4 vecchi in america

MONTEGO BAY (GIAMAICA) – MSC POESIA DAY 5

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 26 aprile 2010

MONTEGO BAY (GIAMAICA) – MSC POESIA DAY 5

 

Oggi alle 9.00 siamo arrivati a Montego BAy, in Giamaica.

La sera prima in nave tra i crocieristi abbiamo parlato molto se sbarcare o meno a Montego Bay (detta MoBay). Infatti, come nel film di Fantozzi, giravano voci incontrollate ed incontrollabili sulla delinquenza che regna a Montego Bay e sui fatti di cronaca nera accaduti negli ultimi tempi ai crocieristi di varie compagnie!

Probabilmente tutto vero, infatti nei vari blog di viaggi spesso si cita la poca sicurezza e la povertà che spinge i locali a cercare di truffare i turisti, in qualsiasi modo!

Prima di scendere ci hanno raccomandato di prendere solo taxi con la scritta JUTA in bella evidenza. In caso contrario si rischia di essere portati in aree isolate e rapinati!

Leggermente impaurito, decido che pero tanto peggio di Napoli o Bari  (senza nessuna offesa per i napoletani o per i baresi, ma sono due città che conosco bene e nelle quali si sopravvive, con qualche accortezza!) non potrà essere, quindi decidiamo di uscire lo stesso!

Appena scesi dalla nave c’e’ un pulmino che ti porta fuori dalla zona del porto, che sembra non essere transitabile a piedi!

Li prendiamo un taxi (con la scritta JUTA!) che ci portera’ direttamente a Dr. Cave Beach (spiaggia consigliata da molti blog e da vari ufficiali di bordo).

Prima di arrivare allo stabilimento, ci fermiamo in un centro commerciale, dove molti turisti sono scesi, ma io probabilmente non lo avrei fatto, dato le brutte faccie che si vedevano in giro!

Qui sotto due foto della zona del centro commerciale, che dimostrano la bruttezza del luogo e trasmettono un certo senso di insicurezza.

Noi comunque non ce ne siamo preoccupati, dato che siamo scesi dopo 5 minuti al lido Dr. Cave.  

Siamo arrivati alle 10.00 e non c’era molta gente.

Lo stabilimento e’ bellino, con spiaggia pulita, servizio di ombrelloni a pagamento (ma prezzi veramente bassi, circa 10 $ per ombrellone e sdraio, che ti portavano dove volevi tu) ed un mare niente male.

In piu’ compreso nel prezzo si aveva lo spettacolo degli aerei che ti atterravano vicinissimi, infatti l’aeroporto era proprio dietro la spiaggia! 

L’unica cosa oscena dello stabilimento era il molo di cemento sgarrupato, che rovinava decisamente la vista.

Alla fine del molo c’era questa scritta, poco invitante!! 

Al di la del molo c’era un altro lido, che sembrava un po’ piu’ carino del nostro! 

Dr. Cave ha un campo di pallavolo su sabbia, un palmeto spettacolare (e ritrovo dei tirchi della zona, infatti li dentro ti puoi stendere e prendere l’ombra senza pagare l’ombrellone!) e tre ristoranti sulla spiaggia.

Dalla foto sotto si vede la zona piu’  lontana dall’entrata, praticamente vuota! 

Ecco sotto il palmeto con accanto i bar ed i ristoranti. 

Qui sotto siamo al ristorante, con tavoli sotto il fresco delle palme!

Anche qui abbiamo provato la cucina del luogo, e non ne siamo rimasti entusiasti!

I bimbi hanno preso dei frittini e delle patate fritte,

io del pesce fritto (che curiosamente era fritto bene, ma talmente bene che c’era solo la crosta e niente carne!!), mentre Stefania delle cose locali, fritte con spezie, non eccezionali e delle frittelle di mais abbastanza cattive!

Dopo pranzo ci siamo rilassati qualche minuto sotto il palmeto, con la musica che proveniva dal bar accanto.

La cosa veramento primitiva dello stabilimento erano le sedie a sdraio!

A prima vista sembrano sdraio normali, ma se le analizzate bene no!!

Innanzi tutto te le deve aprire e fissare il ragazzo della spiaggia, perche’ la loro inclinazione si ottiene (in modo permanente) con viti e bulloni (arruginiti) e poi perche’ sono sporche!!

Quando ho visto arrivare la sdraio, me la sono fatta cambiare subito con un lettino di gommapiuma da mare!!

Devo dire che dal nostro ombrellone (sempre in riva al mare) si godeva di una bella vista!!

Nel pomeriggio i nuvoloni iniziavano ad addensarsi su di noi!

E le foto sono diventate piu’ caratteristiche!!

Quando ha iniziato a scurirsi troppo

abbiamo deciso di tornare alla nave. Tanto erano le 17.00 ed i pupi erano cotti!

Qui sotto la visita della polizia, al lido. A mio parere questo conferma la poca tranquillita’ che regna a Mo Bay!

All’uscita c’erano un nugolo di taxisti che cercavano di “rimorchiarci”!

A noi e’ capitato un gigantesco ciccione nero invece di questa bella taxista giamaicana!!

Questo gigante nero ha caricato nel suo cab 5 persone ed e’ partito, non prima di aver fatto pesanti apprezzamenti, ad alta voce e rivolgendosi a noi e lei,  sul di dietro della sua amica taxista!!!

Gia’ da questi momenti avremmo dovuto capire che il cab non era un cab normale!!!

Partiamo in 5, ma il taxi ne contiene almeno 12. E questo per lui e’ una grave perdita economica (5 $ a persona per 7 = 35 $!!).

Passiamo subito il famoso club Margaritaville, luogo di rimorchio collettivo!

Con il suo scivolo a picco sul mare!

Il locale e’ dotato di tante terrazze dove mangiare e dalle quali partono questi catamarani per gite in mare.

Proprio mentre passiamo accanto ad uno di questi negozietti che vendono di tutto, il nostro taxista si ferma contromano (qui come nelle Cayman si va a sinistra, come in UK!!) ed inizia una trattativa con 7 ragazze nere!

Vuole a tutti i costi che salgano nel taxi, con le macchine che strombazzano di dietro per passare!!

Passano 3 minuti e la trattativa va in porto e le ragazze salgono sul taxi, che cosi’ e’ pieno!

Lui e’ felice come una Pasqua ed accende il suo impianto stereo A PALLA!!!

Musica Caraibica da discoteca, a volume da discoteca, ma in un pulmino!!!

L’effetto della musica e dell’allegria del taxista e’ incontrollabile e prende le 7 ragazze nere, che iniziano a ballare e ad urlare come forsennate nel pulmino!!

Il taxista si eccita come una bestia ed inizia a far ballare anche il pulmino a colpi di frenate ed accelerate!!!

Un pazzo completo!!

Si ferma per strada a comprare 6 birre, che offre ai clienti, e con la birra l’atmosfera diventa ancora piu’ intrigante!!

Insomma a forza di sgommate ed accelerate arrivamo alla dogana del porto.

Qui la scena piu’ clamorosa.

Sale un poliziotto per controllare i documenti e sente la musica infernale!

Sapete che ha fatto?

Invece di controllare i documenti e far abbassare il volume, ha iniziato a ballare anche lui dentro e fuori dal pulmino!!

Ha smesso solo quando ha visto la mia telecamera che lo riprendeva, ma dopo 40 secondi che la aveva notata!!

Arrivati davanti alla nave, il taxista ha continuato a ballare con le ragazze nere anche fuori dal taxi. E gli ha venduto il suo disco di musica disco caraibica!!

Un vero genio di simpatia e pazzia!!

Rientriamo in nave con la convinzione che la Giamaica sia un paese in cui tutto puo’ accadere nel bene e nel male.

Ma la simpatia delle persone che abbiamo incontrato e’ stata notevole e naturale!!

Di contro credo che esistano tante persone poco affidabili, non e’ un caso che le agenzia di viaggio americane (quelle poche che esistono qui ad HSV) sconsigliano fortemente la Giamaica per le famiglie!!!

Entriamo in nave appena in tempo per vedere la nave della Carnival che ci gira sotto il naso e se ne va!!

Una manovra a mio avviso non facile, visto che le due navi (la nostra e quella della Carnival) erano parallele e di spazio per girare nella baia, non ce ne era moltissimo!!

In tempo per la seconda serata di Gala (quella piu’ impegnativa) a cui io ho partecipato con i pantaloncini corti (dato che mi ero anche dimenticato che ci fosse questa serata!!).

Fort Lauderdale – Key West = 171 miglia marine

Key West – Cozumel = 373 miglia marine

Cozumel – Grand Cayman (Gerogetown) = 333 miglia marine

Grand Cayman (Georgetown) – Montego Bay = 203 miglia marine

Totale: 1080 miglia marine

(1 miglia marina = 1,852 Km) 

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Gianluca 16 said, on 28 aprile 2010 at 4:27 am

    ciao Ezio, vedo ke vi state diveretendo molto…..ma la vacanza in tutto quanto dura 7 giorni o 15??

    • quattrovecchiinamerica said, on 28 aprile 2010 at 6:15 am

      CIao Gianluca

      la vacanza purtroppo e’ durata solo 8 giorni (7 notti).
      SIamo stati dal 10 al 17 Aprile.

      Ma lo dici perche’ ti sei scocciato a leggere le tappe della crociera??!!!

      Se si (ma spero di no) sappi che ci cono solo altre tre puntate, poi si torna alla cornca americana!!

      Ciao Ezio

      • Gianluca 16 said, on 28 aprile 2010 at 7:31 am

        no, non mi sono scocciato di leggere le tappe della crociera, era solo una curiosità……………..ma avete dovuto fare i passaporti per tutti gli stati dove siete stati?

      • quattrovecchiinamerica said, on 28 aprile 2010 at 8:20 am

        Gianluca

        scherzavo!!

        Prima di partire la compagnia ti consiglia di andare su di un sito, dove si puo’ controllare quale documento seve per entrare nei paesi visitati dalla crociera.

        C’e’ da dire che la cosa non mi e’ piaciuta molto, infatti secondo me la compagnia dovrebbe dirti cosa serve e non dare al cliente questa incombenza!

        Inoltre se sbagli a portarti i documenti giusti naturalmente non puoi scendere dalla nave!!

        E se ti dimentichi anche il passaporto nenache ti fanno entrare nella nave e perdi anche i soldi pagati per la crociera!!!

        Comunque per tutti e quattro i paesi visitati non serviva altro ce il passaporto.

        Se pero’ la visita si prlungava, per alcuni paesi serviva anche un visto!

        CIao Ezio

  2. valentina said, on 26 giugno 2012 at 6:33 am

    ciao Ezio!! ho letto il post con sottofondo musica caraibica e,aiutata dalla temperatura fuori(credo intorno ai 30°!)mi son catapultata immediatamente in Jamaica!! ma magari anche qui i tassisti fossero così!!😀 greetings!🙂

    • quattrovecchiinamerica said, on 26 giugno 2012 at 10:43 am

      Non sono ancora riuscito a trovare il video del tassista, quando lo trovo lo metto su youtube, perche’ e’ mitico!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: