4 vecchi in america

4 GIORNI A NASHVILLE (DAY 3 – DAY4)

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 2 giugno 2009

 

  NashvilleSkyline38

(SKYLINE DI NASHVILLE DALLO STADIO DEI POTENTI TITANS)

 

4 GIORNI A NASHVILLE (DAY 3 – DAY4)

 

Ci alziamo di buon ora e dopo la solita colazione (questa volta i bambini hanno fatto colazione in camera e noi due siamo scesi, uno alla volta, a fare colazione in santa pace!!) partiamo alla volta del General Jackson Boat.

(qui sotto i bimbi mentre vedono i cartoons sul dvd portatile, prima di partire per la gita sul barcone)

DSCN3858

La giornata non e’ delle migliori, perche’ piove a tratti. Ma non diluvia ed allora decidiamo lo stesso di provare a fare la gita su questo gigante barcone a vapore. 

Da questa foto si puo’ vedere il percorso che si segue per entrare sul barcone.

 2920689850062721046XoHMWv_ph

Il prezzo non e’ esorbitante (19 $ per gli adulti e 12 $ per i bimbi, Sara non paga!!) e la gita dura dlle 11.30 alle 14.30. Volendo si puo’ decidere di mangiare sul barcone, ordinando panini ed altro nei vari bar, oppure mangiare seduti al tavolo mentre si ascolta un concerto country (ma il prezzo sale a 54 $ a testa!).

Sotto il bellissimo salone dove si mangia e si ascolta musica. Fuori era abbastanza caldo dentro gelo polare (creato ad arte dai condizionatori)!!!

 1125-2

Questa e- una vista del barcone con le sue pale di spinta in legno.

16

 Vista suggestiva del barcone dal fiume. 

general-jackson-showboat

Se si vuole spendere ancora di piu’, si puo’ scegliere la crociera notturna con cena e spettacolo, che dura di piu’ e passa anche nel centro di Nashville.

28117266_GeneralJacksonNashvilleNights

La nostra crociera a dire il vero non e’ stata  mozzafiato, la vista non era indimenticabile, ma per tre ore ci siamo rilassati ed i bimbi si sono divertiti a girare nei 4 piani del barcone. Sara ha gradito molto la birra!!!

 IMGA0110

All’uscita ci siamo infilati nel mega centro commerciale, ubicato proprio di fronte al molo. Li siamo rimasti fino all’ora di cena.

Anche questa volta abbiamo scelto un altro ristorante per bambini: l’Acquario.

Il ristorante e’ praticamente un mega acquario con i tavolini intorno!!!

Qui sotto Paolo e Sara che aspetano il loro piatto con i pastelli ed i giochini che tutti i ristoranti danno ad i bambini (l’idea e’ geniale, perche’ i bimbi mentre aspettano possono passare un po di tempo, senza rompere le palle ai vicini di tavolo!!!)

DSCN3866

 

DSCN3868

 Sotto alcune foto del mega acquario.

DSCN3876

 

DSCN3877

 

DSCN3879

Sara che vede arrivare il suo piatto e lo reclama!! 

DSCN3884

Paolo che mangia patate fritte ed hotdog fritti!!! 

DSCN3886

 Sara che gradisce la pasta Alfredo (che oggi era veramente buona!).

DSCN3887

Questo era il mio piatto di pesce Si vedono gamberi alla griglia affogati nel pepe, limoni, altri gamberi alla griglia, pesce alla piastra, tilapia (tipo una sogliola) fritta, ostrica farcita, tortino di granchio e riso pilaf!!! Ottimo ed abbondante per la modica cifre di 20 $ (16 Euro). Dopo questo piatto non puoi ordinare altro perche’ e’ veramente tanto.

DSCN3888

Piatto di Stefania con pesce fritto e carne e bicchiere di vino chardonay. Io invece ho provato un vino della  California (veramente orrendo e dolce!!).

DSCN3889

 Arredamento del locale.

DSCN3894

Io che porto a spasso i bimbi, con gli inmancabili occhiali per leggere il menu’ in posti scuri!! 

DSCN3899

Fortunatamente all’uscita dal locale abbiamo trovato uno Starbuck coffee aperto e ne abbiamo approfittato per due caffe’. Notare la tazzina vera di coccio, che qui e’ difficile da trovare!! I cucchiaini non esistono e danno degli zeppi di legno!! Naturalmente Stefania legge il giornale a scrocco, tanto qui e’ prassi leggere un giornale e non comprarlo!!

 

DSCN3907

Cosi’ come noi ci fermiamo a prendere il caffe’ negli Starbuck coffee, anche i bimbi si fermano al  plastico dei treni !!

DSCN3909

Eccoli tornati in albergo stremati, ma ancora svegli. 

DSCN3912

 Qui si sono schiantati!!!

DSCN3918

La mattina seguente, svolto il rito della colazione (il metodo di fare la colazione separati e’ veramente stato un successo: colazioni in santa pace e senza dover inseguire i bimbi tra i tavoli!!) inziamo a caricare i bagagli, ma i bimbi non ne vogliono sapere di mettere i bagagli nel mega carrello messo a disposizione dall’albergo!! 

DSCN3919

 

DSCN3923

 

DSCN3925

Prima di andare via amdiamo a visitare un lussuosissmo albergo di Nashville: il Gaylord Opryland Resort.

L’albergo e’ veramente giagantesco. ha una hall grande come uno stadio di calcio, sulla quale affacciamo tutte le stanze piu’ costose (circa 400 $ a notte!!). Ci sono cascate, fiumi, ponti  e negozi. Si puo’ fare una gita in barca lungo il fiume.

La hall e’ tutta chiusa da una copertura in vetro, in modo da non risentire ne del caldo ne del freddo!! Naturalmente la hall e’ dotata di un impianto di condizionamento perfetto.

Ecco alcuni scatti dell’albergo.

DSCN3929

 

IMGA0138

 

IMGA0139IMGA0140IMGA0154

 

IMGA0141

Mentre stavamo per uscire ci ha chiamato Adele e Domenico, i quali stavano arrivando al mega mall (vicinissimo aquesto albergo di lusso). Allora abbiamo deciso di mangiare con loro e di fare un giretto ancora nel mall (spendendo altri soldini). Trovare l’uscita in questo mega albergo ha richiesto 10 minuti ed un senso dell’orientamento notevole!!

Mentre io e Domenico guardavamo i bambini (maschi) le donne facevano spese. Poi stanche del lavoro, si sono fatte un massaggio ad acqua nel mall. Mentre noi guardavamo!!! Di sotto la macchina infernale per il massaggio ad acqua.

IMGA0159

A conclusione della 4 giorni di Nashville, posso concludere che se venite apposta a vedere la citta’ dall’Italia, potete benissimo evitare di fare questo viaggio!!! A me non e’ sembrato niente di eccezionale: non ci sono edifici degni di nota, la citta’ e’ sporchina e di notte non e’ molto sicura, in pratica c’e’ da vedere solo una via lunga 900 metri con locali e negozi di souvenire a destra e sinistra!!!

Se siete pero’ patiti di musica country, allora forse il viaggio vale la pena, se abbinate il viaggio a qualche altro luogo degno di nota. Infatti si possono vedere vari musei, auditori, spettacoli tutti con tema di fondo la musica country. Preparatevi pero’ a spendere un po di dollaroni per tutte le attrazioni musicali!!!

Io non consiglio gli alberghi del centro perche’ cari e sempre pieni. Costano almeno il doppio del nostro, che sta in una zona periferica. Peraltro la zona dell’aeroporto e piena zeppa di alberghi per tutte le tasche. Anche la zona del Oprymill Mall ne ha tanti e sono piu’ economici di qelli del centro (eccetto il Gaylord Opryland Resort).

Comunque a noi che veniamo dall’Italia (ed in particolare da Roma) tutto sembra valere poco, dato viviamo in mezzo a straordinarie opere d’arte, musei, edifici, chiese ………………………… Forse per questo Nashville e credo la maggior parte delle citta’ americane ci sembrano e ci sembreranno senza significato, banali e insignificanti rispetto alle nostre, inarrivabili  per una nazione cosi’ giovane come gli USA.

Io credo che qui il massimo sia la natura.

Con il tempo vedremo!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: