di due posti che frequentiamo spesso, specialmente adesso che l’inverno si fa sentire. Ieri e’ nevicato e per 10 minuti mi e’ sembrato di essere su una strada del Trentino, oggi la massima e’ stata di 3 gradi. Quindi la calda Alabama ha svoltato decisamente verso il freddo!!

Con questo tempaccio spesso il Sabato visitiamo l’Early works museum (non la domenica perche’ questi cerquoni la domenica chiudono e purtroppo chiudono tutti i giorni alle 16.00!!). Il museo si compone di 5 o 6 aree ed in ognuna di essa i bambini possono giocare con giochi a tema.

Le foto del museo e del parco giochi di Belk sono di questa estate ma la sostanza non cambia!!

C’e’ l’area della musica dove spingendo un tasto si puo’ far suonare uno strumento, naturalmente se si spingono piu’ tasti insieme suonano piu’ strumenti.

 dscn1748aa1

 C’e’ l’albero parlante, che racconta favole a determinate ore e l’orologio parlante che da l’ora ogni 15 minuti.

dscn17461dscn1743aa1

C’e’ una nave sulla quale si puo’ salire a bordo e toccare tutto quello che di solito c’e’ su una nave

dscn1739aa1dscn1733aa1

La zona piu’ gettonata e’ una saletta con una marea di giochi con tema la fattoria. Inoltre nella saletta c’e’ una fontana, nella quale i bimbi possono buttare i pesci di gomma e dove di solito si fradiciano completamente (anche seil museo fornisce una palandrana anti acqua). Sempre in questa area ci sono i puzzle, le marionette, il gioco della posta e della banca …………………………………………… e dei gonfiabili per bambini piccoli.

dscn1724aa1dscn1719aa1

dscn1705aa1dscn1701aa1

Inoltre c’e’ una area dove i bambini possono costruire qualsiasi cosa, con mattoni e forme giganti, una miniera e la zona vecchia Alabama, dove e’ ricostruita una vecchia casa con i cappelli, i costumi ed il mangiare dell’epoca.

L’entrata al museo costa per tutta la famiglia 25 dollari, ma pagando 100 dollari si fa l’abbonamento annualee si puo’ entrare quando si vuole (cosa che abbiamo fatto noi). I bambini si divertono moltissimo, i genitori un po’ di meno!!!

 

Impegnato il Sabato, resta la Domenica scoperta! Dato che qui la Domenica mattina e’ tutto chiuso (tranne Wal Mart) a causa della profonda fede degli americani, che vanno in massa a messa, risulta arduo andare da qualche parte. Abbiamo scovato, su indicazione di Piero, un parco giochi all’interno di un mall che e’ semplice ma piace molto ad i bambini. Infatti e’ fatto di una gomma particolare che permette ai bimbi di giocare in sicurezza anche se cascano.

C’e’un ponte, una macchina, una barca, un tronco cavo, una rana, un pesce ed un molo molto grandi e sui quali i bimbi possono salire e cascare in tranquillita’,  dato che i giochi sono di gomma morbidissima ed il pavimento e’ composto da un tappeto gommoso che attutisce le botte. Se non ci sono troppi bambini e’ perfetto. Il caos nasce quando oltre ad esserci troppi bambini ce ne sono anche di troppo grandi!! Infatti i bambini che in teoria potrebbero frequentare il parco sono quelli massimo di 5 o 6 anni (il limite e’ in altezza a dire la verita’, ma l’eta paragonata all’altezza massima ammessa e’ 5 o 6 anni), ma spesso si trovano messicani molto piu’ grandi e ciccioni, che saltano e corrono come dei pazzi (con il rischio di asfaltare Sara ed il peso piuma Paolo). Quando e’ cosi’ ritiriamo i bambini e li facciamo rientrare dopo che i grandi sono andati via!

 

dscn16111

  

dscn16011dscn15991dscn15981

Anche qui non e’ che per i genitori sia il massimo, ma a volte capita anche di avere di queste visioni e la noia (per i genitori maschi!) per qualche secondo passa!!! Devo registrare che qui in Huntsville queste visioni sono rare e di solito si vedono dei sederi che sono 4 volte questi, con sommo disappunto (esteticamente parlando!).

dscn15901dscn15961dscn1580

Altra cosa buona del parchetto al chiuso e’ che e’ immerso in una cornucopia. Una grande piazza nella quale ci sono una marea di ristorantini. Per lo piu’ sono orientali e ti offrono, quando passi ,un assaggino di qualche cosa (se fai un giro completo hai fatto cena. ma ti sei ditrutto lo stomaco dato che ti danno sempre pollo e maiale fritto con salse le piu’ improponibili!! Stefania gradisce e si sfonda di maiale in agrodolce!!)

dscn16051

Altro pregio e’  Sbarro.  E’ una specie di pizzeria al taglio italiana (di italiano pero’ ha solo il nome!!!!). La pizza pero’ per me e’ la migliore di Huntsville, croccante e la mozzarella sembra quasi una mozzarella (e non formaggio giallo!!!). Fanno anche pasta ma non ho avuto il coraggio di assaggiarla! Invece ho avuto la sfrontatezza di assaggiare un mega calzone con i pepperoni e mozzarella. E’ un mega cannolo di proporzioni gigantesche (e’ piu’ lungo del diametro di una pizza) con salame piccante. che loro chiamno pepperoni, e mozzarella filante dentro. Assolutamente ottimo ma pesante come una pietra!!!

 

dscn16071

Prima  di uscire la tappa obbligata alle macchinette mangiasoldi!

dscn16351

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: