4 vecchi in america

LET’S START 2011!!

Posted in Fiere-Feste-Musei, Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 31 dicembre 2010

LET’S START 2011!!

 

In questi giorni nei quali il cibo di solito ha il sopravvento sullo spirito, non ho avuto molto tempo da dedicare al blog (cosi come credo anhe voi).

Le mangiate e le tavolate si sono susseguite una dopo l’altra, senza il necessario tempo per metabolizzare il mangiare! Si finiva una tavolata, si andava a dormire e subito si riniziava il giorno dopo, con un pranzo od una cena impegnativa!!

Oggi si continua con il cenone di Capodanno, al quale non si puo’ rinunciare. Noi lo passeremo a casa di mio fratello con amici, in tranquillita’ ed armonia, con molti bimbi.

 

Vi auguro un meraviglioso 2011, pieno di salute e felicita’, in famiglia ed al lavoro.

 

Ecco alcuni desideri, che spero si avverino per tutti nel 2011 (almeno in parte!!).

L’ordine e’ assolutamente casuale!!

Un ottimo anno di viaggi.

 

Un ottimo anno di gioie per il corpo (e la mente).

Un ottimo anno di cibo.

 

Un ottimo anno di salute

Un ottimo anno di eventi piacevoli (come questo bagno d’inverno, nel mare del Nord).

Ma non dobbiamo essere buoni al 100%, quindi:

 

ARRIVATI!

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 24 dicembre 2010

 

 

ARRIVATI!

 

Dopo aver lasciato le piantine ad una nostra amica italiana, che gentilmente si prendera’ cura di loro durante la nostra assenza,

alle 10.30 siamo partiti alla volta di Roma!

Il primo volo fino ad Atlanta e’ stato tanto breve (28 minuti di volo), quanto spaventoso.

L’aereo era piccolo, piccolo e secondo me il pilota non era un asso di volo.

Durante la fase di atterraggio, ad Atlanta, l’aereo non riusciva a stabilizzarsi (anche se il vento non sembrava presente), e’ arrivato a forte velocita’ sul terreno ed e’ atterrato con violenza sulla pista su una ruota sola!!

Dopo un fortissimo rumore (sembrava che la ruota si fosse staccata) ha rimbalzato un paio di volte sulle due ruote per stabilizzarsi e dopo una fortissima frenata finalmente si e’ fermato!

Subito dopo lo spavento (non per i bimbi, che pensavano di essere sulle montagne russe), avevamo 3 ore di tempo da spendere nel mega aeroporto di Atlanta (il piu’ trafficato del mondo!!!). 

Una buona mezz’ora la abbiamo passata ascoltando questi artisti di aeroporto, che cantavano musiche di Natale, su richiesta.

Erano veramente bravi e non volevano un penny, in cambio della loro performance!

Sotto gli spettatori improvvisati, che tra un volo ed un altro si godevano lo spettacolo.

Poi abbiamo mangiato un buona pizza (americanamente parlando) e bevuto una ottima birra alla spina, al terminal E (nostro luogo preferito all’aeroporto di Atlanta).

I ragazzi erano supereccitati, perche’ a loro piace volare su aerei di grosse dimensioni, ma sopratutto volevano tornare a Roma.

Questo era il nostro “traghetto” per Roma.

Appena 10 ore di volo (che per me sono sempre interminabili, dato che non riesco a dormire mai!) e noi, le nostre 5 valigie, i nostri due zaini, i nostri due passeggini e noi stessi, siamo arrivati a Roma.

Puntuali alle 7.30 siamo arrivati a Fiumicino, ed appena sbarcati abbiamo avuto la solita sensazione di tristezza, che ci prende ogni volta che percorriamo i corridoi e le hall del nuovo terminal (inaugurato da appena 2 anni circa!!).

Colore dominante grigio e nero (che fa venire in mente solo una cosa: tristezza suprema!), abbastanza sporco, freddo, e poca cura dei particolari. L’ascensore che dai binari del treno (che va dal terminal nuovo a quello vecchio) va ai piani inferiori, e’ piccolo quanto quello di casa mia (al massimo ci entrano due carrelli, se ci si sforza molto)!!

Mi chiedo sempre come sia possibile, che un terminal nuovo, sia cosi’ poco accogliente e poco ben pensato!

A parte questo, la tristezza e’ passata subito, dopo aver visto babbo e Gianluca, che con le loro due macchine ci erano venuti a prendere.

Per tornare a casa, ci abbiamo messo solo due ore (tempo per arrivare in Svezia con l’aereo), ed abbiamo ammirato i meravigliosi parcheggi in doppia e tripla fila, che rallentavano il traffico ad arte. Il tutto senza la presenza di un vigile!

Dopo queste meravigliose due ore di traffico, che e’ stato il benvenuto a Roma, ci siamo consolati con un pranzo da sogno (per noi che veniamo da un anno di cibo americano!).

Anche se avevo detto a mamma di preparare solo un piatto, ne ha fatti svariati.

E meno male!

Pasta al forno,

carciofi alla romana, melanzane fritte, polpette, olive,

petti di pollo fritti (finiti in un attimo) e costolette di agnello fritte,

e ricotta fresca (i dolci non li ho fotografati, perche’ finiti in un attimo!!).

Questo sara’ il nostro campo di battaglia per 20 giorni!

DOMANI SI PARTE!!!!!!!!!!!

Posted in Escursioni-Viaggi, Varie by quattrovecchiinamerica on 21 dicembre 2010

DOMANI SI PARTE!!!!!!!!!!!

 

Dopo un lungo anno, finalmente si torna a casa!

Non e’ che l’Italia mi manchi molto. Infatti ogni giorno che vedo il TG, dico tra me e me, che sono fortunato a vivere in un paese normale ed educato, come gli USA.

Infatti con tutti i difetti che puo’ avere l’America, e’ pero’ anni luce lontano dal caos, dalla maleducazione, dalle prepotenze, dalle proteste, dagli scandali, dalle polemiche forzate ed aizzate ad arte, dai casini …… che ogni giorno si vedono sulla TV italiana.

Ma sopratutto che la maggiorparte dei bravi italiani DEVE, controvoglia, sopportare!

Quello che mi manca invece dell’Italia, sono gli affetti ed un pochettino il cibo!

Domani li ritrovero’ tutti e due in un colpo solo, e sara’ una bella soddisfazione.

Ci sentiamo nei prossimi giorni dall’Italia.