4 vecchi in america

HALLOWEEN 2010 REMIX!

Posted in Fiere-Feste-Musei, Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 2 novembre 2010

 

 

HALLOWEEN 2010 REMIX!

 

Come al solito il periodo di Halloween e’ stato per noi ricco di feste ed eventi a cui partecipare.

Qui in USA Halloween e’ molto sentito ed attorno alla festa si sviluppa un merchandising sfrenato.

Gia’ da settembre i negozi iniziano ad esporre articoli a tema Halloween.

Poi ad Ottobre tutto e’ Halloween.

Ad HSV ci sono anche tre negozi che aprono solo per l’occasione.

Sono negozi che vendono solo articoli di Halloween: costumi, tombe, scheletri, zucche, scherzi vari, trucchi, tovaglie e bicchieri a tema Halloween, stickers, topi, pipistrelli, ragni giganti …………………

 

Insomma tutto quello di cui si ha bisogno per addobbare se stessi e la propria casa, a tema!

E nessuno vuole rinunciare a qualche cosa che ricordi l’evento: tutti comprano qualche cosa a tema, con buona gioia dei negozianti e dell’economia (anche perche’ i prezzi non sono stellari, come in Italia!!!).

Il nostro avicnamento ad Halloween e’ iniziato da lontano con la gita alla Tate Farm, a meta’ Ottobre.

Della fattoria ne avevo parlato in uno dei primi post del 2008, e quindi non ne parlo ampiamente (basta andare a vedere il post).

Ma per chi non lo avesse letto, voglio solo ricordare che, a mio avviso, e’ un business che si potrebbe importare in Italia, con poco investimento!

In sintesi e’ una fattoria che apre al pubblico solo ad Ottobre e permette ai bimbi ed ai genitori di cogliere una zucca direttamente dal loro campo.

Inoltre i bambini passano una giornata all’aria aperta, tra i tanti ed originali giochi che la fattoria organizza ogni anno.

Questa era la corsa delle papere.

Sono tutti giochi semplici a tema fattoria e costruiti con materiali presenti in una fattoria.

Il labirinto fatto con le balle di fieno.

Il carro con il cotone.

La piscina di grano.

I bimbi si divertono un mondo e possono toccare con mano alcuni animali presenti nella fattoria.

C’e’ un bar ed un ristorante che prepara piatti tipici alla griglia e fritti.

Naturalmente ci sono zucche, di tutti i tipi, forme e colori da comprare (oltre quelle che si possono cogliere dal campo), per decorarle.

Vendevano anche le zucche di MARINA DI CHIOGGIA!!!!

Ecco alcune foto di quest’anno.

Lo scivolone, era la novita’ di quest’anno. Lo abbiamo provato tutti, genitori compresi!

 

Qui sotto i ragazzi erano nel campo a scegliersi la zucca.

Dalla Tate farm, passiamo alle scuole.

Le scuole naturalmente organizzano tantissime manifestazioni e lavori a tema Halloween.

Qui sotto la Halloween Parade che ha fatto Sara quest’anno e che Paolo fece lo scorso anno!

Questa e’ la Miss capo di Sara, bravissima e premurosa, lato A

e lato B!

Questa invece e’ la Miss in seconda, che vale la pena di ammirare.

Non ho il lato B, ma per par condicio metto una sua seconda foto, per gli amanti delle donne latine (mi dispiace per Berlusca perche’ non e’ Ruby, ma sicuramente piu’ bella ed affidabile).

Ecco Sara alla fine della parata,

 

con Stefania.

Noi italiani poi non ci siamo fatti sfuggire l’occasione ed abbiamo organizzato una bella serata di Halloween, in cui anche i grandi si sono mascherati.

La serata e’ stata piacevole, ed ogni famiglia ha portato un piatto da condividere con le altre (il potluck americano).

Questi erano i nostri costumi.

Paolo era vestito da cavaliere (con il vestito che gli aveva regalato lo Zio Gianluca e Zia Isabella),

Sara era vestita da farfalla.

Le signore italiane erano tutte vestite con maschere originali e belle. Non posso dire quale era la piu’ bella, altrimenti mi farei delle nemiche, ma guardate sotto Stefania Jedi ed Adele streghetta.

Ancora sotto Stefania con spada laser degli Jedi e Rosanna Crudelia (che per me era il costume piu’ riuscito).

E per finire la notte di Halloween, siamo andati in giro per le case del quartiere di Adele, con i bambini mascherati, a fare trick or treat!

Paolo si era vestito da Transformer,

e Sara da princess (con il costume regalatole da Zio Gianluca e Zia Isabella).

 

Sia Paolo che Sara aspettavano questo giorno da almeno un mese. Erano contentissimi di fare il loro terzo Halloween in terra americana.

Eccoli sul divano a giocare, in attesa di partire per il trick or treat time!

I bambini si sono divertiti moltissimo, perche’ oltre a qualche spavento, hanno guadagnato un sacco di dolcetti!

Ed i grandi hanno approfittato per mangiare un po di piatti italiani preparati dalle varie mogli presenti all’evento!

 

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. stefania said, on 3 novembre 2010 at 6:16 am

    Hi Ezio.
    we really have to say, Americans have an innate flair for business.
    Cruelia’s disguise was fantastic
    See you soon Stefy

    • quattrovecchiinamerica said, on 3 novembre 2010 at 7:50 am

      Hi STefy in my opinion the american guys are very very able to make business! I think that Crudelia will be more than happ to receive your compliments!!! BYE Ezio

  2. Marco said, on 3 novembre 2010 at 12:38 pm

    Carino come in America si prenda sul serio Halloween.

    • Giuliano said, on 3 novembre 2010 at 1:55 pm

      Negli USA prendono molto sul serio anche Babbo Natale.
      Avevo gia`citato, da qualche parte in questo blog, le innumerevoli trasmissioni televisive su Babbo Natale la vigilia di Natale, quale fosse il tracciato del suo viaggio dal Circolo Polare Artico alle citta` americane, di come esso venisse seguito dai radar militari affinche’ non gli capiti nulla.
      Vi sono ragazzi anche di 12 anni che credono ancora a Babbo Natale.

      Si, Ezio, Babbo Natale esiste davvero, non preoccuparti.
      Se sarai bravo, a Natale ti potera` qualche bella ragazza…

      • quattrovecchiinamerica said, on 4 novembre 2010 at 8:57 am

        Caro Giuliano grazie del pensiero, ma di belle ragazze me ne basta una, mia moglie!! Una donna basta ed avanza!!!! Piu’di una sono sempre problemi!! QUesto non vale per Berlusca!! Ciao Ezio

    • quattrovecchiinamerica said, on 4 novembre 2010 at 8:23 am

      Halloween e’ meno importante del Natale, ma gli si avvicina!!! Ciao Ezio

  3. Stefano said, on 8 novembre 2010 at 6:26 am

    vi siete divertiti un mondo eh?:) un bel diario di foto:)

    • quattrovecchiinamerica said, on 8 novembre 2010 at 10:23 am

      Ad Halloween qui i bimbi si divertono anche piu’ che da noi a Natale!! La festa e’ sentitissima dagli americani ed ora noi quando torneremo in Italia non potremo fare a meno di andare casa per casa a dire: “dolcetto o scherzetto”, il giorno di Halloween! Ma dubito che qualcuno ci dia dei dolcetti!!! In Italia la festa non e’ molto radicata. Ciao Ezio

  4. Valentina said, on 10 novembre 2012 at 3:50 pm

    qui purtroppo la festa è solo modaiola e consumistica…tranne che per i pagani presenti in Italia che festeggiano Sahmain..metre..per i cattolici è vista mooolto erroneamente come una festa dedita al diavolo…poveri loro!! saluti!

    • quattrovecchiinamerica said, on 11 novembre 2012 at 2:54 am

      TI posso solo dire che tra le tante cose che mi mancano delgi USA, una di queste e’ la festa di Halloween!

      CIao Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: