4 vecchi in america

PAOLO ALLA KINDERGARDEN!!!!

Posted in Attivita' bambini by quattrovecchiinamerica on 11 agosto 2009

 

 P104064611

 

PAOLO ALLA KINDERGARDEN!!!!

 

 

Mentre voi state tuti per andare in vacanza, noi qui abbiamo gia’ riiniziato!!!

Le scuole qui iniziano il 10 Agosto e per gli americani e’ del tutto normale andare in vacanza a Giugno e Luglio, per poi iniziare tutto di nuovo ad Agosto. Anche perche’ Agosto al mare e’ sinonimo di Tornadi ed Uragani!!!

Pero’ le scuole finiscono molto prima, infatti a meta’ Maggio ci sono le graduation e tutti in vacanza od al campus estivo!!

Durante l’anno ci sono, oltre le normali festivita’ americane, tre Break (Fall, Winter e Spring). Sono circa tre settimane di vacanze (il winter break e’ un po piu’ lungo) nelle quali tutti partono per mete vacanziere.

L’ultimo giorno di scuola di Paolo alla prekindergarden e’ stato Venerdi’ scorso. Mi e’ dispiaciuto veramente tanto che Paolo sia dovuto andare in un’altra scuola, dato che ora si era ambientato alla perfezione, sia con le maestre sia con i compagnucci. Purtroppo i compagni di Paolo si sparpaglieranno in Huntsville e Madison, tutti in scuole diverse!!!

Questo perche’ la school zoning qui e’ severissima. Infatti si puo’ andare solo nella scuola pubblica che serve la tua subdivision. Non ci sono eccezioni!!! (Credo che sia cosi’ anche in Italia, non so per le eccezioni!!) Pensate che io ho di fronte casa una scuola e la posso raggiungere anche a piedi. Ma per la perversa zonizzazione dobbiamo andare ad un altra che e’ distante 20 minuti!!! Voglio precisare che sono 15 minuti di macchina (senza rallentamenti ed ingorghi) ed un semaforo di 5 minuti, dato che una strada secondaria sbocca su una grossa arteria a scorrimento veloce e qui si incanalano tante macchine, con un semaforo lento. Pero’ oltre al semaforo, no code e no ingorghi. Sull’ora di arrivo ci puoi regolare l’orologio. Se parti da casa alle 7.20 alle 7.40 sei di fronte la scuola!!!!

Mi dispiace che Paolo lasci la scuola, anche perche’ Sara cosi’ si trovera’ sola all’asilo. Era bello perche’ i giardini dove i bimbi giocavano erano contigui e spesso trovavo Paolo e Sara che giocavano insieme, divisi dalla rete!!!

Ma che volete i bimbi crescono, noi invecchiamo (e bisogna sperare di invecchiare!!!!!) e ci si deve adattare. In questi momenti rivivo tutte le paure che mamma e babbo hanno avuto quando noi eravamo piccoli. Ora li capisco (ed ancora i pupi sono gestibili, non voglio pensare al periodo dell’adolescenza e della ribellione dei teenager!!!).

Io penso a quando ci hanno fatto fare i boyscout. A volte stavamo per 30 giorni in campeggio, senza telefono, TV, soli in mezzo alle montagne, con una cartina geografica, una bussola, un coltellaccio e pochi viveri in scatola. Con il problema di trovare la strada, cucinare, non farsi magiare dai cani randagi , lupi od orsi (mi ricordo che una sera al parco nazionale delgi Abruzzi mentre dormivamo abbiamo sentito dei rumori fuori dalla tenda e sui tiranti della tenda. Il giorno dopo abbiamo trovato delle impronte di orsi!!).

La cosa che trovo incredibile (a soli 25 anni di distanza) e’ che i genitori ti lasciavano per giorni e giorni senza notizie, dato che non c’erano telefoni cellulari (mi ricordo che a malapena si trovava un telefono pubblico nei parchi di momtagna da noi frequentati). Oggi una cosa del genere sembra impossibile. Ora i bimbi di 6 anni hanno il cellulare e puoi raggiungerli in qualsiasi momento!!! Forse prima era un po’ poco ora e’ troppo!!!

Torniamo all’ultimo giorno di scuola di Paolo alla prekindergarden.

Qui sotto sta uscendo dalla sua classe e si sta prendendo un surf che aveva fatto lui e che erano settimane voleva predere. Allora gli avevo promesso che l’ultimo giorno lo avrebbe potuto prendere, Io credevo che se lo scordasse, ma cosi’ non e’ stato!!  

P10406201

Invece qui Paolo sta ammirando una sua creazione artistica, che voleva portare a casa. Ma staccare questo murales avrebbe creato le giuste ire delle Miss!!! 

P10406241

Eccolo all’uscita, felice come pochi di aver finito la settimana e di dover lasciare la scuola.

P10406281

Guardate le fote fatte l’anno scorso ad Agosto e notate la differenza!!! Paolo e’ cresciuto almeno di una tacca (guardate le tre tacche sulla porta, l’anno scorso era sotto la prima, oggi e’ arrivata alla seconda!!!).

 

 

 DSCN1237.1.2

 

 

 

P10406311

 

 

P10406351

Paolo era veramente contento di lasciare la vecchia scuola (anche se si trovava veramente bene), ma la nuova scuola lo ha affascinato perche’ c’e’ stata una preparazione adeguata.

Infatti prima di frequentare la scuola c’e’ stata una Open Day. Cioe’ un giorno in cui i nuovi iscritti (ed i vecchi) potevano entrare nella scuola, conoscere le maestre, i nuovi compagni, la palestra, la mensa e le aule. Paolo e’ stato colpito dalla mensa, dalla palestra (immensa per lui, dato che la utilizzano anche I bimbi delle medie) e dalla classe (che e’ notevolmente piu’ grande della sua vecchia classe). Poi io credo che sia statgo colpito anche dall struttra dell’edificio, grande a due piani, decisamente piu’ scuola della sua vecchia scuola.

Poi ha incontrato delle bambine simpatiche, con cui ha fatto subito amicizia.

Quindi era veramente eccitato al solo pensiero di dovere andare nella scuola nuova.

Oltre all’Open Day, c’e’ stato un altro incontro con i genitori (senza bimbi) in cui le maestre si sono presentate (in una mega aula magna), hanno spiegato i programmi da svolgere durante l’anno ed hanno spiegato le numerose regole/procedure da seguire.

Le regole/procedure sono talmente tante che ci hanno dato un blocco di 50 pagine da leggere e con una cifra di moduli (almeno 15) da compilare per essere sicuri di aver capito bene!!!

Solo per leggerlo ci vorranno due giorni!! Poi bisogna compilare i moduli,  cercando di capire il significato dei numerosi acronimi che loro usano (che sono scontati per gli americani, un po meno per noi. Per esempio DOB significa Date Of Birth, HCS Huntsville City School, PTA Parent and Teacher Association ….) e riconsegnare il tutto alle maestre.

Compiti a casa per I genitori!!!

Non vi voglio tediare con le numerose regole, ma alcune sono curiose:

  • non si possono indossare felpe con cappuccino nella scuola (dato che impediscono, sia alle telelcamere sia alle maestre di   riconoscere I bimbi!!);

  • non si possono indossare cappelli all’interno della scuola (stesso motivo);

     I bimbi si possono accompagnare a scuola solo intre modi:

  • con il pulman, gratuito che passa a prendere I bimbi sotto casa tua. Modalita’ preferita da Paolo!!! Il BUS RIDER viene lasciato dai pulman in un determinato punto della scuola ed accompagnato in una meeting area, nella quale confluiscono tutti I bambini, controllata da maestre.

  • con la macchina private. Il CAR RIDER viene lasciato dai genitori in un altro punto della scuola, da li viene scortato fino ad un altra meeting area.

  • A piedi. I WALKER RIDER vengono lasciati in un altra diversa meeting area.

  • Si possono lasciare I bimbi dale 7.30 alle 7.50. Passato questo orario le meeting area vengono chiuse (significa che se arrivi oltre le 7.50 non puoi lasciare il bimbi in queste aree) ed I bimbi vengono accompagnati nelle classi. Se si arriva dopo le 7.50 bisogna passare per la porta centrale, registrarsi e spiegare il motivo del ritardo!!! Qui la scusa del traffico non regge!!!

  • Ci sono regole severissime sulle assenze. Due pagine di regole e giustificazioni da fornire. Se si va oltre certi liniti il bimbo viene cacciato dalla scuola. Dei nostri amici si sono dimenticati di avvertire la scuola che loro andavano in Italia in vacanza per un mese, ed il bimbo al ritorno lo avevano cancellato dalla lista dei frequentatori!!!! Poi lo hanno iscritto di nuovo!!!

  • A mensa I bimbi devono inserire un codice di 5 numeri, in modo da avere diritto al pasto. Poi ogni mese ti viene mandata a casa la fattura di pagamento (1,75 $ a pasto). Oppure si paga giornalmente.

  • Il bimbo porta a casa ogni giorno un BBE Bender (Bring Everything Everyday). In questo raccoglitore ad anelli ci sono varie cose che I genitori devono controllare ogni giorno:

  • Monitoring Behaviour. Sono dei cartellini colorati, che le maestre infilano nel raccoglitore, che monitorano il comportamento del bimbo durante la giornata:  

       Verde, significa comportamento buono:

       Giallo, significa comportamento non modifcato dopo un rimprovero verbale

       (cioe’ la maestro ha rimproverato il bimbo e lui non ha modifcato il suo atteggiamento!);

      Rosso, significa che il comportamento del bimbo deve migliorare;

      Viola, come sopra ma vengono convocati I genitori!!!

Questo sistema, anche se sembra punitivo, e’ invece teso a valorizzare il comportamento dei bimbi bravi. Infatti ai bimbi che hanno un comportamento esemplare, viene dato un premio (come ad esempio visitare la scatola del Tesoro, avere degli stickers, avere un apprezzamento verbale, aver piu’ tempo per giocare). Inoltre ai piu’ bravi viene data una coins (moneta) con cui il bimbo puo’ comprare ogni mese qualche cosa dal mercatino mensile!!!

Quindi non solo bastone, ma anche carota!!

  • Una tasca con zip, nella quale si possono inserire I soldi per la mensa (se non si vuole pagare mensilmente su un acconto personale del bimbo). Si puo’ anche vedere tramite internet quanto ha speso il bimbo per il mangiare!!!

  • Gli homework (I compiti) che il bimbo deve fare ogni giorno. Ieri come primo compito Paolo ha dovuto leggere per 25 minuti un libro a piacere. Dopo un certo numero di letture gli viene assegnato uno stickers, da attaccare in classe!! Naturalmente il  libro lo ho letto io in inglese e lo ho anche tradotto per lui.

 

Stop con le regole, anche perche’ devo ancora impararle tutte!!

Il primo giorno di scuola Paolo doveva portare tutto il necessario per l’anno scolastico. La maestro ci aveva dato una lista e noi abbiamo eseguito. Pennarello, matite, gomme, pastelli, evidenziatori, salviette disinfettanti, materassino per dormire …….

Tutto cio’ e’ a carico tuo, ma per il resto dell’anno non si porta piu’ nulla. I libri sono a carico della scuola, lo scuolabus non si paga, non c’e’ retta scolastica mensile o annuale. Bellissimo, con 50 $ te la sie cavata!!!

L’unica cosa che il primo giorno di scuola avevi da portare un mucchio di roba!!!

Ecco sotto Paolo felicissimo con il suo zaino rosso di spider man (inviatogli dai nonni via pacco postale. E’ costato piu’ il pacco che il valore delle cosec he c’erano dentro!!! Pero’ la gioia di Paolo e Sara nell’aprirlo e nel vedere I regali che c’erano dentro valevano la spesa!!!) la sua tshirt a tema, il suo materassino per dormire, un cambio di vestiti e la borsa rossa con tutte le cosec he abbiamo comprato.

 

 

P10406461

Qui sotto e’ di fronte alla entrata principale vicino al pennone con la bandiera Americana. 

P10406531

 Appena siamo entrati in classe (7.45) si e’ subito messo a sedere al suo posto ed ha iniziato a colorare.

P10406541

Ha colorato bene ed in un baleno questo pupazzetto. 

P10406571

Qui sotto e’ di fronte alla sua amichetta, che aveva conosciuto qualche giorno prima.

P10406591

Sotto Paolo cerca di scrutare il compito della sua amichetta. Pero’ qui e’ vita dura per i copioni. Non sono ben visti (ed io aggiungo giustamente) i copioni in America. E pensare che io copiavo che era una meraviglia!!! 

P10406601

Quella di fronte alla porta e’ la maestro di Paolo. E’ passata da una bella maestra nera ad una maestro bianca. Mi astengo da ogni commento estetico, basta che sia brava ed attenta!!! 

P10406631

Di sotto alcune case del quartiere. Questo e’ un quartiere strano ed atipico. Infatti e’ una subdivision, che assomiglia molto ad una citta’ Europea. Le macchine sono parcheggiate lungo le strade, le case non sono tutte uguali, anzi ognuna e’ diversa dall’altra e sono tutte attaccate.

Completamente diverse dale solite subdivision locali.

P10406681

 

P10406691

 

P10406861

Questo e’ il Playground della scuola. Una particolarita’: e’ recintato solo a meta’!!! Mi sono lamentato con la direttrice, la quale si e’ scusata ma mi ha ditto che gli hanno ridotto i fondi e non ha i soldi per finire il recinto!!!!

P10406731

 

P10406741

 

 

P10406761

Sopra vi avevo parlato dei car rider. Questo sotto e’ il punto dove si lasciano e si riprendono I bambini che sono car rider. Alle 14.30 sono tutti sotto la pensilina, ordinate e seduti. Si arriva con la macchina, si fa vedere un passi speciale con il nome della maestra e del bambino e loro ti rilasciano il bimbo!!!

Io sinceramente preferisco andare a prenderlo a piedi, in un altra metting area, perche’ per prenderlo con la macchina c’e’ una fila clamorosa (almeno 20 minuti di attesa). Pensate che saranno almeno 100 bambini di tutte le eta’ e per ognuno c’e’ una macchina che li aspetta!!!

Stare 20 minuti sotto la pioggia od il sole non e’ piacevole. Ieri ho parcheggiato la macchina di fronte alla scuola, ho fatto 4 passi a piedi ed ho preso Paolo in 5 minuti, metre gli altri erano ancora in fila ad aspettare il loro turno!!! 

P10406791

 Naturalmente ci sono limiti di velocita’ bassissimi!!!

P10406771

Finiamo con questa pizzeria (che sta dietro la scuola di Paolo), che si vanta di fare una pizza stile New York. Cioe’ fina e croccante, quasi come la nostra. La abbiamo provata due volte e ci e’ piaciuta, anche se il servizio e’ lento. Naturalmente in Italia questa pizza non la avremmo neanche guardata!!!

P10406911

 

P10406941

 

 

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Stefano said, on 18 agosto 2009 at 8:16 am

    Finalmente una scuola (come si nota dalle foto dell’aula) a misura di bambino. Sembra un ambiente ideale per i bambini. Forse costituiscono uno stimolo in più per imparare gli argomenti scolastici. Spero inoltre che le maestre di tuo figlio trasmettano passione e vitalità nell’insegnare le materie scolastiche. Una virtù sempre più rara.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: