4 vecchi in america

NUMERI E CURIOSISTA’ DELLA RELIGIONE IN ALABAMA ED IN USA

Posted in Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 4 marzo 2011

 

NUMERI E CURIOSISTA’

DELLA RELIGIONE

 IN ALABAMA ED IN USA

 

Dai commentatori del blog spesso mi arrivano sollecitazioni interessanti per scrivere un post (e non sempre riesco a rispondere in tempo reale a tali sollecitazioni, dato che sono tante ed io sono solo uno!). Fabrizio aveva chiesto notizie sulla religione in Alabama ed in questo post cerco di esaudire il suo desiderio, dato che l’argomento interessa molto anche a me!

Prima di iniziare vi confesso una mia clamorosa ignoranza in religione (pur avendo fatto il chirichetto, esssendo andato a scuola di preti per 13 anni ed avendo vissuto per svariati anni con Piero, mio religiossissimo amico!): io pensavo che la nostra religione fosse quella cristiana e per me le chiese italiane erano cristiane.

Ma non e’ proprio cosi’, infatti la nostra religione e’ Cristiana Cattolica! 

Noi in Italia siamo sempre stati abituati ad andare a messa, e naturalmente la maggiorparte degli italiani va nella chiesa di quartiere, che nel 95% dei casi e’ cattolica (non cristiana solamente)!

Non a caso ospitiamo lo Stato Vaticano, all’interno dei nostri confini!

Qui in USA e piu’ precisamente in Alabama, non e’ cosi’ scontato andare alla chiesa di quartiere, dato che ti potrebbe capitare di andare a seguire una messa non della tua religione!

Nel caso nostro, cattolici, nel nostro quartiere (che in realta’ non esiste. Sarebbe meglio dire nella nostra zona), non esiste una chiesa Cattolica, ma ne esistono di varie religioni:

Metodiste,

Battiste,

Luterane,

Cattoliche,

Avventiste, Mormone …..

Se vogliamo seguire una messa cattolica ci dobbiamo spostare in un’altra zona (10 minuti di macchina) ed alloraci sentiamo un po’ piu’ a casa (chi e’ interessato a vedere la nostra chiesa Cattolica deve cercare nei post del 2009, dove spiego per bene una messa cattolica americana e la nostra chiesa).

Questa stranezza e’ dovuta al fatto che in Alabama le religioni seguite sono molte, ognuna con la sua percentuale importante di fedeli.

Andiamo a vedere quali sono queste religioni e le loro percentuali.

L’Alabama e’ situata nel mezzo della Bible Belt, termine con il quale si individua una vasta area geografica nel sud degli States, nella quale la chiesa Baptist (Battista) e’ quella dominante, in contrasto profondo con i Mainline Christian e la chiesa Catholic (Cattolica).

Per la precisione i gruppi dominanti in Alabama, sono i tre detti sopra, con questi numeri:

• Southern Baptist Convention (Battisti): 1,380,121

• United Methodist Church (Mainline Christian): 327,734

• Catholic: 150,647

Per chi ne sa poco di religioni, ecco sotto una tabella che riepiloga le principali religioni americane.

 

 

Come vedete dai numeri i Cattolici in Alabama sono pochissimi (circa il 6 %, vedi tabella sotto), mentre le altre relgioni Cristiane sono circa l’80%!!!

 

Sapendo le percentuali potrete capire che essere Cristiani Cattolici in questa landa desolata nel sud degli USA, e’ come essere una mosca bianca, o meglio una minoranza. Mentre da noi e’ normale essere Cattolici e troviamo strani gli altri che frequentano altre religioni!

Se ci allarghiamo a tutti gli States, ci accorgeremo che noi cattolici non siamo piu’ delle mosche bianche, ma abbiamo percentuali piu’ alte (circa il 25 %, vedi tabella sotto) rispetto alle altre due religioni dominanti: 

 

E’ interessante notare la composizioni razziale di queste religioni.

I bianchi non ispanici sono in maggioranza Cattolici (ma con percentuali non elevatissime (21%), vedi tabella sotto) i neri non ispanici (ma esistono neri ispanici??!!) sono quasi la meta’ Battisti,  e gli ispanici sono piu’ della meta’ cattolici!

Chi avesse intenzione di vedere maggiori classificazioni e percentuali sulle religioni americani, digiti su google American Religious Identification Survey 2008 e trovera’ moltissimo in piu’ di questo post.

 

Detto dei numeri e capite le differenze religiose in cui siamo immersI in Alabama passiamo alle osservazioni “de visu”!

1) Da quanto mi e’ parso di osservare in questi due anni e passa, gli americani, qualsiasi religione seguano, sono molto molto osservanti.

Nel senso che la Domenica per loro e’ un vero e proprio dovere andare in chiesa.

Di solito le chiese sono ben organizzate: hanno zone separate dove seguire la messa con i bambini (in modo da non disturbare la messa), hanno delle babysitter che guardano i bambini durante la messa, hanno i corsi di catechism che si svolgono durante la messa, hanno spesso campi sportivi intorno alla chiesa, hanno spesso le loro scuole che i bambini frequentano durante la settimana, ed hanno un playground dove i bambini giocano a fine messa (questo e’ un qualche cosa che fa avvicinare di piu’ i ragazzi alla chiesa. Associano meccanicamente la messa al gioco successivo!).

 

2) Durante le ore in cui si svolge la messa, la citta’ di solito e’ deserta (piu’ del normale!). E la polizia si piazza di fronte alle varie chiese, per controllare il traffico.

Quindi se la Domenica vedete le strade vuote e magari volete correre un po di piu’, e’ meglio non farlo in vicinanza di chiese!

 

3) I predicatori sono la cosa piu’ caratteristica di alcune relgioni.

Non ho potuto vederne nessuno in chiesa, ma moltissimi in televisione!

Sono per lo piu’ neri (ma non tutti) e si muovono e parlano come invasati dal Signore!

E” un vero spettacolo vederli parlare e predicare, vederli muoversi con movenze da ballerini, anche se il lro modo di predicare e’ lontano anni luce da quello dei nostri preti (e da quello dei preti cattolici americani).

Gurdate questo video di un predicatore di HSV, e guardate come il pubblico partecipa in modo animato! 

 

4) Spesso in alcune chiese e’ un vero spettacolo sentire il gospel, cantato dai cori di non professionisti.

Anche qui non ne ho visti dal vivo, ma molti in TV e vi assicuro che uniti alla verve del predicatore, rendono la messa unica!

Prima di andare via ne vorrei andare a vedere uno, in una chiesa di HSV, magari molto famoso.

5)  Le chiese usano la pubblicita’ sui giornali e sulle tv.

Ma sopratutto usano gli internet websites, per “recuperare” fedeli e per dare un mucchio di informzioni a chi frequenta la chiesa, come direzioni per raggiungere la chiesa, corsi che si tengono in chiesa, programma settimanali della chiesa, dove possono parcheggiare gli handicappati ………………..