4 vecchi in america

ANCORA UN PO’ DI BREAKFAST AMERICANO ED UNA PROPOSTA “CULINARIA” DAL CANADA!!

Posted in Ristoranti e cucina, Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 6 febbraio 2010

 

ANCORA UN PO’ DI BREAKFAST AMERICANO

 ED

 UNA PROPOSTA “CULINARIA” DAL CANADA!

 

Ieri ci eravamo lasciati con i breakfast delle grandi catene di fast food americani. Pero’ non avevo speso una parola  su altre due catene che servono breakfast, meno osceno! Me lo ha ricordato Piero ed eccomi a presentarvele!

La prima catena e’ Waffle House. Questo sotto e’ il classico palo di Waffle House, che troverete sparso per gli States.

Anche se questa signorina ha la waffle house fever, di certo io non la ho!!

 

Infatti chiunque abbia girato un minimo in Europa sa che in Belgio sopratutto ed in Germania si fanno dei waffle da favola!! Con fragole o lamponi caldi e sopra panna montata, e con mirtilli e panna, o con la nutella e banana ……………………………. Senza pensare a quello semplice, con zucchero caramellato sopra, da mangiare caldo  a passeggio!!!

Sono di proporzioni giganti e buonisimi. In Belgio sono quasi un piatto nazionale e si mangiano sia nei negozietti Belgaufra

che nei chioschetti in mezzo alle strade!!

Forte di questo meraviglioso ricordo culinario, la prima volta che sono entrato in un waffle house per mangiare un waffle dolce, sono rimasto mortificato dalla pochissima scelta che avevo per i waffle dolci e l’enorme scelta per quelli salati!!

E poi l’odore di salato era predominante sul ricordo di odore dolce che si sente nei negozi Belgaufra!!

Questa sotto e’ la scelta  per la colazione ed i pranzi. Come si vede solo dalle figure i waffledolci sono pochissimi!! Io veramente non sono riuscito a trovarli e me ne sono andato!!

Ecco una tipica colazione di waffle house. Meno punitiva di quelle viste ieri, ma sempre lontana dalle nostre papille gustative!! 

Se viaggiate lungo le strade americane a volte invece degli edifici con il palo alto, ci sono questi edifici bassi ed anonimi, che la notte hanno le luci soffuse gialle e nere!!! 

Poi c’e’ IHOP (International House of Pancake). Gli edifici sono tutti piu’ o meno uguali a questo modellino!!

E questo e’ uno vero! Colori simili e strutture simili al modello! Anzi questa foto differisce abbastanza dal modello, ma cene sono di piu’ simili.

 

E questo e’ il palo che troverete prima di ogni ristorante IHOP.

 

Qui la situazione e’ decisamente migliore, rispetto alla media americana!

Qui servono pancakes dolci che sono decisamente buoni, sempre che si scelgano bene i topping!!

Questo di sotto e’ decisamente meraviglioso!! Lamponi caldi, mirtilli caldi e panna sopra!

Provato da me e finalmente le mie papille hanno goduto!!

Questa torta sotto, fatta da pancake, e’ da evitare!!

Pero’ per  colazione puo’ capitare anche questo!!

Ed inoltre i pancakes (quelle cose a sinistra della foto di sopra) sono gratis. Cioe’ insieme ad una ordinazione si possono avere infiniti pancake. Ma badate bene che sono stoppacciosi e non vanno giu’ da soli. Controllate nel menu’, perche’ non tutti gli IHOP li danno gratis!!! 

Detto cio’ oggi ho letto su un giornale la classifica dei migliori 5 ristoranti che servono il breakfast in Alabama.

Il migliore e’ Edith Ann’s Taste of Home, come vedete dal riquadro di sotto. Il prezzo per una colazione va dai 3 $ ai 9$.

Non ne ho provato nessuno, tranne Craker Barrel, a pranzo ed a cena pero’ (ottimo ristorante), ma se le figure di sotto sono una colazione allora non siamo messi bene!!

Questa e’ una colazione servita dal ristorante primo in classifica!!!

Decisamente troppo lontano dalle nostre colazioni. Potrebbe essere un pranzo!!

Pero’ mi ripropongo di provarle tutte e cinque e vi diro’!! 

La chicca finale e’ questa.

Avete fame la sera di San Valentino?

Consultate il menu’ di sotto.

Guardate il ristorante ed il suo arredamento. 

 

Ammirate alcune sue proposte culinarie. 

Ha anche la cucina a vista! 

Vi piace???

Allora prenotate. Il ristorante si trova a Toronto (casa di Maria, che probabilmente sara’ l’unica a poterlo provare!!) e si chiama  Mildred’s Temple Kitchen.

Alla vostra lei o lui, potrete offrire una bella cena, in un ambiente pulito, romantico e fare del sesso nel bagno del ristorante, se vi aggrada!!!!

Avete capito bene!!

Il ristorante offre le proprie toilet alle persone che ne vorrano fare uso, per fare del sesso!! Per le pulizie non preoccupatevi, perche’ verranno assunti impiegati specializzati per l’occasione. Condom a volonta’!

Ci saranno anche le luci che indicheranno se le toilet sono occupate, quindi non ci sara’ bisogno di bussare (e di dare fretta agli amanti del caso, degradando le prestazioni sessuali!!).

Ecco sotto la pubblicita’ del ristorante, in lingua madre.

Mildred’s Temple Kitchen in Toronto is encouraging its customers to have sex in its unisex bathroom on Valentine’s Day. Mildred’s Temple Kitchen, in Liberty Village, wants to put its bathrooms on the public-sex map, though how many customers would have to rise to the occasion before this becomes a janitorial issue?

Like airplane toilets, Mildred’s Temple Kitchen’s bathrooms have lights outside to indicate occupancy, and customers have used this to know when to expect… an extra-long wait. Ahead of Valentine’s Day weekend, the restaurant is hiring extra cleaning staff, but it’s BYO condoms.

Questi sono i bagni, niente male pero’!! Viene quasi voglia di provarli!

Se siete in cerca di qualche cosa di trasgressivo, ma non troppo, ecco la giusta proposta!!!

Sara’ solo un problema per chi dovra’ fare veramente la pipi’ e basta!!!

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. rosadimaggio63 said, on 6 febbraio 2010 at 11:11 am

    Ehy Enzo questo post è veramente migliore del precedente, anche perchè mi hai fatto ricordare che la mia mamma usava farmi mangiare i waffle in versione dolce, però per l’ora della colazione pomeridiana !!!
    Continua così, che 6 forte.-🙂

    • quattrovecchiinamerica said, on 6 febbraio 2010 at 11:36 am

      Che brava mamma, cosi’ si curano i bimbi. Dandogli da mangiare cose che a loro piacciono!!!

      Ciao Ezio

  2. Stefania said, on 8 febbraio 2010 at 1:39 am

    Ezio se hai l’occasione mi posti
    la ricetta originale per waffel e
    pancakes.I waffle non li ho mai
    fatti ,i pancakes alcune volte ma
    non sempre mi riescono bene e non
    capisco cosa sbaglio…grazie mille…
    PS:Non male l’idea del ristornate
    per S.Valentino….ne so qualcosa…ahahahahah

  3. Emanuele said, on 12 febbraio 2010 at 8:48 am

    Ciao Ezio e l’allegra compagnia.
    Dopo un pò di assenza dai commenti, ma non dal blog, mi rifaccio sentire per raccontarti una scena simpatica a cui mi è capitato di assistere qualche giorno fa.
    Un tardo pomeriggio mi trovavo a Ferrara e sono andato con un paio di amici a prendere un aperitivo in un bel locale nella zona del vecchio ghetto ebreaico, il locale si chiama Balebuste che (secondo quanto mi ha detto un mio amico israeliano) dovrebbe essere un termine yiddish che significa massaia o giù di li, è un posto molto bello ed accogliente, con muri fatti di pietre a faccia vista ed alti soffitti con travature in legno, si beve del buon vino e si possono anche mangiare i piatti della tradizione ferrarese. Noi non siamo nuovi del posto ma quella sere abbiamo notato un certo fermento in una delle sale, la proprietaria stava insegnando ad un gruppo di giovani ragazzi americani a fare gli gnocchi di patate, la platea seguiva con attenzione le abili mosse della padrona di cosa e poi i ragazzi si sono anche imentati in prima persona nella realizzazione degli gnocchi, con risultati non sempre ortodossi!!!
    Chissà che un pò della nostra cultura culinaria possa sbarcare altre oceano, buon proseguimento.

    • quattrovecchiinamerica said, on 12 febbraio 2010 at 9:16 am

      Ciao Emanuele

      ti rispondo dal paese flagellato da tempeste di neve e ghiaccio, da nord a Sud fino al mare!!

      La nostra cultura culinaria potrebbe sbarcare oltreoceano (ed e’ gia’ sbarcata attraverso migliaia di nostri connazionali, che hanno provato ad aprire reali ristoranti italiani), ma e’ ben difficile che attecchisca nella cultura culinaria di questo popolo , creatosi da varie culture di conquistatori eurpopei ed indiane!!

      Loro purtroppo (per noi, ma non per loro) amano la ccucina con topping estremo, della serie piu’ cose metto su un piatto e piu’ buono e’ il piatto!!

      L’opposto della nostra semplice cucina!!

      Per tornare agli gnocchi, piu’ volte ho provato a comprarne qualche pacco locale, ma il risultato e’ stato sconfortante. Meglio quelli di mia moglie, che notoriamente non sa fare gli gnocchi!!!
      Per non parlare di quando li mangi al ristorante. Il sugo e’ tutto tranne quello delicato e dolce di pomodoro!!
      In questo caso mia moglie sarebbe uno chef a 10 stelle, dato che il sugo semplice di pomodoro e’ la sua specialita!!

      Ciao Ezio

  4. GIMI said, on 16 febbraio 2010 at 10:14 am

    Ciao Ezio

    Hai poi assaggiato tutte e cinque le colazioni
    sicuramente sono buoooonisssime
    Mi raccomando non ingrassare troppo.
    Gimi

    • quattrovecchiinamerica said, on 16 febbraio 2010 at 4:20 pm

      CAro Gimi

      le 5 colazioni sono una cosa che faro’, nel tempo e con molta calma. DAto che sono sicuro che saranno una delusione.

      Ma lo faro’ e ti faro’ sapere!!

      Ciao Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: