4 vecchi in america

IL FREDDO NON CI ABBANDONA, ALLORA TUTTI AL CIRCO!

Posted in Attivita' bambini, Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 9 febbraio 2010

 

 

IL FREDDO NON CI ABBANDONA,

 ALLORA TUTTI AL CIRCO! 

 

In questi giorni il freddo non vuole lasciare l’Alabama e l’America in generale.

Sono quasi 4 giorni che il termometro che sta fuori la nostra finestra non sale sopra i 32 gradi Fahrenheit (il nostro ZERO GRADI!), tant’e’ che pensavo  fosse rotto!!

Ieri ad Huntsville e’ nevicato, non tanto ma per 4 ore la neve e’ scesa consistente. Forse era troppo freddo per farla attaccare per terra, infatti era neve ghiacciata!!

Ecco la mia macchina spolverata dalla neve!

E Paolo che infreddolito ammira la neve, con il suo ombrellino di cars!

Mentre a Washington e Chicago la situazione e’ pesantissima. Lo scorso week end a Washington c’e’ stata una nevicata da record. Tutti i negozi di alimentari hanno finite le loro scorte, infatti le persone hanno fatto incetta di tutto, pensando di rimanere bloccati in casa per molto tempo.

Mentre oggi e domani  a Chicago si aspetta il replay di quello che e’ successo a Washington. E l’aereoporto sara’ chiuso per 24 ore!!!

Insomma il freddo non ci vuole lasciare.

E pensare che tre settimane fa, ad Huntsville erano 20 gradi Celsius con sole!!!

 

Allora dato che non c’era verso di uscire per far divertire i bimbi, Sabato pomerggio siamo andati al circo. Tanto per stare caldi e far divertere I bimbi.

Io non andavo al circo da almeno 30 anni, anche se lo spettacolo circense mi ha sempre affascinato!

Sabato mattina sono andato a fare la spesa al supermercato (da solo,dato che era freddissimo) e nel supermercato si vendevano i biglietti del circo. Ho provato a comprarne 4, ma la signorina mi ha detto che era meglio se andavo direttamente al botteghino del circo, perche’ cosi’ potevo risparmiare 6 $ a biglietto (24$ in totale).

Ci ho pensato e stavo per comprarli nel supermercato, ma poi la “manina corta” ha preso il sopravvento ed ho deciso di andare al botteghino, che si trova in pieno centro di Huntsville (al Von Braun Center).

Per essere veramente sincero, devo dire che sono andato al VBC, per scegliere i posti migliori, infatti al supermercato non avevo visto nessun display che mostrasse i posti. Cosi’ ho pensato di andare al Von Braun Center, dove hanno i I display che mostrano i posti in vendita!

Pero’ non appena mi sono messo in macchina, ho capito che avevo fatto una fesseria.

Dopo 10 minuti ero al VBC e non c’era posto gratis per parcheggiare, dato che stave per iniziare uno spettacolo  del circo. Quindi avrei dovuto pagare 5$ per il parcheggio.

Oramai la manina corta aveva preso il sopravvento ed ho parcheggiato nel parcheggio di una banca.   Mi sembrava strano che nessuno parcheggiasse li, a due passi dal VBC. Ho letto il cartello che prometteva una multa di 2 $ per chi non lavora in banca. Ed ho pensato: “2 is less than five” ed ho parcheggiato!

Sono entrato al VBC, ho fatto la fila per I biglietti, ed al mio turno ho chiesto 4 biglietti vicino alla pista e non laterali!

La signora, benche’ avesse il display, non sapeva dirmi quale era la parte dell’arena che aveva i posti frontali (quelli dai quali vedi il tendone dal quale escono gli artisti e gli animali)!

E comunque posti frontali erano sold out!!

Aveva solo due posti laterali. Uno era settore 20 M e l’altro 11 M.

Se la signora fosse stata un po meno fessa mi avrebbe detto che il settore 20 M era esattamente di lato al tendone dal quale si vedono uscire ed entrare gli artisti e gli animali. Posto pessimo per vedere uno spettacolo!!

Mi sono fatto portare dalla forza, che in questo periodo non e’ potente in me (!!!), ed ho scelto il settore 20 M. Praticamente serviva un binocolo per vedere bene!!!

In piu’ tornando alla macchina ho letto bene il cartello e c’era scritto che la multa sarebbe stata di 200 $ anziche’ di 2$, come avevo erroneamente letto senza occhiali!!

Meno male che non mi hanno fatto la multa!

Insomma missione disastrosa!!!

Pero’ ho perso solo 40 minuti tra andare, trovare parcheggio, comprare i  biglietti e tornare.

Mai cercare di risparmiare, se non si ha veramente bisogno!!! 

Con i biglietti in mano (e vi ricordo che ancora non sapevo della sola dei posti, scoperta solo al momento di sederci!) alle 15.00 entriamo nel Von Braun Center.

Per noi che siamo abituati a vedere il circo in tendoni, vedere il circo in un palazzetto dello sport e’ abbastanza strano!

La prima cosa che vi faaccio notare e’ che se si viene con la macchina (e qui non potrebbe essere diversamente, dato che i mezzi pubblici non esistono,tranne i taxi!!) si puo’ arrivare fino davanti alla porta, lasciare i bambini e la moglie (e con quel freddoera cosa sana) ed andare successivamente a parcheggiare al parcheggio a pagamento (5$, prezzo uguale in tutti i parcheggi).

Qui si lasciano gli ospiti della macchina.

Accanto al VBC c’e’ il teatro di Huntsville (che praticamente da parte del VBC).

Appena arrivati cerchiamo i nostri posti. Andiamo speranzosi prima al piano piu’ basso (quello dove si vede meglio) e veniamo mandati al mezzanino. Dal mezzanino, dato che non c’era traccia del settore 20M, veniamo indirizzati al piano piu’ alto.

Ma anche dalle file piu’ basse del piano piu‘  alto la vista non era cosi’  male. Cerchiamo il famigerato settore 20M e notiamo che e’ parallelo al tendone di entrata del circo!!

Poi andiamo alla fila K e notiamo che la pista e’ lontanissima!!!!

Unico vantaggio e’ che si vedeva quello che succedeva dietro le quinte, in anteprima!!!

Poi Paolo che ama essere sempre al posto piu’ alto, si e’ recato alla fila Z, (praticamente sul tetto del palazzetto) e ha  cercato di convincermi a rimanere li!

Io gli h fatto una controproposta e si e’ convinto a sedersi nella fila sopra la nostra (fino a che non arrivano i padroni, dato che tutti i posti del circo erano stati venduti!).

Noi eravamo a meta’ di qusta gradinata!!

Naturalmente prima dell’inizio dello spettacolo, c’e’ stato l’inno Americano e tutti in piedi con la mano sul cuore. Anche noi per non sembrare diversi!!

Ecco la bandiera americana proiettata sulla pista!!

La prima cosa strana che notiamo, e’ che le piste sono tre, invece di una sola!

Infatti spesso ci sono esibizioni che sono contemporanee sulle tre piste. E’ curioso, dato che anche se le esibizioni sono “in fase” (cioe’ prima si fa una esibizione sulla prima pista, poi sulla seconda ed infine sulla terza) e’ difficile capire cosa si deve guardare, specialmente se sei un bambino!!

Altra diferenza rispetto ai nostri circhi, che le esibizioni con gli animali sono poche. Ci sono solo gli elefanti, le tigri ed i cavalli.

 

E le esibizioni sono di basso livello, cioe’ gli animali fanno poco e non suscitano emozioni nel pubblico, specialmente in quello posto a distanze siderali dalla pista!!

Una cosa simpatica e’ stata che ad un certo punto un gruppo di spettatori (circa 40) sono entrati nella pista, si sono accomodati su delle panche ed hanno assistito a circa 30 minuti di esibizioni, a contatto diretto con gli artisti!

Eccoli divisi in quattro gruppi,  ad ammirare gli acrobati sulla corda!

Lo spettacolo era composto di due parti di 45 minuti circa.

Durante l’intervallo con Paolo siamo andati a comprare qualche souvenir nelle numerose bancarelle presenti nei corridoi del palazzetto.

 

 

Allora fine abbiamo comprato due corone, con annesso due dolci americani (buttati nel cestino, dopo poco!).

L’aria che si respira durante lo spettacolo e’ quella di Holliwood, non di un rustico circo. Tutto e’ coreografato al massimo, tutto e’ colorato, molta musica e poche vere emozioni.

Forse tutto e’ stato smorzato dalla lontananza dalla pista o forse gli artisti non sono riusciti ad emozionare piu’ di tanto (almeno me!).

I clown non erano cosi’ simpatico e divertenti.

Sara’ perche’ sono diventato grande!!

Non credo, perche’ quando vedo il circo in TV in Italia, ancora mi emoziono e mi diverto anche a vedere i clown!

E’ proprio uno spettacolo diverso, uno spettacolo e non delle esibizioni di circensi, capaci di emozionare, di farti palpitare il cuore, di farti sobbalzare dalla sedia ogni performance che si accingono a fare!!

 

Pensate che degli acrobati hanno provato un salto difficile, e come spesso accade al circo non e’ riuscito. Spesso gli errori sono fatti ad arte, in modo da rifare il numero e strappare un applause ancora maggiore!!

Questi acrobati non hanno neanche pensato di rifare il numero non riuscito.

Hanno salutato e se ne sono andati!!!

Questi sotto sono i motociclisti, che sono entrati in 6 nella palla di ferro ed hanno fatto numeri strabilianti!

Altra esibizione carina e” stata quella dei tappeti elastici.

Questa era l’ultima esibizione della giornata.

Poi tutti pronti per la parata finale, con tanto di nano!!

 

Ciao ed al prossimo anno, magari con posti piu’ bassi delle luci!!