4 vecchi in america

GATLINBURG, QUASI MONTAGNA!!

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 8 giugno 2010

GATLINBURG, QUASI MONTAGNA!!

 

Oggi dopo una colazione italiana, caffe’ e biscotti italiani, ci siamo diretti verso Gatlinburg.

La cittadina ci hanno detto essere una piccola St. Moritz, ma sono voci americane e quindi vanno prese con la tara!!!

Facciamo i 25 Km che ci separano da Gatlinburg, senza nessun ingorgo. Ma appena entrati in citta’ inizia la fila!

Ma e’ una fila nettamente piu’ scorrevole di quella che abbiamo fatto ieri a Pigeon Forge.

Incontriamo questi due ragazzotti stagionati, che come adolescenti se la spassano su questa fantastica moto

dotata di portabagagli da paura!

Lungo la strada incontriamo questo (bruttino) negozio di vestiti nuziali e da cerimonia, in affitto!

Di certo non e’ un negozio in cui ci sara’ la fila, ma forse no, dato che l’idea di affittare il vestito non e’ poi cosi’ male!!

Tra le tante attrazioni americaneggianti scegliamo quella piu’ vicina alla natura: una funivia che porta dal cnetro della citta’ alla cima della montagna. Sulla cima ci aspetta un villaggio organizzato con tante attrazioni invernali/estive!

Ecco uno scatto quando siamo a meta’ strada della salita.

Arrivati in cima c’e’ un grande complesso al chiuso, dove c’e’ una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Da un pista di ghiaccio si passa ad una pista di caramello, con noci che ci pattinano sopra!

Accanto alla pista sul ghiaccio, c’e’ la classica giostra con cavalli e tutto intorno vari ristoranti.

Usciti fuori dal complesso si arriva ad una serie di attrazioni estive.

Ma d’inverno si scia! Magari non come la Val Gardena, ma si scia!!

Questo sotto e’ un mega scivolo acquatico, che poco c’entra con la montagna, ma c’era!

Un classico playground per bambini, con giostra di macchinine.

Ed un minigolf.

Io, con la mia tenuta da spiagia totale (sandali che avevo il terrore di perdere lungo la salita, chierica e shorts poco adatti ad un paesaggio montano) prendo la seggiovia che mi porta in cima ad un altra montagna, per fare una corsa di Alpine Slide!

Dalla cima di quesa montagna si prendono degli slittini  con ruote e si scende a capofitto fino a giu’!

La pista e’ bellissima e si sviluppa tra tornanti ed alberi.

Lo slittino e’ facile da usare, solo un freno e niente altro di piu’.

Ma se non freni ti sfracelli nel bosco!!

In fondo si intravede  l’arrivo.

Si gareggia in due. Io ho corso contro un ragazzino di 18 anni, che mi ha stracciato, dandomi almeno 6 secondi all’arrivo!!

Ecco Paolo sullo slittino, con la leva del freno in mano,  ma fermo!

Dopo l’attivita’ ecco il premio (!!) per la pancia: il famoso funnel cake!

Se devo essere sincero questo e’ stato il peggior funnel cake che ho assaggiato da quando siamo in USA, fritto al massimo, con olio pesante e poco fragrante!!

Ecco il fico delle smoky mounains, che aspetta di entrare nel labirinto.

Detto e fatto!

Entrare e’ stato facile, ma uscirne un po di meno, dato che non si ha una visuale dall’alto e tutte le porte sono uguali!

Nel frattempo si erano fatte le 14.00 e siamo tornati in citta’ per mangiare qualche cosa. Parcheggiamo la macchina vicino ad un ristorante, che non fa pagare il parcheggio. Ma arrivati al ristorante lo troviamo chiuso. Allora iniziamo a passeggiare lungo la strip, che e’ piena di divertimenti ed attrazioni.

Questo edificio sotto e’ l’unica cosa che ricorda la montagna, il resto e’ disneyworld!

Questo signore era vero!

Questo museo era carino, infatti c’erano molte macchine famose che abbiamo visto nei telefilm/film, quelle originali!!

Per esempio quella di Starsky ed Hutch,  la Ghostbusters Ecto-1, la Munsters Drag-u-la, la General Lee di Hazzard la macchina di “Batman Returns.”

C’erano anche quelle di Fast and the Furious, di xXx, di Back to the Future (DeLorean time), di Herbie.

C’era la moto di Terminator 2, Judgment Day (Arnold Schwarzenegger’s Harley Davidson) e quella di Mission Impossible 2.

Ecco il classico needle, con tanto di ascensore e terrazzo panoramico.

E dato che eravamo in tema di americanate, non ho resistito ed ho indossato un giubotto da tifoso dei Vikings!!

Erano le tre e dovevamo ancora mangiare.

Ecco che ci si presenta il mitico Bubba Gump Shrimp and co.

Senza pensare entriamo e ci sediamo al tavolo. Capiamo subito che abbiamo fatto una ottima scelta!

Chi e’ esperto di film, sa gia’ che tipo di ristorante e’. Chi non lo e’ puo’ scoprirlo guardando le foto di sotto!

E” un ristorante completamente dedicato a Forrest Gump!!

Se si mette sul tavolo questo cartello, allora il cameriere si ferma e prende le ordinazioni!

Quando si gira il cartello su run Forrest, il cameriere schizza a preparare il cibo per te!!

Noi dopo quel funnel cake non avevamo troppa fame e ci siamo limitati a mangiare, in due,  un mega piatto di gamberi, preparati in 4 modi diversi e con 4 salse diverse!

Piatto veramente ottimo!

Ad i bambini, oltre alla loro ordinazione, hanno portato una barchetta (quella di Forrest) con patate fritte ed una gelatina dolce (che credetemi aveva lo stesso odore dei deodoranti per bagni ed anche lo stesso colore!!).

Tornati alla macchina ecco il cartello che ho trovato nel parcheggio!!

Creepy!!

Ma la cosa bella e’ che dopo aver lasciato la macchina avevo chiesto a Stefania: “ti ricordi se sul cartello c’era scritto che si poteva parcheggiare gratis?”. E lei mi aveva risposto di si!!!

Mai fidarsi della donne!!!

Verso le sei torniamo verso casa

 

ed in cinque minuti siamo nella jacuzzi, con vista prato!

Dopo mezz’ora le smoky mountains iniziano a fumare e noi rientriamo in casa!

Il giorno dopo alle 11.00 lasciamo la casa, con una certa tristezza, dato che eravamo stati veramente bene!

Il viaggio di ritorno e’ lungo e trafficato. Ci siamo fermati in due negozi, tanto per spezzare il viaggio.

Uno e’ un negozio amish, che vende prodotti preparati dagli affiliati a questa setta religiosa con materiali naturali.

L’altro e’ meno mistico e si chiama “As seen on Tv”.

E’ il piu’ grande negozio del mondo di questo genere!

Vende tutto cio’ che pubblicizzano le TV americane!

E’ un porcaio di roba, che la maggiorparte delle volte non funziona!

Io ho comprato un “dent removal” per la macchina, che non funziona affatto!!

20 $ buttati! Ben mi sta!

A meta’ strada ci fermiamo in questa rest area, lungo l’autostrada.

Non ci ero mai stato e volevo vedere che cosa ci fosse dentro!

Praticamente non c’e’ nulla! Solo una grande tettoia, sotto la quale ci sono distributori automatici di bevande e da mangiare.

Ed un enorme edificio dove ci sono i bagni. Naturalmente sono lindi come un hotel a 5 stelle!!

Po ci sono tanti tavoli sedie  e BBQ per rilassarsi e mangiare in santa pace sotto gli alberi ed in mezzo ad un prato!

Completamente diverse dalle nostre aree di servizio!

Un po di giochi in macchina ed ecco che dopo 7 ore siamo a casa!!

Conludendo la gita e’ stata meravigliosa dal punto di vista alloggiativo, ottima da quello culinario, poco meno di interessante dal punto di vista naturalistico.

Ma noi non abbiamo potuto vedere bene le smoky mountais, dato che avevamo poco tempo a disposizione!

Probabilmente ci saranno dei percorsi di montagna vera, dei panorami mozzafiato, che potrebbero essere un motivo per dire: “io tornero’ alle smoky mountains”!

Noi non lo abbiamo trovato!

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Marco said, on 9 giugno 2010 at 12:26 am

    NOOOOO!! il ristorante di Bubba non credevo che esistesse…!!! ^___^
    Lo voglio lo voglio lo voglio!! Questi americani…
    Il bob di plastica c’è appunto anche a versciaco dove ci sono quegli chalet che ti ho mandato.. Molto carino, ci sono andato un paio di volte ,lì però c’è una comoda seggiovia quadriposto automatica con cappottina.. Quella seggiovia che hai preso esce dritta dal medioevo dell’impiantistica..😉 anzi se hai qualche dettaglio del costruttore, lo giriamo all’amico di funivie.org che è un appassionato.. Forte il museo delle macchine da film.. però appunto gli americani veramente non sanno cosa inventarsi pur di non fare un sentiero e faticare.. Se vengono da noi a farsi un’alta via quanto durano sia fisicamente che moralmente?
    Buona giornata!
    Marco Treviso

    • quattrovecchiinamerica said, on 10 giugno 2010 at 7:21 am

      CAro MArco

      in quanto ad inventiva (SOLO PER IL BUSINESS) gli americani sono forti!!

      NAscono con in testa il pallino dei mall, dei playground, delle attrazioni artificiali!

      DA una striscia si strada (vedi LAs VEgas) fanno nascere un business!

      MAgari non originale e finto ma un vero e proprio business.

      COsa che a noi manca, non perche’ ci manca l’inventiva , ma perche’ ogni volta che bisogna fare qualche cosa ci sono centinaia di leggi, procedure e “pizzi” da pagare!!!

      Comunque Bubba e’ un mito e si mangia anche bene!!

      LA seggiovia era veramente un cimelio, ma non ho altri dati da darti!!

      PEr le gite in montagna, anche qui ci sono monti e canyon tosti, ma il 30 % degli americani possono farlo , gli altri non peche’ sono obesi!!

      CIao Ezio

  2. Giuliano said, on 9 giugno 2010 at 1:43 am

    Vedo un cartello con FRESH CATFISH !
    Mhhh… mi viene l’acquolina in bocca. Mi piace da matti il pesce gatto che qui in Italia si trova raramente. Chissa’ perche’. Invece in America c’e’ in ogni ristorante.
    Per contro in un supermercato italiano ho visto il Tilapia. Ma non era conservato bene. Era piuttosto conciato. Il viaggio attraverso l’oceano non gli aveva fatto bene. Glie l’ho lasciato.

    • quattrovecchiinamerica said, on 10 giugno 2010 at 7:24 am

      CIao Giuliano

      come sai qui il cat fish e’ facile trovare , come in italia una buona pizza!!

      E” ottimo e saporito.

      Se lo fai fritto e’ speciale!

      PEr la TIlapia devo dirti che non mi attira piu’ di tanto, dato che il sapore e’ un po terricolo!!

      I gamberi qui sono meravigliosi, ma dopo il petrolio nel golfo, se vengono da quelle parti, meglio evitare!!

      Ciao Ezio

  3. stefania said, on 9 giugno 2010 at 2:50 am

    Hi Ezio,
    however you have a splendid adventure,
    if you stayed at home wouldn’t have seen that
    outstanding view from your cabin.
    Bye Srefy…

    • quattrovecchiinamerica said, on 10 giugno 2010 at 7:25 am

      HI STefy

      you’re right the only thing that has been outstanding was the cabin!!

      We have to try different mountains!

      Bye Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: