4 vecchi in america

UN GIRO IN VIALE VAL PADANA E DINTORNI, OGGI!!!

Posted in Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 6 gennaio 2010

 

UN GIRO IN VIALE VAL PADANA E DINTORNI, OGGI!!!

 

E’ passato un anno e mezzo dalla nostra partenza in USA ed ogni volta che torniamo a Roma troviamo una situazione peggiore, nella citta’ e nel nostro quartiere!! Non voglio parlare di Roma in generale, perche’ richiederebbe troppo tempo, che non ho, ma del quartiere mio si, dato che ci vivo in questi giorni.

Anche prima quando vivevamo a Roma, alcune cose sembravano andare storte, ma vivendoci ed essendo sommersi da altri problemi connessi con la caotica vita di questa metropoli, il peggioramento inesorabile della vivibilita’ del quartiere non si notava piu’ di tanto.
O meglio forse ci eravamo abituati e non ci stupivamo piu’, di cose che oggi ci sembrano impossibili che accadano, in confronto allo stile di vita a cui ci siamo abituati in Alabama!!!

Non vi voglio parlare di filosofia o di alta politica, ma di cose che tutti i giorni gli abitanti del nostro quartiere (quartiere dele Valli) vedono, subiscono, ma di cui non si arrabbiano piu’ di tanto. Ci si sono abituati e sopportano con indifferenza??!!!

Vi racconto il degrado auto-stradale del nostro quartiere, con una passeggiata fotografica, fatta una mattina con i bimbi, per andare a prendere il caffe’ piu’ ristretto del mondo (vedi foto sopra!!)!

Inziamo la passeggiata da Viale Val Padana ed incontriamo subito questa macchina parcheggiata in curva, su un marciapiede degno di Paesi del terzo mondo! Dissestato e pericoloso, per giovani e vecchi.

Pensare che meno di due anno orsono hanno rifatto i marciapiedi del Viale, ma solo quelli dei lati, quelli centrali, non si capisce perche’ non li hanno toccati!!!

Ecco un particolare dei marciapiedi non aggiustati, quando se ne aveva la possibilita’!! 

Questa invece e’ sempre la parte centrale del viale, con una mega buca da competizione!!! 

Ci incamminiamo verso il bar e troviamo, proprio sulle strisce pedonali, questa macchina parcheggiata esattamente sulle striscie pedonali! 

Qui sotto le persone che fanno un percorso a punti per guadagnare l’altra parte della strada! Se avessero avuto un carrozzino od una carrozzella per handicappati, non avrebbero potuto attraversare, dato che lo scivolo era occupato e non c’era il necessario spazio per passare!!!! 

Non va meglio dall’altra parte dell’incrocio!!! 

Naturalmente il fatto che le macchine occupino la maggiorparte dell’incrocio, rende la visibilita’ (per chi approccia lo stesso) difficile. Rendendo facile la probabilita’ di incidente se non si sta piu’ che attenti. Vi assicuro che vedere le macchine che impegnano l’incrocio e’ impossibile, se non impegnando una parte dell’incrocio stesso!!!

Guardate questo incrocio gigante sotto. Negli anni passati (parlo di 20 anni orsono) se si metteva la macchina sotto l’albero, dopo qualche minuto sarebbe arrivato il vigile con il carro attrezzi ed oltre la multa ti portava via la macchina. Era ad orologeria!! 

Oggi tutti parcheggiano senza paura (tanto i vigili non passano o passano con la freuqenza delgi anni santi).

Vi assicuro che la sera, quando il parcheggio e’ inesistente, le macchine attorno all’albero sono molte di piu’. Al punto che se si parcheggia sotto l’albero non puoi piu’ uscire, dato che le macchine si mettono in tripla fila!!! E se si vuole passare nell’incorcio si fa fatica, dato che c’e’ il posto per far passare al massimo una macchina!!! 

Proseguiamo la passeggiata verso il bar, per fare colazione, ed imbocchiamo via Conca D’oro.

Qui le macchine sono parcheggiate costantemente in doppia fila, sempre ed a qualunque ora. Naturalmente non si vedono vigili, se non durante le feste comandate!! 

Macchine parcheggiare di fronte ad i cassonetti !

Di fronte al fotografo macchine parcheggiate in doppia fila, in un senso ed in un altro!!! Cosi’ la carreggiata, che e’ ampia, si restringe e diventa ad una corsia stretta, per ogni senso di marcia!!! Qui pero’ ci passano anche gli autobus!!!

Il signore ha preso da poco le sue fotografie e tranquillo se ne va!! 

Ci avvicinimao di piu’ al bar, ma la situazione striscie-parcheggi non migliora!! 

Anzi se possibile peggiora!!! 

Macchina in doppia fila, di fronte alla fermata dell’autobus!!

Motorini parcheggiati sul marciapiede. Qui a Roma e’ del tutto normale!! 

Finalmente arriviamo al bar. Proprio di fronte al semaforo c’e’ una macchina parcheggiata, con i padroni che fanno colazione, seduti tranquillamente, al bar!!!  Questi non solo stanno sulle striscie, ma sono in mezzo all’ncrocio restringendo la carreggiata ed impedendo alle carrozzine di passare!!!

 Guadagnato il bar, Paolo suisce le molestie dello zio!! Notare le mani da uomo lupo!

Sara che si gusta i fondi di caffe’!! 

Alessandro invece mangia una pastarella con frutta. 

All’uscita non va meglio. Per attraversare sulle striscie e di fronte al semaforo, facciamo uno slalom alla Tomba!!! 

Notare anche i murales all’angolo opposto, che abbelliscono l’ambiente gia’ degradato ed offeso dai guidatori ineducati!!

Nel frattempo allo stesso incrocio si e’ aggiunta un’altra macchina sulle striscie, il cui propietario doveva comprare dei cornetti !!

 Andiamo verso la pizzeria e troviamo questi sanitari futuristici!!!

Saranno comodi e funzionali?? Forse si ma devi essere molto ma molto magro per usarli!!! 

Questa foto fa un po’ schifo, ma fa parte delle cose che ad ogni 10 metri si incontrano: cacche di cani!!!

Se ne trovano con la stessa frequenza con cui i nostri politici parlano male dello schieramento opposto, senza pero’ fare nulla di utile per il popolo!!!

Bisogna passeggiare guradando per terra altrimenti ci si ritira “fortunati”, ma con le scarpe da lavare o da buttare!!!

Finalmente guadagniamo il negozio “voglia di Pizza” , che secondo me fa un pizza al taglio buonissima.

Per andare al negozio dobbiamo passare due file di macchine parcheggiate a cacchio di cane. Dal lato vicino a Stefania si intravede una macchina parcheggiata sulle striscie, ma con il muso in mezzo all’incrocio!!

Dall’altro lato un camion che sta proprio in mezzo all’incrocio!!! 

E se non basta, vicino al camion due motorini sulle striscie!!! 

Dopo la pizza andiamo al parco delle Valli, altra cosa meravigliosa del nostro quartiere!!! Un mega parco che e’ un vanto del quartiere. Tutto fatto con lotte di valorosi cittadini. Infatti se non avessero lottato e vinto oggi al posto del parco ci sarebbero altri condomini, con ancora piu’ cemento di quello che c’e’. Anche se il nostro quartiere ha molto verde rispetto ad altri quartieri cementificati!!!

Il parco e’ grandissimo e ben attrezzato!

Pero’ la pulizia lascia molto a desiderare. Infatti nella zona bimbi, nell’anfiteatro, ci sono costantemente cocci  di bottiglie rotte, lasciate la notte da qualche testa di minchia!!! E raramente puliscono.

Finita la passeggiata ci ritiriamo, abbastanza sconsolati, per il degrado a cui non eravamo piu’ abituati!!!

Finisco con il dire che il nostro quartiere non e’ tra i piu’ degradati di Roma, anzi e’ una zona ambita da moltissime persone. Sia per il verde, sia per i mezzi di comunicazione (nel 2010 dovrebbero inaugurare una nuova linea di metropolitana che colleghera’ il quartiere con Piazza Bologna e poi la Stazione Termini).

Spero che questo post venga letto da qualche assessore della Quarta Circoscrizione e che facciano qualche cosa!!!

Dubito, ma per sicurezza lo inviero’ al Sindaco Alemanno ed alla Quarta Circoscrizione, in modo che non possano dire che non sapevano!!! 

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. daniela said, on 30 marzo 2011 at 2:43 am

    Grazie della corretta informazione, tutto quello che si dice sulla zona delle Valli è vero anche a oggi (marzo 2011) nessun vigile, il Comune diventerebbe ricco a fare multe in questa zona, tra macchine parcheggiate in maniera vandalica e cacche di cane ovunque. Comprare una casa qui è pure molto costoso, paghi tanto per abitare in una zona che non pulisce nessuno e dove il decoro urbano è un concetto sconosciuto. Spero che Alemanno se ne accorga, non credo che sotto casa sua la situazione sia questa. Daniela

    • quattrovecchiinamerica said, on 31 marzo 2011 at 5:29 pm

      CIao DAniela

      ma tu abiti nel nostro quartiere (val padana )?

      La situazione del nostro quartiere e’ pessima, ma la colpa non si puo’ dare solo ai vigili, ma molto anche alle nostre abitudini inurbane!!

      SPero che al mio rientro qualche cosa sia cambiata, ma ci credo poco!

      Ciao Ezio

      • Daniela said, on 17 agosto 2011 at 9:26 am

        Ciao Ezio,
        sì abito in Viale Val Padana e sai… non è cambiato quasi nulla, guarda questo link (articolo di ieri):

        http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=159674&sez=HOME_ROMA

        finalmente i cittadini si stanno infuriando contro i maleducati e contro i lavori fatti malissimo.
        bye bye
        Daniela

      • quattrovecchiinamerica said, on 29 agosto 2011 at 9:46 pm

        Cara Daniela prima di tuto mi scuso per il ritardo nella risposta (e questo vale per tutti gli altri amici).

        Io mi chiedo come mai quando hanno rifatto i marciapiedi qualche anno fa, hanno rifatto solo quelli laterali non curandosi affatto di quelli centrali!

        E” una domanda che vorrei fare agli amministratori della IV!!!

        Per non parlare di dove sono finiti i vigili, che lasciano fare tutto agli automobilisti inidisciplinati!!

        Ci vediamo presto a ROma

        Ezio

  2. mattia salvi said, on 5 gennaio 2013 at 5:43 pm

    oltre ai problemi di indecoro urbano e fatiscenza dell’ arredo urbano che hai sottolineato, in particolare la zona di viale val padana ha problemi di gran lunga più gravi…palazzi che hanno seri problemi nel contrastare in maniera “omogenea” la forza di gravità, basta guardare con un po’ d’attenzione e vi accorgerete che è cosa non facile trovare qualche spigolo verticale, la maggior parte di palazzi sono divergenti o convergenti, per non parlare di quelli che partono quasi attaccati al piano terra e si separano di 20cm all’ ultimo piano!!! del resto erano gli anni ’50 quelli della cosiddetta “urbanistica opulenta”, si costruiva in maniera intensiva, edifici di parecchi piani con cemento armato fatto in maniera abbastanza mediocre (utilizzando per le armature ferri lisci), fondazioni che spesso non erano clacolate in maniera sufficientemente accurata su terreni non sempre “sinceri”, ma erano gli anni della grande corsa alla città, gli anni in cui si toglievano i filobus pechè si vedeva più più pratico la possibilità di spostarsi in piena autonomia con mezzi che potessero muoversi “liberamente” e non attaccati ad un filo perbacco!!! , anni della richiesta spasmodica della casa, gli anni in cui come mai l’ edilizia mandò avanti l’ economia intera di un’ intera nazione…storie di poca lungimiranza e di italiane follie

    • quattrovecchiinamerica said, on 8 gennaio 2013 at 3:22 pm

      CAro MAttia

      tutto cio’ che dici sui palazzi “storti” e’ assolutamente vero e solo a pensarci mi fa paura!

      CI sono anche infiltrazioni nelle fondamenta di palazzi, forse provenienti dall’Aniene!

      COmunque resta il fatto che la polizia si vede solo nei periodi elettorali!!
      CIao Ezio

  3. mattia salvi said, on 9 gennaio 2013 at 3:38 am

    tutta l’area su cui sorge il quartiere intorno a viale val padane e parco delle valli è un’ area che nei secoli passati era caratterizzata da acquitrini e spesso era soggetta alle frequenti esondazioni dell’ aniene. per questo è un terreno in prevalenza di tipo “argilloso”. per carità si può costruire più o meno ovunque, basta farlo con cognizione di causa con progetti “pensati” che tengano davvero conto delle caratteristiche del luogo, utilizzando le tecniche costruttive giuste, i materiali più idonei e non ultimo anche le tipologie abitative più adatte, nel senso che magari il buon senso sconsiglierebbe di costruire palazzi di 8 piani su un terreno “scivoloso”…
    sul discorso riguardante le “forze dell’ ordine” mi trovi d’ accordo
    ciao, mattia

    • quattrovecchiinamerica said, on 12 gennaio 2013 at 6:11 am

      CAro MAttia, oltre ad i poliziotti di quartiere, di cui non si aveva memoria dalle scorse elezioni, ieri ho visto anche una pulizia della zona approfondita, con una task forze di spazzini, mai visti in tanti anni!!

      Pensare male si fa in fretta, ma non sempre si sbaglia!

      Ciao Ezio

      • mattia salvi said, on 12 gennaio 2013 at 5:49 pm

        la cosa che più mi fa “incavolare” è la totale mancanza di lungimiranza, in assenza della quale i singoli interventi una tantum per cercar di risvegliare nell’ animo dei cittadini il senso di “gestione attiva della città” oltre che inutili all’ atto pratico a me innervosiscono pure. è ovvio che la “task forze di spazzini” una volta ogni 3 mesi è proprio inutile. io penso che se ognuno svolgesse i propri compiti con un minimo di costanza in un quadro organizzativo un po’ più a lungo termine, la città sarebbe più bella, più decorosa e più vivibile, e la gente, anche quella più incivile, forse qualche scrupolo in più a buttare per terra il pacchetto di sigarette, se lo inizierebbe anche a fare. probabilmente il nostro “pensar male frettolosamente” è il frutto di molte delusioni maturate episodio dopo episodio e quindi sappiamo che all’ 80% non sbaglieremo nemmeno ‘sta volta, ma in cuor nostro non riusciamo del tutto ad arrenderci altrimenti forse non staremmo nemmeno qui a scrivere.
        ciao, mattia

      • quattrovecchiinamerica said, on 13 gennaio 2013 at 2:35 am

        Vero MAttia, non so se hai letto parte del blog, frutto di 3 anni vissuti meravigliosamente in USA! LA cosa assolutamente diversa in ITalia e’ che qui speriamo che le cose le facciano altri, mentre molti di noi pensano solo a criticare! MI spiego meglio: Li nessuno si permetterebbe (o pochi) di buttare la carta per terra, a parcheggiare in doppia fila, a superare qualcuno in fila per la posta ……………, perche’ sono educati civicamente dalla scuola e dai genitori. Se non ci riescono i genitori, ci pensa la polizia! QUindi non vedi cumuli di sporicizie per terra e se butti la carta per terra, trovi qualcuno che ti viene a rimproverare (non parlo di polizia, ma di persone normali!!!). Insomma siamo anni luce indietro da una nazione cosi’ giovane ma cosi’ educata (con tutte le contraddizioni che ha!!).

        CIao Ezio

  4. Daniela said, on 11 aprile 2013 at 9:37 am

    Ciao Ezio, devo dire a questo punto una cosa positiva: da quando c’è la metro a conca d’oro la vita è cambiata e la necessità di utilizzare la macchina è praticamente annullata!
    Sono felicemente appiedata!
    saluti a tutti!

    • quattrovecchiinamerica said, on 14 aprile 2013 at 3:55 am

      Effettivamente la metro ha cambiato di molto la vita del nostro quartiere, che per la cornaca e’ ancora sporco, pieno di buche e frequentato da molti zingari!

      Ciao Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: