4 vecchi in america

ANCORA SANGUE AD HUNTSVILLE!!!

Posted in Varie by quattrovecchiinamerica on 12 febbraio 2010

 

ANCORA SANGUE AD HUNTSVILLE!!!

 

Sono sette giorni che le temperature sono qusi sempre sotto lo zero, nevica a tratti ed il ghiaccio la mattina ci fa spesso compagnia.

Per un paese caldo come l’Alabama, stare per settimane al freddo e’ uno choc, specialmente a Febbraio di solito mite ed asciutto.

Questo freddo inizia a dare alla testa ad alcuni. Dopo la sparatoria la settimana scorsa in una scuola media di Madison, e’ di pochi minuti fa un’altra sparatoria, se possibile ancora piu’ grave.

Il fatto: alle 4.00 PM circa una donna (nella foto di sopra), biologa e membro dell’University of Huntsville, ha sparato ed ucciso tre suoi colleghi, ferendone altri tre!!!

Questo e’ accaduto nello Shelby Ceneter durante una lezione di scienze e matematica.

Dalle prime notizie sembra che la biologa non abbia ricevuto il suo rinnovo contrattuale.

La polizia ha arrestato anche il marito della biologa, anche se non gli e’ stato contestato ancora niente in particolare.

Questi sotto i primi commenti di politici. Senza che ve li traduco, il succo e’ sempre pregare il Signore per queste disgrazie e per le famiglie dei poveri uccisi nella sparatoria.

 

“I am deeply saddened to hear of this horrible tragedy. My thoughts and prayers are with the students, faculty, and staff of the University of Alabama Huntsville, and especially with the families of the victims,” said Senator Richard Shelby.

 

“My thoughts and prayers are with the victims and their families,” said Congressman Parker Griffith. “I am in contact with local authorities and am awaiting further details.”

 

“This is a tragedy of immeasurable proportions and a terrible a blow to our community. Now is a time for thoughtful prayer for those affected. This is a devastating event for our community – and we all feel the shock from this tragedy,” he continued.

  

Sono assolutamente d’accordo con il pregare, ma senza ripetere quello che ho gia’ detto nel post della sparatoria della scuola media, ci vuole piu’ controllo nella vendita della armi.

Come mai una biologa, che al massimo dovrebbe possedere solo un bisturi per squartare delle rane (dico bene Mita??), possiede una pistola e la porta in giro con cosi’ tanta facilita’???

Il fatto che i miei amici americani dicono che la legge non bisogna cambiarla, dato che le armi si trovano anche al mercato nero, mi sembra una fesseria colossale. Infatti se e’ vero che si possono trovare al mercato nero, e’ altrettanto vero che le persone normali non hanno tanta confidenza con quel mercato e quelle persone!! Quindi sarebbe piu’ difficile entrare in un campus con una pistola e massacrare dei colleghi. Potresti farlo con un coltello, ma sarebbe cosa ben diversa!!

Poi il fatto che le persone siano abituate a portare storicamente le armi, come nel Texas, non e’ una giustificazione sufficiente per vendere cosi’ facilmente le armi!!

Ma e’ una cosa gia’ detta e che credo non cambiera’, purtroppo!!

Di certo qui siamo meno tranquilli ed anche se non c’e’ spesso la possibilita’ di litigare (dato che tutti sono gentili), io penserei 10 volte prima di mandare a quel paese qualcuno, dopo cio’ che e’ successo in questi giorni.

La biologa naturalmente richia la pena capitale!!!