4 vecchi in america

LE STREET CAR DI SAN FRANCISCO

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 1 settembre 2010

 

LE STREET CAR DI SAN FRANCISCO

San Francisco non si puo’ dire di averla vista se non si fa un giro sulle street car (i tram), lungo le sue vie gibbose ed irte!

E’ un po come andare a Venezia e non fare un giro sulla gondola, o andare a Roma e non fare un giro sulla carrrozzella …………….

Allora noi da bravi turisti, decidiamo di prendere una linea di street car, con uno dei piu’ vecchi mezzi (risale al 1859 circa!!).

 

Il percorso e’ dritto come un fuso (ma con enormi saliscendi), dall’Embarcadero fino a Market Street, lungo California street.

Si passa in mezzo a Noble Hill ed a Chinatown.

Una caratteristica di questi mezzi e’ che si fermano ESATTAMENTE in mezzo agli incroci stradali, per far scendere e salire le persone!! 

Inoltre si sale e si scende sul tram, in mezzo la strada, senza marciapiedi.

Quindi un po di paura di essere falciati da qualche pirata della strada c’e’!!

Ma le signore di sotto, ben stagionate, non se ne curano piu’ di tanto!

Altra caratteristica, che si vede spesso nei film americani, e’ che si puo’ viaggiare (non piu’ di due persone alla volta),

in piedi sui gradini esterni dei tram!!

Non provare e’ quasi impossibile!

Anche Paolo ci prova, ma a tram fermo!

Qui Paolo e’ molto interessato al panorama  cittadino di SF,

mentre Sara fa le prove e si regge al palo, come una brava passeggera di tram!

Poi iniziano a fare casino!

Il mezzo e’ vecchio e se si vuole scendere, bisogna attaccarsi a questa corda, che fa suonare il campanello, in modo da avvertire il guidatore che deve fermarsi.

Il sistema di guida e’ semplice ed arcaico: una serie di leve!!

In piu’ c’e’ un birillo catarifrangente da mettere di fronte o dietro al tram, quando ci sono problemi meccanici ed una serie di leve per spostare i binari!

Guardare il guidatore che guida (o meglio che muove le leve) e’ uno spettacolo! 

Ed e’ faticoso, perche’ le leve sono toste da tirare, il rumore dalla strada e’ assordante (dato che si guida praticamente all’aperto) ed il freddo ed il vento si sentono!

 

Arrivati al capolinea, ritorniamo indietro verso il capolinea iniziale, dove avevamo lasciato la macchina!

Nella serie delle foto sotto si vede bene la pendenza del percorso!

La pendenza e’ presente non solo lungo il percorso dritto, ma anche a destra,

ed a sinistra, del percorso stesso.

Non potevano mancare le scale antincendio, sia in edifici bassi di legno,

che alti ed in muratura.

Dopo aver incrociato un altro tram, pieno di turisti, che andava nella direzione opposta,

ecco che si apre davanti ai nostri occhi un pezzo di percorso caratteristico e bellissimo: una discesa mozzafiato fino all’Emarcadero!!

Con il ponte (Bay Bridge) sullo sfondo!

Eccovi due foto che rendono bene il dislivello che si percorre.

Non e’ come scendere dal Kilimangiaro con la slitta, ma se si rompono i freni del tram sono guai!!

Ci fermiamo a Chinatown per qualche secondo

e poi arriviamo nella zona di uffici e grattacieli, dell’Embarcadero.

Carino questo bar, che sta tra scale antincendio e grattaciieli.

Prende il sole solo a mezzogiorno!!

Arriviamo al capolinea che e’ l’ora di pranzo e gli impiegati della zona fanno pranzo in questa zona con scalini e fontana.

Noi proseguiamo, con i nostri panini, per la nostra ultima tappa del viaggio: il Golden Gate Park!

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Marco said, on 2 settembre 2010 at 2:22 pm

    Sarà stato un po un effetto strano scendere quella discesa con il tram!
    E comunque credo che sia stata un’esperienza bella.

    • quattrovecchiinamerica said, on 2 settembre 2010 at 6:29 pm

      SI e’ stata una bella esperienza!

  2. rosadimaggio63 said, on 5 settembre 2010 at 12:25 am

    Bella S.F. !!!!
    Fantastico il viaggio in questo trenino del passato !!!
    E’ come viaggiare in dietro anzichè in avanti, non trovi ?
    Myriam

    • quattrovecchiinamerica said, on 5 settembre 2010 at 7:09 am

      CIao Myriam

      SF per me e’ stata l’unica citta’ americana bella e paragonabile con le nostre belle citta’ europee!

      POi le street car sono supercaratteristiche.

      La nostra risaliva addirittura al 1859 circa!!

      Piu’ passato di quella non ce ne e’!!

      Ciao Ezio

  3. http://pillandia.blogspot.com said, on 5 settembre 2010 at 1:34 pm

    Una piccola precisazione, se mi consentite. Molti dei veicoli dei trasporti pubblici di San Francisco sono “Made in Italy”. Sono prodotti delle officine Menarini di Pistoia.

    • quattrovecchiinamerica said, on 5 settembre 2010 at 6:53 pm

      Onore ai progettatori italiani!!

  4. Luigi said, on 6 settembre 2010 at 3:50 am

    Ciao, invio un saluto a te ed alla tua famiglia. Seguo sempre con interesse il sito, interessante e stimolante anche per conoscere posti nuovi ed espressioni nuove soprattutto quella delle NUTS (noccioline si scrive così?) sulla spiaggia. Da militare a militare è la stessa espressione usata dal comandante americano della città di Bastogne ai tedeschi che nella seconda guerra mondiale gli chiedevano di arrendersi. Ciao Luigi

    • quattrovecchiinamerica said, on 6 settembre 2010 at 1:48 pm

      Ciao Luigi

      grazie dei saluti

      ed hai visto quante cose si imparano stando con le nuts di fuori sulla spiaggia!!

      Ciao Ezio

  5. stefania said, on 7 settembre 2010 at 2:01 am

    Hy Ezio…
    How are you?
    Today is my first day in office after 5 weeks on holiday…..
    I see many new topics in your blog…wonderful!!!!
    I’ll read them immediately…
    see you soon…
    kisses Stefy

    • quattrovecchiinamerica said, on 7 settembre 2010 at 8:09 am

      Welcome back!!!! how many guys have 5 weeks of holiday!!!!!!!!!!!!!! You have to tell us where have you been in this long 5 weeks!! By Ezio

      • stefania said, on 8 settembre 2010 at 2:59 am

        Hi Ezio
        in this weeks we were stay at sea for ten days and then
        home,because my husband had only fifteen
        days off work.I spent a long time Stella and some housework.
        By Stefy

      • quattrovecchiinamerica said, on 8 settembre 2010 at 11:41 pm

        HI STefy

        I think that the time spent with your kids are priceless!!

        Bye Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: