4 vecchi in america

TERRE MALEDETTE!!

Posted in weather by quattrovecchiinamerica on 6 maggio 2009

 

 tex0573 

 

TERRE MALEDETTE!!!

 

La copertina di Tex (mitico fumetto della mia infanzia, cosi’ come Zagor e Diabolik) rappresente le condizioni atmosferiche che in questi giorni stiamo vivendo: temporali, fulmini, lampi, tuoni e tornadi, in queste terre, che diventano maledette (esagero!!) quando le condizioni atmosferiche diventano ostili (tornado, alluvioni, grandine, uragani ed altro). Purtroppo queste condizioni si presentano spesso ed a detta dei locali sempre piu’ di frequente rispetto agli ultimi anni.

Come detto  nel post precedente, la decisione di aprire le scuole solo ad Huintsville e tenere chiuse quelle di Madison ha creato molti malumori e critiche, secondo me sensate, nei cittadini locali!!

Infatti ieri le autorita’ di Madison sono tornate indietro ed hanno riaperto le scuole Mercoledi’, invece di tenerle chiuse fino al 14 Maggio!!!

Non solo da noi si prendono decisioni astruse!!!

Comunque con buona pace delle famiglie tutto e’ tornato alla normalita’. I bambini, sia di Madison che di Huntsville, sono tornati nelle scuole, le persone si sono dimenticate di botto che esisteva la swine flu. La televisione parla molto di meno di questa influenza e negli scaffali dei supermercati sono tornati i liquidi lavamani e le mascherine, che nei giorni scorsi erano scomparsi!!!!

Potenza dei media, che influenzano troppo le povere menti di noi cittadini!!!

Pero’ anche se da Lunedi’ i bambini sono tornati a scuola (contrariamente a quello che avevo scritto nell’articolo precedente, nel quale dicevo che avremmo portato i bimbi a scuola da Martedi’. Infatti il Lunedi’ mattina dopo aver visto che la scuola era aperta, ci siamo consultati con Stefania ed abbiamo deciso di portarli a scuola, perche’ i bambini erano diventati ingestibili a casa e poi un giorno in piu’ a casa non avrebbe evitato il poco probabile contagio!!!!) i temporali non ci hanno mai lasciato ed oggi mentre accompagnavamo a scuola i bambini siamo stati presi nel pieno di un tornado warning.

Mi spiego meglio: avevamo appena messo i bambini nella macchina di Stefania quando abbiamo sentito le sirene che avvertivano dell’arrivo di un tornado. Dato che qui le sirene suonano anche per un piccolo temporale, non ce ne siamo curati ed ognuno con la propria macchina si e’ diretto verso l’Arsenale. Io direzione ufficio e Stefania verso l’asilo.

Dopo pochi metri il cielo si e’ annerito di colpo, le nuvole si sono abbassate, la nebbia e’ scesa di colpo ed il vento e’ aumentato tantissimo.

Niente di piu’ di un fortissimo temporale. Ma ad un certo punto la pioggia invece di scendere verticalmente ha iniziato a scendere in orizzontale ed il vento e’ aumentato ancora!!! Queste sono le condizioni ideali per la formazione di un tornado.

La radio infatti dava in tempo reale la direzione del tornado ed in quel momento eravamo proprio nella sua zona!!!

Io anche se faccio un’altra strada per andare in ufficio, proprio a causa del tornado, sono andato dietro  Stefania con la macchina e le ho dato una mano a far scendere velocemente i bimbi e portarli al sicuro in asilo (al sicuro per modo di dire!!!! Dato che l’asilo, come tutto qui in USA, e’ fatto di legno).

All’entrata, dato che era gia’ stato emesso il tornado warning, abbiamo trovato tutti i bambini e le maestre ordinatamente seduti nel corridoio, che aspettavano la fine dell’emergenza per poter rientrare in classe!!

Abbiamo aspettato che il tornado passasse e siamo usciti di nuovo per andare a prendere un caffe’ (schifoso). Ma non appena siamo usciti di nuovo ecco un altro tornado warning (che palle!!). Dato che il cielo sembrava piu’ chiaro ce ne siamo fregati e siamo andati a prendere la ciofega!!

Il fatto di aver sfidato cosi’ apertamente il tornado comunque non e’ stata cosa saggia, infatti poco fa ho visto i TG locali che hanno fatto vedere i danni che il tornado ha fatto a Madison, specialmente vicino casa nostra. Ha fatto discreti danni a scuole, case, alberi e cartelloni pubblicitari. Naturalmente solo danni alle strutture e non alle persone, che stavano ben riparate (tranne pochi, come noi!!!), dato che la forza del tornado non era delle piu’ distruttive!

Vi voglio spiegare che quando le sirene suonano ed avvertono che c’e’ la possibilita’ del tornado, questo non significa che ci sara’ sicuramente un tornado , ma che ci sono tutte le condizioni per la sua formazione . Quindi loro danno un arco temporale in cui bisogna stare in casa od al coperto e la strada che la tempesta dovrebbe percorrere in quel periodo.

Quindi se si sentono le sirene bisogna stare in campana, ma senza pensare di dover morire da un momento all’altro!! 

Qui pero’ faccio una osservazione: come mai in un posto come l’Alabama (che e’ al 12° posto in USA come fequenza dei tornadi, al 13° per numero di morti e feriti ed al 14°  per danneggiamenti avvenuti a case ed edifici) continuano a costruire case il legno?????????????

Ecco alcuni numeri aggiornati solo fino al 2002 (e piu’ ci si avvicina ai giorni nostri e piu’ ce ne sono!! Cioe’ ogni anno ce ne sono di piu’!):

Numero di tornado in albama per anno!!

al_tor_by_years_color

Tornado per mese in Alabama

tor_by_month_1950_to_2002

Ore piu’ probabili per la formazione di tornado!!!

tor_by_hour_1950_to_20021

Numero di tornado in Alabama dal 1950 al 2002. A Madison, dove abitiamo noi ce ne sono stati 39!!! (non di possibili tornado ma di tornado veri e propri)

tor_by_county_2002

 

Inoltre mi chiedo come mai le case americane,dei tre porcellini, in legno non sono neanche dotate di shelter (ripari in cemento armato dove ripararsi in caso di Tornado)????

Per darvi una idea ecco di sotto il disegno di una shelter, da interrare.

trans_stormshelter1

Io ho parlato con molti americani, ho frequentato molti forum sull’argomento e tutti sono d’accordo nell’affermare che loro si fidano del loro servizio previsioni tornado. Certo le previsioni sono dettagliatissime, efficienti, in tempo reale e ti raggiungono ovunque sei di notte e di giorno!!!

Pero’ se il tornado ti passa sulla casa, le possibilita’ di sopravvivere sono bassissime, anche perche’ le case essendo di legno volano via come aquiloni!! E non e’ un modo di dire, infatti se si guarda un filmato che mostra un tornado in azione ed i suoi danni, vedrete che il vento le solleva con una facilita’, che non potrebbe essere con case in muratura (come le nostre). Azzardo a dire che un tornado che qui butta giu’ tutto, da noi farebbe danni solo a finestre e poco di piu’!!!

Inoltre anche se non vogliono costruire case in muratura (vuoi perche’ il legno costa di meno, vuoi perche’ non le sanno costruire, dato che qui i carpentieri la fanno da padrone, cosi’ come da noi i muratori), perche’ ogni casa nuova che costruiscono non mettono uno shelter in giardino, che li riparerebbe da tutto!! 

Il prezzo di uno shelter parte dai 3.000 $ ed il tempo di installazione e’ meno di tre ore!!! 

Per prima cosa nel backyard (che la maggior parte delle case americane hanno) si fa uno scavo

install002

Poi ci si cala lo shelter

install0031

Si sistema la parte superiore dello shelter

install004

Si fanno le opportune operazioni di cablaggio tra i due pezzi

install005

Ed ecco il risultato finale!!! Bello, veloce, economico e sicuro!!!

tennshelter

Ed all’occorrenza ogni volta che suona la sirena del tornado warning, si puo’ velocemente entrare, aspettare che il tornado passi ed uscire, sani e salvi!!!

shelter1

L’interno non e’ proprio spartano e ci si puo’ stare tranquillamente con tutta la famiglia

cedar-finishout

 

electric

Dentro si stoccano, in anticipo, generi alimentari e acqua per sicurezza. Inoltre si mette sempre una radio o televisione per sentire come si sta evolvendo il tornado e per capire quando e’ ora di uscire!!! Esistono delle radio particolari che non trasmettono musica ma solo notizie sui tornado. Quelle sono ideali per questo genere di evenienza. Si chiamano “wheater radio” e costano non piu’ di 30  dollari. Hanno la caratteristica che funzionano anche senza la corrente, ipotesi molto probabile quando un tornado spazza via tutto (pali della luce compresi).

Per chi fosse interessato alle caratteristiche di questi shelter eccole di seguito (di uno tra i tanti tipi esistenti):

Each Texas Tornado Storm Shelter has the following features:

  • 48 s/f of interior floor space (6′ X 8′)
  • 6′ 1″ distance between interior floor and ceiling
  • 4″ of concrete in the floor, walls, and ceiling
  • holds 6 people plus household pets
  • gas operated door closer
  • 2′ wide steps with handrails
  • 8″ Turbine and 6″ Vent
  • Insulated steel door
  • Leak-proof, rodent and snake-proof
  • 10 year limited warranty

Quindi visto il basso prezzo e la facilita’ di installazione, il fatto che pochi americani posseggono uno shelter significa che sono di coccio e basta!!

Pensate che in Oklahoma (posto dove i tornado sono di casa, come a Palermo il sole od a Torino la pioggia!!!!) una citta’ e’ stata completamente rasa al suolo da un tornado.

Fino a qui niente di strano, purtroppo, dato che la zona e’ denominata Tornado Alley, praticamente la casa dei tornado!!!!

 

 

8924_3

 

La cosa incredibile che la stessa citta’ e’ stata ricostruita esattamente come era, con pannelli solari dapperutto, ma senza shelter!!!

Allora se la cercano davvero!!!

 

Di sotto vi riporto alcune foto, vere, del caos e della distruzione che i tornado portano in quella zona

8924

Trattore??!! 

haz_tornado_truck

Tornado veramente impressionante, che sta per toccare terra (touch down) e distruggere tutto quello che trova sul suo cammino.

c_0_articolo_413006_immagine

Distruzione in una subdivision di Oklahoma City: praticamente ha raso al suolo tutto quello che ha incontrato (altro che ripararsi nel posto piu’ interno della casa!!).

image3_650 

Nei momenti in cui i tornado (che incredibilmente si creano nel 90% dei casi in USA!!!) ci passano sopra la testa spesso penso che sarebbe bello avere i poteri di qualche supereroe, guarda caso americano!!!

scaled_new_full6175219

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: