4 vecchi in america

DUE COSE CHE IN ITALIA NON SAREBBERO MAI POTUTE ACCADERE!!!!

Posted in Varie by quattrovecchiinamerica on 4 giugno 2009

 

untitled 

 (illusioni ottiche di Escher)

 

DUE COSE CHE IN ITALIA NON SAREBBERO MAI POTUTE ACCADERE!!!!

 

 

Oggi vi racconto due cose che sono successe nel giro di 2 giorni, che in Italia non sarebbero mai potute accadere in una vita!!!

 

1) 1h e 41 minuti per avere un rimborso di 2401 $ per la grandine!!

Ero tranquillamente a lavare la mia macchina (Mercury Sable del valore di 2100$ non di piu’) e mentre aspettavo che i guys mi consegnassero la macchina uno strano tipo mi si e’ avvicinato. Parlando un inglese, per me incomprensibile, inizia a toccare la mia macchina ed a guardarla di profilo!!

Io ero in divisa quindi non temevo molto (dato che qui c’e’ una venerazione per i militari in divisa, ma per qualche secondo ho temuto fosse un pazzo antimilitarista!).

Con il passare dei secondi il suo slang inglese e’ iniziato ad entrare nella mia testa ed ho capito che mi stava dicendo che la mia macchina era stata molto danneggiata dalla grandine. Effettivamente c’era stata la grandine ad Huntsville il 10 Aprile.

Pero’ anche se era vero, non capivo il suo interessamento. Allora ho iniziato a fargli delle domande per comprendere meglio il suo strano e non richiesto interessamento. 

Dopo un po ho capito che lui era un “dent removal”, cioe’ una persona che di mestieri rimuove i difetti dalla carrozzeria: un carrozziere!!

Subito mi ha spiegato che qui in USA tutte le assicurazioni hanno la copertura contro i vari eventi atmosferici, che qui sono frequenti e causano danni a ripetizione. Mi ha fatto subito un preventivo dei danni e mi ha contabilizzato i dollari che avrei dovuto spendere per rimettere a posto tutto: 3000 $.

Mi ha spiegato che con questa stima dovevo andare alla mia assicurazione e reclamare i danni per la grandine. Lui assiera certo che l’assicurazione in 5 giorni mi avrebbe saldato il danno e con quei soldi mi avrebbe rimesso a posto la macchina.

Io gli ho spiegato che se l’assicurazione mi avesse dato i soldi, difficilmente l’avrei riparata, dato che a giorni la dovro’ vendere. Lui mi ha detto che non c’erano problemi e mi ha salutato.

Un po’ perplesso (e memore delle italiche sette fatiche che si fanno per avere dei soldi dovuti dalle assicurazioni italiane) mi presento alla mia assicurazione (h 15.00) e gli dico che vorrei sapere la procedura da seguireper avere i soldi dovuti per i danni della grandine.

Loro dicono che devo fare una telefonata ad un numero apposito. Subito dopo telefono e dopo vari messaggi registrati riesco a parlare con una voce umana. Dopo varie domande di rito, la signorina mi dice che mi puo’ fissare un appuntamento con un loro perito alle 16.00. GLi dico di si e vado al luogo dell’appuntamento. Alle 16.00 un signore anziano quanto bastsa per sapere il fatto suo, si presenta e prende in consegna la macchina. Dopo 10 minuti si ripresenta ed inizia a spiegarmi che i danni per lui sono 2501 $. Se voglio posso farmela aggiustare da loro subito (!!) o se preferisco l’assicurazione mi dara’ un assegno di 2401$ (100 $ sono di “deductible” = franchigia).

Non ho esitazione e gli dico che voglio l’assegno e gli chiedo quali richieste devo fare all’assicurazione per avere i soldi. Lui mi guarda strano e mi dice che i soldi me li da lui e subito!!! Ancora incredulo dalla facilita’ della procedura, gli spiego che in Italia per una cosa del genere ci sarebbero voluti mesi e forse i soldi non li avrei mai visti.

Sentite le mie esperienze italiche, il signore mi stacca un assegno di 2401 $ e mi dice che i soldi li avrei potuti spendere da un carroziere o li avrei potuti intascare senza aggiustare la macchina!!!

Prima di salutarlo lui si raccomanda di dargli una buona valutazione quando mi arrivera’ a casa la scheda valutativa del suo operato. Io lo rincuoro e gli dico che se fosse possibile gli avrei assegnato 100, data la sua velocita’ e la semplicita’ delle procedure.

Esco alle 16.41 con 2401$ in piu’ e sopratutto senza aver firmato nulla!!! E’ come se i soldi me li avessero regalati!!!

Ancora adesso non posso crederci!!!

Pensare che per i 2 motorini che mi hanno rubato a Roma da piu’ di un anno, ancora non vedo il becco di un Euro e probabilmento mai li vedro’!!!

 

 ilusion-optica-dados

(illusione ottica dadi)

2) Dopo aver usato per 13 giorni una telecamera HDDdi 430$, l’ho riportata indietro e mi hanno ridato i soldi, scusandosi perche’ il prodotto non aveva soddisfatto le mie aspettative!!

 

Dato che della mia telecamere si sono perse le tracce nel trasloco USA-Italia, allora il 20 Maggio ho deciso di comprarne un’altra. Dopo attento studio sulle caratteristiche di un centinaio di telelcamere, la mia scelta e’ caduta su una telecamere Panasonic, HDD, 60 Gb di hard disc, flash memory, 1/8″ CCD, 60 x di zoom ottico e piccola come mai le avevo viste.

La uso subito per la graduation di Paolo, poi la uso a Nashville e poi a Dallas.

Al rientro da  Dallas cerco di trasferire i file digitali sul computer e l’operazione e’ complessa, difficile e spesso il software in dotazione si blocca. Inoltre i colori non sono tra i migliori. Cio’che mi ha fatto decidere di cambiarla pero’ e’ stato il fatto che ogni volta che si spinge stop o pausa durante una registrazione, la telecamera forma un file singolo! Quindi in una ripresa di 1 ora si formeranno 300 file, che quando li vai a rivedere si fermano ogni volta che inizia un nuovo file!!! Una punizione mortale!!

Se si vuole evitare di vedere il filmino a pezzettini, bisogna lavorare di software, il quale pero’ non aveva nessuna intenzione di funzionare.

Allora dolo aver salvato tutti i file a modo mio, ho rimesso tutto nella scatola e mi sono presentato al negozio, temendo una pernacchia sonora!!

Appena sono entrato la signorina mi ha chiesto perche’ volevo fare il return, ed io gli  ho spiegato i motivi descritti sopra. Lei non ha battuto ciglio ed anzi si e’ scusata perche’ il prodotto non aveva soddisfatto le mie aspettative!!! E subito mi ha ridato i soldi!!!

Che meraviglia di paese, anche se non hanno citta’ antiche e belle come le nostre, quanto a rispetto del cliente e semplicita’ delle regole sono da invidiare!!!

 

macdonald_pool

(prospettiva impossibile della MC Donald pool)

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Vincenzo said, on 29 giugno 2009 at 2:19 pm

    a proposito Ezio, devo comprare una telecamera, sono all’oscuro di tutto, mi dai qualche consiglio (in breve non come tuo solito.
    Vincenzo


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: