4 vecchi in america

LAS VEGAS O NON LAS VEGAS QUESTO E’ IL DILEMMA (updated)!!!

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 30 luglio 2009

 

 4442946_1a962d9520

 

LAS VEGAS O NON LAS VEGAS QUESTO E’ IL DILEMMA!!!

 

In questi giorni stavo cercando di organizzare un week end lungo a Las Vegas, approfittando di un Lunedi’ festivo qui ad Huntsville. Cercavo in vari siti biglietti aerei ed alberghi, alla ricerca di una occasione. A dire la verita’ i prezzi per una vacanza di 3 notti per 4 persone da Huntsville potrebbe costare 1500 $ in un albergo sulla Strip (via principale dove ci sono i piu’ famosi e strani casino’ di Las Vegas).

Girando girando ho iniziato a scoprire delle notizie poco rassicuranti su Las Vegas e sul Nevada. Pensavo di dover stare attento alle persone poco perbene nel downtown di Las Vegas, di dover fare attenzione ai borseggiatori, agli imbroglioni da casino’, ma mai credevo di leggere cio’ che ho letto. In estrema sintesi il Nevada e’ stato il piu’ grande test di prova di BOMBE ATOMICHE in USA!!!!!!

Las Vegas e’ in Nevada ed a soli 110 Km dal poligono!!!!!

La notizia mi ha colpito ed ho approfondito le letture. Di seguito una sintesi dai vari siti che ho consultato. Il mio commento alla fine.

Il Nevada Test Site (NTS) e’ situato a 65 miglia(105 km) a Nord della citta’ di Las Vegas. Conosciuto con il nome di Nevada Test Site, il sito e’ stato aperto l’11 Gennaio 1951, per testare munizionamento nucleare. E’ grande 3,500 km quadrati ed e’ essenzialmente deserto e terreno montuoso. I primi test iniziarono con una bomba di 1 Kilotone 27 Gennaio 1951. Nel 1962 ci fu l’ultima esplosione in atmosfera, mentre quelle sotterranee continuarono fino al 1992. Sono state sparate 928 bombe atomiche, dalla potenza piu’ disparata, da quelle piccole 10 Kt fino a quelle da 100 Mt!!!!!!

Per maggiori notizie (date di tiro , nome del tiro, quantita’ di esplsosivo …

vedi http://www.nv.doe.gov/library/publications/historical/DOENV_209_REV15.pdf

 

November_1951_nuclear_test_at_Nevada_Test_Site 

 

Per non perdersi tra Kt e Mt leggete qui sotto:

 

1 Kilotone (Kt)e’ l’energia equivalente a 1000 tonnellate di esplosivo TNT

1 Megatone (Mt) e’ l’energia equivalente a 1.000.000 di  tonnellate di esplosivo TNT.

Pensate che una bomba d’aereo molto grande ha 10.000 Kg di TNT.

 

bombe_inglesi

Ricordando dalle elementari che 1 tonnellata equivale a 1000 Kg, ne segue che una bomba atomica da 1 Kt (che sono 1000 tonnellate di TNT) equivale a 1000 x 1000 Kg di TNT. Cioe’ 1.000.000 di Kg di TNT!!!!! Cioe’ una bombetta atomica da 1 Kt e’ 100 volte piu’ potente di una mega bomba d’aereo!!!

 

Nel seconda guerra mondiale sono state lanciate su Hiroshima e Nagasaki due bombe atomiche da 13 Kt e 25 Kt!!! (come se avessero lanciato 1300 e 2500 bombe d’aereo da 10.000 Kg!!!!)

Una palla di fuoco con un diametro di circa 30 metri si formo’ in 0,1 millisecondi, una temperatura di 300.000 gradi centigradi e si estese ad un suo massimo in un secondo. Il fungo atomico si elevo’ a circa 17.000 metri di altezza.

 

Questa e’ Little Boy, lanciata su Hiroshima.

Little_boy

Questa e’ Fat Man, lanciata su Nagasaki.

Fat_man

 
Da recenti studi si e’ appreso che , secondo la Radiation effects Research Foundation, una fondazione nippo-americana fondata per studiare e monitorare gli effetti delle bombe sganciate su Hiroshima e Nagasaki, oggi il livello delle radiazioni nucleari non e’ tale da essere considerato un pericolo per la popolazione locale.
Questo perche’ le bombe sono esplose a 600 e 503 metri di altitudine, e il fallout, ovvero i prodotti della fissione nucleare che si sono liberati nell’esplosione, è stato spinto lontano dalle correnti d’aria e solo in minima parte ha poi raggiunto il suolo. Le esplosioni hanno  lasciato oggi una radioattività trascurabile, simile a quella naturale di fondo.

L’attivazione radioattiva di materiali non radioattivi (attivazione neutronica), nel caso delle bombe giapponesi è stata molto inferiore alle bombe sganciate a livello del suolo nei test atomici (deserto del Nevada, atolli polinesiani).

 

Altro termine di paragone e’ la comparazione tre l’incidente di Chernobyl e le bombe di Hiroshima. Questo per capire poi cosa c’e’ nell’aria, nel suolo e nelle falde acquifere del Nevada Test Site.

È stato calcolato che l’incidente di Chernobyl abbia rilasciato una quantità di radiazioni pari a 200 volte a quelle rilasciate in occasione della bomba caduta su Hiroshima.

Azzardo un paragone poco scientifico. Se Chernobyl era 200 volte Hiroshima (13 Kt), allora poteva valere 200 x 13 Kt e cioe’ 2600 Kt. Quindi e’ come se a Chernobyl avessero sparato una bomba del valore di 2600 Kt (2,6 Mt).

Nel Nevada Test Site hanno sparato una marea du bombe atomiche almeno apri ad Hiroshima e Nagasaki, con bombe atomiche anche di 100 Mt!!!! Che sono 50 volte piu’ pericolose di Chernobyl!!!! Naturalmente questi sono paragoni poco scientifici, perche’ ci sarebbe da tenere in conto un sacco di variabili che io purtroppo non conosco. Pero’ puo’ dare l’idea di che cosa hanno sparato negli anni nel Nevada Test Site e della pericolosita’ del luogo!!!!

 

Torniamo alla storia del Nevada Test Site.

   

Ai primi test atomici furono invitati i giornalisti, come testimoni. L’esplosione fu ripresa e mandata in onda dalla TV. Il posto di osservazione dei giornalisti era a sole 10  miglia dall’esplosione!!! Questo per rafforzare l’idea nella popolazione che anche se vicini al luogo dell’esplosione tutto era sotto controllo.

Small_Boy_nuclear_test_1962

 

Vi riporto in lingua madre (!!!!) la descrizione dell’evento di un giornalista, del  Washington Bulletin, che descriveva l’esplosione:

“You put on the dark goggles, turn your head, and wait for the signal. Now — the bomb has been dropped. You wait the prescribed time, then turn your head and look. A fantastically bright cloud is climbing upward like a huge umbrella…. You brace yourself against the shock wave that follows an atomic explosion. A heat wave comes first, then the shock, strong enough to knock an unprepared man down. Then, after what seems like hours, the man-made sunburst fades away.”

In poche parole era entusiasta, al massimo (come direbbe Mastroianni nel film “che ora e'”), dello spettacolo!!! Ma non capiva che aveva messo seriamente a rischio la sua vita!!!! 

La scelta del Nevada e’ stata frutto di valutazioni militari e geologiche approfondite, ma essenzialmente si voleva avere un poligono atomico in patria, per rispamiare i test che altrimenti si sarebbero dovuti svolgere nell’Oceano Pacifico (spendendo un mucchio di soldi!!).

Per darvi un’idea sulla potenza dei primi test vi dico che Big Shot (nome dato dalla stampa alla prima bomba atomica esplosa, mentre il Governo la chiamo’ Charlie)  era di 31 kilotoni. Quella di Hiroshima e Nagasaki era rispettivamente di 13 kilotoni e 25 kilotoni!!!

 

Tra il 1951 ed il 1992, ci sono stati 928 test nucleari di cui 828 sotto terra (in teoria meno pericolosi).

482px-Operation_Plumbbob_-_Priscilla_2

Il poligono e’ coperto di crateri dovuti alle esplosioni.

2407606748_134ce308dc

Per vostra informazione gli altri  126 tests sono stati condotti nel Pacific Proving Grounds e nelle Marshall Islands, ed in altri poligoni atomici sparsi in USA.

Eccoli sotto. Ce ne sono molti nel West USA ed uno in Missisipi, molto vicino a noi, che pero’ dal 1964 e’ inattivo.

 

 USTestsMapLarge

 

Turismo atomico 

Nel 1950 funghi atomici erano visibili a 160 km di distanza in tutte le direzioni, incluso la citta’ di Las Vegas, citta’ nella quale i test atomici diventarono una attrazione(!!!!!). Frotte di americani andavano a Las Vegas per vedere i funghi atomici dagli Hotels!!!

lasvega

I furbissimi politici di Las Vegas,cosi’ come avevano fatto 20 anni prima, in occasione della costruzione della Boulder Dam (diga monumentale), presero la palla al balzo ed iniziarono a pubblicizzare Las Vegas come attrazione atomica, denominandola “atomic city”.

0182_00411

Dopo la trasmissione televisiva dell’esplosione nucleare, Las Vegas divento’ il centro della follia. Il fungo atomico divenne l’icona di Las Vegas, adornando cartoline, dolci, giochi showgirl ed altro!!!

e_atomictourism_05

Addirittura furono commercializzazione di calendari riportanti la programmazione delle esplosioni ed i migliori posti da cui osservarle!!! A molti turisti veniva offerto un “atomic box lunch” per fare un picnic a ground zero (punto di impatto della prima bomba atomica esplosa)!!!  

Questo sotto e’ ground zero e quello e’ uno,  fesso a mio avviso, che ha deciso di avere una emozione forte e di correre un rischio ancor piu’ grande!!!

sedan_crater

Oltre al turismo atomico il poligono porto’ migliaia di militari, civili e posti di lavoro. E naturalmente fondi governativi allo Stato del Nevada.  

Il poligono era la seconda fonte di impiego in Nevada, dopo l’industria estrattiva (miniere). Las Vegas, con i suoi casino’ era solo al terzo posto!!!

 

Sembra che  l’ultima detonazione atmosferica sia avvenuta nel Luglio 1962. Pero’ i test atomici sotterranei sono continuati fino al 1992. Data in cui sembrano siano cessate le detonazioni atomiche. Ma continuano le detonazioni subcritiche.

Una incredibile detonazione in atmosfera fu quella che nel 1962 fece detonare 104 kilotoni, che creo’ un cratere ampio 1,280 feet (390 m) e profondo 320 feet (100 m) che puo’essere visto anche oggi.

imgname--las_vegas_its_the_bomb---50226711--atomiccrater 

Il poligono mise  in programma nel 2006 una detonazione di 1100 Tonnellate di esplosivo TNT, denominata Divine Strake. Le autorita’ del Nevada e dell’Utah si opposero e le operazioni furono rinviate al 2007, quando le autorita’ decisero di cancellare l’esperimento. 

 

Le prove atomiche fatte nel poligono avevano lo scopo di testare l’effetto di testate atomiche su obiettivi tipo veicoli, shleters, case, edifici, fortificazioni costruite (con standard americani ed europei) vicini a ground zero (punto di impatto della bomba). Naturalmente furono costruito anche dei manichini che simulavano esseri umani, per capire gli effetti delle detonazioni su di essi.

Telecamere ad alta velocita’ sono state installate per catturare gli effetti delle radiazioni e dell’onda d’urto generata  dalla detonazione. Questi tests sono stati utili a sviluppare linee guida, distribuite al pubblico, per migliorare la probabilita’ di sopravvivenza in caso di attacco nucleare. 

Morss_1953%20Atomic%20Test%20Yucca%20Flats

 

Naturalmente negli anni passati ci sono state numerose manifestazioni di protesta (almeno 536) che hanno coinvolto almento 40.000 partecipanti, di cui 16.000 sono stati arrestati. Nel 1988 delle 3000 persone che partecipavano ad una manifestazione ben 1200 furono arrestate!!

 

Sembra quasi naturale, purtroppo, che in queste zone sia stato riscontrato un significante eccesso di morti, dovute  a malattie collegate alle radiazioni nucleari, in persone nate tra gli anni 5o e 60. Ed esiste un numero imprecisato ed incalcolabile di persone che hanno ricevuto il fall out radioattivo in zone adiacenti (e questo e’ naturale) e non adiacenti (a migliai di Km di distanza!!!), come Utah ed Arizona.

US_fallout_exposure

Si calcola che ci siano stati almeno 11.000 morti dovuti agli effetti delle radiazioni!!!

Il governo americano, a mo’ di ammissione di colpa, ha addirittura deliberato una ricompensa di 50.000 $ per le persone esposte al fall out nucleare. A gennaio 2006 gia’ 10.500 persone (denominate downwinders e cioe’ le persone che stavano sottovento le radiazioni nucleari) avevano gia’ ricevuto tale somma ed a 3.000 era stata negata.

Mentre 75.000 $ a persona sono stati deliberati per le persone che lavoravano ai test atomici sotto terra e 100.000 $ per le persone che trasportavano sostanze radioattive e per i minatori. 

 

Oggi il poligono e’ un luogo di tests chimici e di training per la protezione civile (che qui si chiama homeland security)in caso di attacchi terroristici. Oltre ad essere sede di detonazioni critiche, che non dovrebbero creare catene di reazione nucleare.

Questa e’ la mappa del poligono e come noterete non invento: e’ ad un passo da Las Vegas!!!

 

 800px-Wfm_area51_map_en

Ora che avete letto potrete valutare se e’ il caso di andare a visitare Las Vegas o se andare in altri posti, magari meno contaminati e piu’ salutari.

Io ho scelto, non ci andro’!!! Anche perche’ oltre al sito nucleare ci sono altre due storie da raccontare (non oggi perche’ ho sonno): una e’ sulla discarica atomica del Monte Yucca (sempre a 160 Km da Las Vegas!!) e l’altra e’ sull’area 51 (nel poligono di cui abbiamo parlato).

Se invece sarete qui sotto e cioe’ all’entrata del poligono, vuol dire che avete fatto un’altra scelta.

NTS%20Entrance%20Sign-thumb

Forse migliore della mia, che mi faccio sempre mille problemi prima di intraprendere un viaggio (a proposito come avremmo fatto a capire tutto cio’ senza internet ?????!!!).

Pensate che ho cambiato la destinazione delle vacanze estive al mare, perche’ ho scoperto  che vicino alla citta’ dove avevamo deciso di andare noi (Santa Rosa in Florida) c’e’ un immenso poligono dell’Aeronautica, dove si testano tutte le bombe all’uranio impoverito!!! E naturalmente ho scelto di andare a Fort Morgan (pero’ non sapevo che a 400 Km da li c’era un ex poligono nucleare!!!). Se  lo avessi saputo forse avrei cambiato destinazione!!!

Qui in USA tutto e’ a rischio, dato che prima di tutto viene il bene del paese (e quindi nel nome del bene del paese si fanno test atomici, centrali nucleari e quant’altro!!) e poi i cittadini. Qualche mese fa ho scoperto che a meno di 30 Km da casa mia (!!!) c’e’ una delle piu’ grandi centrali nucleari americane!!!! Questa volta pero’ non posso andarmente, anche perche’ i bambini e Stefania stanno proprio bene qui. Il rischio di qualche casino nucleare c’e’, ma la corrente la paghiamo nulla. Nelle case tutto va a corrente, i riscaldamenti con i condizionatori, i fornelli sono elettrici, si usano lavatrici ed asciugatrici che assorbono un casino, il fresco durante l’estate e’ dato dai condizionatori……… Noi paghiamo la bolletta della luce, rifiuti e riscaldamento circa 130 $ al mese che sono circa 1600 $ all’anno (un po piu’ di 1100 Euro)!!!! In Italia costa molto di piu’ ed il rischio nucleare lo abbiamo ugualmente, dato che la Francia, la Slovenia ed altre nazioni viciniore hanno tutte le centrali nucleari.

Comunque se avete deciso di andare lo stesso, sappiate che le gite atomiche si prenotano con  6 mesi in anticipo!!!

Naturalmente non si possono portare macchine fotografiche, cellulari, binocoli e non si puo’ raccogliere e scavare nulla dal terreno!!!

atomic_sign_190

Vi consiglio comunque di buttare i vestiti e le scarpe al ritorno dalla gita, di evitare di mangiare verdure a foglia larga e bere acqua del poligono!!!!

LATTE E BENZINA IN AMERICA

Posted in Varie by quattrovecchiinamerica on 29 luglio 2009

2346578385_335b81d453 

 (i prezzi della benzina e del latte sono relativi ad un altro Stato. Qui in Alabama la benzina costa 2.40 $ al gallone ed il latte 4.70 $ al gallone)

 

 LATTE E BENZINA IN AMERICA

 

Dopo circa un anno che siamo qui, finalmente ieri ho bevuto un latte che sapeva di latte!!! Latte UHT della Parmalat.

Fino ad ora abbiamo comprato il latte fresco americano, che non e’ male, ma se lo bevi sa di acqua!!! Praticamente e’ insapore se lo bevi freddo e non sa di latte se lo scaldi!!!

Si vende in bottiglioni di plastica supercolorati da 1 gallone (3.78 litri) o da mezzo gallone (1.89 litri) e la prima volta che li vedi sembra di comprare del detersivo liquido per lavatrice in confezione gigante!!!

Questo sotto sembra varechina o alcool.

milk_jug_pallet_nyt

Questo assomiglia alla ricarico di uno shampoo.

6a00d834515f0569e200e553e3ede98833-800wi

Questo sembra un inchiostro per stampanti.

 

horizon_milkSMALL

Che nostalgia a guardare questa confezione che si usava da noi negli anni 60!!!

1255698657_12735265f4

Poi ci sono le confezioni originali.

milk4

Noi di solito compriamo il latte Purity, che ci aveva consigliato all’inizio Piero e non abbiamo mai cambiato, se non qualche volta con confezioni della Horizon (questa volta su consiglio di Adele).

 

 

vitamindmilk

 

Della Purity invece merita menzione di gloria, il latte fresco al cioccolato!!! Questo si che veramente sa di latte al cioccolato e non sa di conservanti e di cattivo cioccolato. Quando lo bevi ti lascia un buon sapore in bocca di vero latte al cioccolato!!!! Anche se la bottiglia sembra un lattina di vernice!!!!

P1040594

Quindi potrete capire l’immensa gioia che ho provato quando al supermercato ho trovato, del tutto inaspettatamente, il latte a lunga conservazione della parmalat, parzialmente scremato (che qui viene chimato 2% fat, poi c’e’ 1% fat piu’ leggero, poi c’e’ skimmed che sarebbe scremato). Ed incredibile combinazione anche Stefania, nello stesso giorno che lo ho comprato io, ha trovato in un altro supermercato il latte UHT a lunga conservazione della Parmalat!!!

Per un anno lo abbiamo cercato invano ed ora compare dal nulla in due supermercati, vicino casa!!!

Proprio qualche giorno fa lo stavo comprando tramite internet, dato la Parmalat lo produce ad Atlanta, che sta a meno di 4 ore da Huntsville. Ho desistito perche’ costava 4 $ a scatola (2.8 Euro!!).

Invece qui ad Huntsville costa 2$ a scatola (circa 1,5 Euro). Prezzo piu’ alto di quello italiano, ma altrimenti devo bere acqua colorata di bianco!!!!

Da ieri la colazione ha assunto un altro sapore. Mancano le fette biscottate del Mulino Bianco ed i Pan di Stelle, ma stanno arrivando: le ho ordinate via internet!!!!

Penserete che sono un pazzo ad ordinare i biscotti via internet invece di mangiare quelli americani. Questo perche’ non avete mai assaggiato i biscotti USA. Sono talmente dolci e pieni di schifezze, dentro e fuori, che solo a guardarli ingrassi. E comunque il gusto e’ pessimo.

 P1040596

Per completare la panoramica sul latte ecco i prezzi: 4.79 $ al gallone. Questo significa che il latte fresco costa 1.2 $ al litro, che sarebbero o.9 Euro al litro!!!

Il costo rispetto all’Italia e’ ridicolo, infatti ricordo che il latte fresco costava almeno 1.5 Euro ed a volte 2 Euro al litro!!!

Quindi quello che dice la foto sotto (pensavi mai di poter essere ancora cosi’ felice? bevi latte?) e’ proprio vero in America!!!

milk

Pero’ gli americani non la pensano cosi’ infatti ecco un commento preso da un forum locale: “Jesus, what a world. Milk is more expensive than gas. Lord help us” (Dio, che mondo. Il latte e’ piu’ caro rispetto alla benzina. Dio ci aiuti).

Infatti loro si lamentano del fatto che la benzina costa di meno del latte. Effettivamente e’ strano, infatti la benzina costa qui ad Huntsville 2.4 $ al gallone, che sono 0.6 $ al litro, che sono pari a 0.5 Euro al litro!!!

Prezzi veramente ridicoli per noi italiani, sia per il latte che per la benzina!!!

Pero’ effettivamente pagare il latte piu’ della benzina e’ strano, ma sta diventando una cosa comune a varie nazioni. Da noi in Italia il prezzo della benzina e del latte si equivalgono piu’ o meno. Mentre qui in USA sono uno il doppio dell’altro (in alcuni Stati)!!!!

Qualche buontempone propone di mungere le donne, dato che il latte, pur facendo bene alle ossa, rende il portafoglio piu’ leggero!!!:

“Milk may build strong bones, but it is makes wallets lighter. Should we milk the women”???  

 

 

billboard_milk1

 

Pero’ nonstante sia il prezzo del latte che sopratutto quello della benzina siano veramente bassi, rispetto ad i nostri, gli americani si lamentano ugualmente. Vedi la vignetta sotto!!!

 

New-Universal-Sign-for-Gasoline-1249

 

Riporto di seguito un pezzo del post precedente riguardante i suggerimenti su come fare benzina, perche’ ho trovato una foto esplicativa.

Fare benzina in USA e’ difficile (se non si sa cosa fare), ma costa poco (per noi italiani)!!

Prima di tutto la benzina te la devi fare da solo, non esistono benzinai. Dopo aver scelto la forma di pagamento si fa benzina. Qui inizia il difficile: dopo aver scelto la benzina che si desidera (ce ne sono di tre tipi e tutte e tre si chiamano gasoline) si prende la pompa e si prova a fare benzina. Generalmente non esce niente. E questo ti fa entrare in crisi. Infatti non c’e’ proprio nessuno a cui chiedere. Inizi a pensare dove ho sbagliato? Vado dentro al distributore e chiedo? E se nel frattempo arriva qualcuno e fa benzina con la mia carta di credito, che ha gia’ ricevuto nel frattempo l’approvazione a far benzina? Tutte domande lecite. L’unica cosa da fare e’ quella di sollevare la base su cui e’ appoggiata la pistola, dopo aver tolto la pistola!!!!

Dalla foto si vede bene. Infatti se si solleva la pistola B4, per fare benzina si deve sollevarela base di plastica, su cui e’ appoggiata la pistola, fino alla scritta B4.

benzina_web--400x300

Fatta questa semplice operazione la benzina inizia ad uscire, tenendo premuto il tasto sotto la pistola, come per miracolo. Alla fine si riabbassa la base e si riinfila la pistola nella pompa!!! Semplice,ma lo devi sapere!!! Io i primi tempi rimanevo un sacco di tempo a pensare cosa fare e poi annullavo l’operazione ed andavo in un altro distributore, dove non c’era il marchingegno infernale!!!! 

CARTINA STRADALE DEL VIAGGIO ESTIVO

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 27 luglio 2009

viaggi4 

 

CARTINA STRADALE DEL VIAGGIO ESTIVO

 

Con questo post chiudiamo con le nostre vacanze estive. Sembra strano parlare di fine vacanze quando in Italia praticamente iniziano oggi!!! Ma qui tutto e’ diverso, le scuole iniziano ad inizio agosto e le ferie tocca farle a Giugno e Luglio. Meglio Giugno, perche’ non e’ periodo di tornadi ed uragani, che da Luglio/Agosto inziano a rompere le palle nei Caraibi, Florida, Golfo del Messico, Texas ed Oklahoma.

A dire il vero abbiamo detto tutto e di piu’ sui posti da noi visitati, ma mancavano le cartine. Dato che a parti invertite (io lettore e voi scrittori) avrei avuto piacere nel vedere e consultare le cartine del viaggio, con i relativi tempi di percorrenza e Km percorsi, eccole di seguito!!!

Huntsville-Fort Morgan

380 miglia/612 Km – 6 ore 50 min circa

untitled1

Partenza da Huntsville ed arrivo a Fort Morgan. Si passa per Birmingham e per Montgomery. Tutta autostrada non a pagamento fino a 100 Km da Fort Morgan. Poi da li inizia una statale con tantissimi negozi e centri commerciali. Ne segue che si rallenta molto. Per chi volesse poco prima di Foley c’e’ una autostrada, a pagamento, di 30 Km circache porta direttamente a Gulf Shores/Orange Beach in 10 minuti. Mentre se si fa la statale ci vogliono anche 40 minuti!!!

Il tempo calcolato da google map e’ stato rispettato in pieno infatti ci abbiamo messo 7 ore, compreso sosta mangereccia. Questo era il nostro primo viaggio lungo in USA ed eravamo un pochettino preoccupati per il viaggio con i bimbi. Pero’ loro si sono dimostrati grandi viaggiatori, non hanno rotto piu’ di tanto e non si sono scocciati grazie al DVD ed al libro di stickers (uno a testa). Non hanno scocciato, ma ora abbiamo la  macchina piena di adesivi in ogni dove!!!

Una curiosita’: fare benzina in USA e’ difficile (se non si sa cosa fare), ma costa poco!! Prima di tutto la benzina te la devi fare da solo, non esistono benzinai. Dopo aver scelto la forma di pagamento si fa benzina. Qui inizia il difficile: dopo aver scelto la benzina che si desidera (ce ne sono di tre tipi e tutte e tre si chiamano gasoline) si prende la pompa e si prova a fare benzina. Generalmente non esce niente. E questo ti fa entrare in crisi. Infatti non c’e’ proprio nessuno a cui chiedere. Inizi a pensare dove ho sbagliato? Vado dentro al distributore e chiedo? E se nel frattempo arriva qualcuno e fa benzina con la mia carta di credito, che ha gia’ ricevuto nel frattempo l’approvazione a far benzina? Tutte domande lecite. L’unica cosa da fare e’ quella di sollevare la base su cui e’ appoggiata la pistola, dopo aver tolto la pistola!!!! Fatta questa seemplice operazione la benzina inizia ad uscire, tenendo premuto il tasto sotto la pistola, come per miracolo. Alla fine si riabbassa la base e si riinfila la pistola nella pompa!!! Semplice,ma lo devi sapere!!! Io i primi tempi rimanevo un sacco di tempo a pensare cosa fare e poi annullavo l’operazione ed andavo in un altro distributore, dove non c’era il marchingegno infernale!!!!

 

Fort Morgan – Orlando

509 miglia/818 Km – 8 ore 20 min circa

untitled2

Questo e’ il pezzo di viaggio piu’ lungo. Noi i abbiamo messo 10 ore, perche’ ci siamo fermati piu’ di un ora a Pizza Hut di Marianna. Se potete evitatelo!!!

Le prime due ore circa sono di strada statale. Poi si imbocca l’autostrada e da li sparati fino ad Orlando. Sparati e’ una grossa parola, infatti il limite sulle sutostrade e’ generalmente di 70 miglia/ora (circa 115 Km/h). Ma bisogna guardare i cartelli dato che spesso cambiano!!

Viaggiare in autostrada qui in USA e’ uno spasso. potrebbe guidare anche un bambino. Tutti rispettano i limiti, tutti hanno una distanza di sicurezza esagerata!! Non si vedono 10 macchine a 140 Km/h una attaccata all’altra ed un’altra macchina che le supera tutte e 10 a sinsitra, come generalmente succede da noi!!!

Dato che non corre nessuno, si usa guidare con il pilota automatico. Si imposta lavelocita’ a 70 miglia/h e si lascia il pedale dell’acceleratore fino a quando davanti qualcuno non rallenta. La frizione non esiste, dato che sono tutte macchine con cambio automatico. Non resta che vedersi un bel fillm sul DVD!!!

Se vi venisse in mente di andare piu’ veloce, tenete in conto che la polizia si apposta in punti strategici e non appena si superano i limiti esce e ti ferma senza pieta’!!! In questa lunga cavalcata nel sud degli USA, avremo visto almeno 50 macchine fermate dalla polizia. E qui non scherzano affatto. Si va dalla multa con riduzione dei punti sulla patente, all’arresto immediato!!!

 

Orlando – Fort Lauderdale

220 miglia/354 Km – 3 ore 23 min circa

untitled3

 Il viaggio e’  breve, tutta autostrada, ma qui siamo piu’ vicino all’idea di grande citta’. Allora il traffico e’ maggiore, qualche pezzo di autostrada si paga e si vedono piu’ furbetti in giro. Sembra di essere in Italia!!!

L’unica cosa da ricordare e’ che sull’autostrada si trovano spesso differenti corsie. Alcune sono riservate ai possessori di sunpass (e sono a scorrimento veloce) altre sono normali corsie autostradali. Le sunpass sono un po come il nostro viacard, cioe’ non ci si ferma mai al casello e il conto ti viene addebitato. Le altre hanno caselli di pagamento. Il problema nasce se tu per sbalgio o per disattenzione ti infili su una corsia sunpass. Se te ne accorgi puoi uscirne e tornare nelle normali corsie, ma certe volte non si puo’ e devi per forza passare nei caselli senza sbarre. Ti viene fatta una foto al volo e tu viene spedito il conto a casa con relativa multa. A noi e’ successo una volta, non ci siamo accorti e siamo passati senza pagare. Allora prima che mi facessero la multa, via internet ho pagato il dollaro dovuto con la carta di credito e tutto e’ finito!!! Potenza di internet!!!

Siamo stati anche a Miami e ci e’ bastato un giorno, in quanto sembrava di stare a Roma per il tanto traffico che c’era. Ma nonin citta’ ma lungo le mille autostrade che circondano e confluiscono in Miami.

 

Totale viaggio di andata: 

1.108 miglia/1782 km – 18 ore 33 min circa

 

Iniziamo a risalire la china verso Huntsville!!

 

Fort Lauderdale – Orlando

220 miglia/345 km – circa 3 ore 24 min 

untitled4

Niente da dire se non che siamo contenti di ritornare in una citta’ grande ma non incasinata come Miami.

viaggio

Non ho mai detto, ma mi sembrava superfluo che il nostro viaggio e’ stato notevolmente facilitato dal TOMTOM. Non mio zio ma l’insostituibile compagno di viaggio satellitare. Lui ci ha diretto, accudito e portati a destinazione senza nessun problema. Mai una cartina, mai domandato a nessuno nulla!!! Veramente utile, insostiuibile e mitico.

Pero’ devo confessare che comunque, ogni volta che dovevamo spostarci da un posto ad un altro, io consultavo la sera prima la cartina stradale su google map. Questo perche’ fidarsi e’ bene, ma conoscere le strade in anticipo e’ meglio!!! Infatti spesso ho fatto delle varianti ai suggerimenti del TOMTOM, ispirate dal mio sesto senso e dalle cartine consultate in precedenza su internet!!!

 

Orlando – Warner Robin

350 miglia/566 km – circa 5 ore 20 min

untitled5

Finita la favola dei parchi di Disneyworld ci immettiamo in autostrada ed usciamo a Warner Robin, per dormire.

Io parlo di autostrada ma non e’ come la abbiamo in mente noi. Non e’ una strada con caselli e non ci sono aree di servizio lungo la strada. Invece delle aree di servizio ci sono, uscendo dalla autostrada, delle mega aree con alberghi a grappoli e ristoranti in abbondanza. E’ molto meglio ed hai un sacco di scelta, anche se i ristoranti sono poi alla fine sempre queiv10-15  che si spartiscono le autostrade.

 

Warner Robin – Huntsville

299 miglia/481 km – circa 5 ore 44 min

untitled6

Per tornare a casa (!!!) abbiamo fatto una strada panoramica. Infatti invece di passare per Chattanooga o per Birmingham, come suggeriva google map, siamo passati per Anniston, Gadsen e Guntersville. Strada panoramica e piena di laghi. 

Ultima annotazione di viaggio. Dalla nostra partenza da Fort Morgan, noi abbiamo lasciato tutti i bagagli del mare nel portabagagli della macchina. Questo per non dover scaricare e ricaricare ogni albergo la macchina. Tutto era a vista e per piu’di 2500 Km e 10 giorni la nostra macchina e’ stata carica di valigie e borsoni. Abbiamo visto citta’ piccole e grandi, girato di giorno e di notte, in posti affollati e desolati, ma nessuno ci ha rubato nulla!!!

 

AHUNVUJCAVYBCTBCAJ4NHIWCA4FCQ15CAUCU3XCCAUBZUS9CA691K22CAHH2FFACAYQZZRFCAQZOJUICA0OB03NCAMHLQGBCAI7EWNHCA8HP3PVCABWZ1E2CAMZ4C4WCALOINGTCA368WY1CA0XL0L3CA76RZF2

 

Totale viaggio di ritorno

865 miglia/1.393 km – circa 14 ore 28 min

  

 

Totalissimo (andato e ritorno):

2000 miglia circa/3218 Km in 33 ore

 

 Ecco un tabella di sintesi del viaggio:

 

Periodo

Itinerario

Km/tempo

Albergo

20-Jun-2009

04-Jul-2009

Huntsville-Fort Morgan

612 Km 

 6 ore 50 min

Gulf shores Plantation

805 Plantation Road
Gulf Shores, AL 36542,

+1 866-912-2581

04-Jul-2009

07-Jul-2009

Fort Morgan-Orlando

818 Km

 8 ore 20 min

Springhill Suites Orlando

Lake Buena Vista

8601 Vineland Avenue

Orlando, Florida 32821,

+1 407 938 9001

07-Jul-2009

09-Jul-2009

Orlando-Fort Lauderdale

354 Km

 3 ore 23 min circa

Hyatt Regency Bonaventure

250 Racquet Club Road

Weston, Florida 33326

+1 954 384 6157

 

09-Jul-2009

14-Jul-2009

Fort Lauderdale-Orlando

354 Km

3h 23 min

Springhill Suites Orlando

Lake Buena Vista

8601 Vineland Avenue

Orlando, Florida 32821,

+1 407 938 9001

14-Jul-2009

15-Jul-2009

Orlando – Warner Robin

566 km 

 5 ore 20 min

Fairfield Inn Warner Robin

221 Margie Drive

Warner Robins, Georgia 31088 

+ 1-478-953-4200

15-Jul-2009

Warner Robin – Huntsville

481 km 

 5 ore 44 min

Casa

 

L’unico rammarico e’ non essere andati a visitare New Orleans, a meno di 4 ore da Fort Morgan, ma al mare si stava troppo bene!!! Sara’ per un altro viaggio!!!