4 vecchi in america

QUOTA 500.000!!

Posted in Varie by quattrovecchiinamerica on 24 febbraio 2011

 

QUOTA 500.000!!

 

Quasi dimenticavo il traguardo delle 500.000 visite, raggiunto dal blog la settimana scorsa!

Un traguardo quasi impensabile nel lontano luglio 2008, quando si viaggiava alla cifra di 4 lettori al giorno (quando erano tanti!!).

Poi con il passare del tempo i lettori si sono moltiplicati, fino ad arrivare ad una media di 1000 lettori al giorno.

Di questi 1000 non so quanti siano i click dovuti ad i motori di ricerca che spazzolano il web, ma credo che almeno la meta’ siano “veri umani” lettori.

Il blog e’ entrato in varie classifiche di blog nazionali/internazionali, arrivando nei primi 50 posti (ora e’ sceso verso il centesimo posto. Non so con quali criteri si stilino tali classifiche)

I commentatori sono molti di meno, ma questo e’ normale, dato che per commentare bisogna perdere piu’ di tempo, e non si deve essere timidi!

Sarebbe bello vedere il contatore del blog arrivare a 1.000.000, ma credo che sara’ quasi impossibile, dato che con molta probabilita’ il blog chiudera’ le stampe non appena rientreremo in Italia definitivamente (forse Agosto 2011, a meno di sorpese lavorative poco probabili).

Grazie a tutti

26 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sara said, on 24 febbraio 2011 at 8:34 pm

    Ciao Ezio,
    Beato te, tornerai in Italia… (sospiro)
    Vorrei tornare e fare un giro gastronomico delle città.. Non ridere, ma lo sai che ho una voglia pazza di suppli’ al telefono??
    Sara

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 febbraio 2011 at 10:58 am

      Cara Sara io non sono troppo contento di dover tornare in Italia (a parte gli affetti ed il mangiare!). Starei volentieri altri 3 anni in USA, specialmente per far perfezionare ai figli (ed anche a me!) l’inglese!! Per i suppli e la pizza, ti posso dire che mi mancano anche a me! Ad Atlanta ho trovato una pizzeria di un italiano che fa una pizza meravigliosa, con ingradienti italiani! Cosi’ come a San francisco!! Ciao Ezio

      • john borella said, on 25 febbraio 2011 at 2:11 pm

        salve consiglio non tornate in questo paese di……… siamo allo sfascio e non è ancora finita , penso che faremo la fine dell argentina….

  2. stefania said, on 25 febbraio 2011 at 1:26 am

    Hi Ezio
    at the very idea that the blog shut me feel bad
    I’ll miss our chats,
    oh how sad…
    Stefy

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 febbraio 2011 at 11:00 am

      Dear Stefy we don’t kow what the life will give us! So never say never! In any case if we’ll back to Italy, we can keep in touch with emails!! Bye Ezio

  3. roberta said, on 25 febbraio 2011 at 8:26 am

    ed io continuerò ad essere tra quei click!…
    CONGRATS !!!!!🙂

  4. Marco said, on 25 febbraio 2011 at 9:04 am

    Mi dispiacerà non vedere più nuove avventure in America…

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 febbraio 2011 at 11:06 am

      Caro Marco non si sa mai cosa il futuro ci riserva. Comunque ci sono tantissimi blog, con cui sostituire la perdita del nostro!! Ma poi in Italia se ne potra’ sempre aprire un altro! Ciao Ezio

      • Pietro Lo Conte said, on 26 febbraio 2011 at 2:51 am

        Non ci giurerei. Anch’io, come ben sai tenevo un blog quando ero al posto tuo e lo chiusi al mio rientro in Italia con la promessa che nei avrei aperto sicuramente un altro… in tre anni non avrò pubblicato più di 5 post!

  5. gianluca16 said, on 25 febbraio 2011 at 10:34 am

    Ciao Ezio, grande traguarda…credo che per agosto 2011 sarai sui 700000 hits……
    questo blog è stato molto utile….un vero e proprio ponte con le terre d’oltreoceano……quando chiuderai questa avventura sarà finita ma chi sa forse un giorno ce ne saranno altre….e sicuramente potrai tornare con la mente ai bei giorni trascorsi in America rileggendo i tuoi post o chi sa, magari leggendo le avventure di qualche altro giovane pioniere italiano alle prese con la vita negli Usa….o in qualche altra parte del mondo….bye

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 febbraio 2011 at 11:11 am

      Ciao Gianluca il traguardo e’ importante, ma piu’ importante che il blog sia servito a molti per conoscere meglio l’america e i suoi usi e costumi! Io la immaginavo completamente diversa da quello che sentivo in TV e leggevo sui giornali! Di sicuro per i miei bibmi sara’ un bel diario da rileggere quando saranno grandi (e noi saremo vecchi o non ci saremo piu’!). Io sto cercando di fare un back uo in word del blog, e di stampare a colori tutti gli articoli, per rilegarli in un libro! Ma ci vuole molto tempo per salvare gli articolli in word, epurarli dagli lerrori che lascio, causa fetta, e rlegarli! Ci sto provando, in modo che alla fine della nostra avventura, avremo il nostro libro dei 4 vecchiinamerica!! Se poi dovessi essere inviato in un altro paese per lavoro, allora apriro’ un altro blog! Ciao Ezio

      • Pietro Lo Conte said, on 26 febbraio 2011 at 2:55 am

        Io l’ho fatto! Ho pubblicato un bel tomo da 516 pagine pieno zeppo di fotografie a colori, un bellissimo modo per tenere sempre freschi i ricordi di un periodo splendido della nostra vita, passato in un mondo così lontano.

      • quattrovecchiinamerica said, on 28 febbraio 2011 at 8:28 am

        Caro PIero

        lo so benissimo che in Italia il tempo da dedicare al blog sara’ pochissimo!
        Infatti quando tu eri in USA mi chiedevo come fa e dove trova il tempo???

        Non so se riusciro’ a finire il book blog prima di andare via!

        Ci vuole tempo per rivedere i post e per salvarli in word.

        Non conosci un modo veloce per salvare tutto il blog in word??

        BAci a tutti Ezio

  6. Giulio Maggi said, on 25 febbraio 2011 at 11:04 am

    Ciao Ezio….mi fa piacere di tanto in tanto sentirti …o meglio, “leggerti”. Ho saputo che presto tornerai in Italia definitivamente. Da un lato mi piacere così prima o poi, andremo insieme a farci una bella scorpacciata di fritto misto a Cavour, e dall’altra mi dispiace un po’ peerchè cosi viene a mancare il mio partner d’oltre Oceano. Se ho capito bene, quando sarai in Italia verrà chiuso il tuo blog che tra l’altro ha avuto un cosi grande successo….non riesco a capire per quale motivo; fammi sapere qualche cosa
    Ciao…a presto
    Giulio

    • quattrovecchiinamerica said, on 25 febbraio 2011 at 11:14 am

      Ciao Giuliano io credo che tornero’ in Italia a fine Agosto 2011, a meno di estensioni lavorative. Il blog dovra’ chiudere per forza perche’ se non siamo piu’ in america i post non avrebbero piu’ senso! Forse ne apriremo un altro, ma non credo, dato che in Italia il tempo a disposizione e’ molto poco! Questo non pregiudica la nostra mangiata di fritto a Cavour, anzi la facilita!! Poi a Torino ho molti amici da salutare! Ciao Ezio

  7. Marco said, on 25 febbraio 2011 at 1:06 pm

    Vabbè, goditi questi ultimi mesi in America, ad Agosto ritornerai al casino Italiano. Ciao, Marco.

  8. adr said, on 25 febbraio 2011 at 4:46 pm

    stasera sono arrivato tardi….e guarda quanti commenti,che dirti ezio personalmente mi hai aperto un mondo tutto nuovo per quanto riguarda l’america e…………e le parole sono superflue e dietro un monitor non si può capire l’entusiasmo con cui leggo i tuoi articoli ed è un peccato

    cosa dirti COMPLIMENTI e spero di vederci di persona visto che facciamo anche lo stesso mestiere(rispettando i gradi) e chissà che un giorno mandino anche me in america,e non solo in afghanistan

  9. Fabrizio said, on 26 febbraio 2011 at 4:48 pm

    Mi si stringe il cuore per i tuoi figli cavolo. Poter crescere in America, vuoi mettere???

    • quattrovecchiinamerica said, on 28 febbraio 2011 at 8:49 am

      Caro Fabrizio

      anche a me dispiace, ma d’altronde i nostri affetti son in Italia!

      E tornarci non sara’ poi un cosi’ male (anche se qui sta decisamente meglio), fermo restando che se potessi stare almeno un altro anno mi farebbe felice e sarebbe un grande aiuto per perfezionare l’inglese dei bambini!

  10. Enrico said, on 27 febbraio 2011 at 2:45 pm

    Chiudere questo blog magnifico? NO!!!!! è ciò che rende il mio sogno USA più vicino!! e poi perchè tornare in italia??? RESTATECI CHE VENGO ANCHE IO ;))

    • quattrovecchiinamerica said, on 28 febbraio 2011 at 8:50 am

      CAro ENrico

      vedremo il futuro cosa ci proporra’!

      Comunque tutte queste manifestazioni di affetto, sono gia’ un traguardo che all’inizio non avrei mai sperato!!

      CIao Ezio

  11. Stefano said, on 27 febbraio 2011 at 4:36 pm

    Sono molto triste anch io. Spero tu possa prolungare la permanenza negli States. Vivere in America deve essere una esperienza straordinaria che ti matura moltissimo.

    • quattrovecchiinamerica said, on 28 febbraio 2011 at 8:52 am

      Stefano

      I agree 100 % with you!!

      E’ stata e continua ad essere una esperienza utilissima a noi grandi ma sopratutto ai bambini, che sono diventati internazionali in poco tempo!

      Lo vedo quando torniamo in Italia e loro parlano dei loro viaggi e delle grandi citta’ da loro visitate, come viaggiatori provetti!

      CIao Ezio

      Ciao Ezio

  12. dani said, on 28 febbraio 2011 at 11:17 am

    Anch’io sono tra quei clik,precisamente dalla fine del 2009.E per me,che non visiterò mai gli USA causa terrore dell’aereo (l’ultimo volo è stato nizza parigi…ho pianto per tutta l’ora di volo,con due hostess francesi di cui non capivo una parola,tentavano di consolarmi,tenendomi la mano…che scena pietosa =D ) leggervi è un vedere e conoscere uno stato una cultura che mi attrae molto.
    Quindi,cari Vecchi,grazie.e spero che la vita vi porti dove vorreste stare =D

  13. Marco Treviso said, on 1 marzo 2011 at 3:18 am

    Noooo😦 E’ un pò di tempo che non passo di qui dopo la polmonite perchè il lavoro mi ha rapito… Complimentoni per il traguardo raggiunto, ma sono veramente tanto dispiaciuto per l’approssimarsi della chiusura.. :(( Spero veramente che riusciate a passare almeno un’altro anno… Io è da un sacco di tempo che vorrei venire negli USA, ma per un motivo o per l’altro non ci riesco mai.
    Tutte le volte che ci penso passo di qui, e leggo la vostra bella esperienza..
    Forse avremo l’occasione di vederci in Gardena, ma un pollo fritto all’americana come ce lo facciamo..?😉

    • quattrovecchiinamerica said, on 1 marzo 2011 at 11:04 pm

      CAro MArco

      tutto e’ destinato a finire!

      Ma non e’ detto che sia proprio quest’anno!

      Vedremo il futuro cosa ci riservera’!
      PEr ora pensiamo a quesi mesi che ci mancano ed al tanto da vedere che ancora ci resta!

      Poi al momento del ritorno vedremo il da farsi!

      Certo che un pollo fritto in Val Gardena non lo troveremo, ma polenta con funghi e salsiccia + uno strudel caldo di mele e crema di sicuro si!

      E sara’ sicuro meglio del pollo fritto americano!

      Ciao Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: