4 vecchi in america

RAPACI AD HUNTSVILLE

Posted in Attivita' bambini, Varie by quattrovecchiinamerica on 23 marzo 2011

RAPACI AD HUNTSVILLE

Sabato scorso, approfittando della bella giornata calda e soleggiata, siamo andati a vedere il raptor show, al giardino botanico di HSV.

A me i rapaci (come i serpenti) sono sempre piaciuti, Sara ama tutti gli animali e Paolo voleva vedere da vicino le aquile!

Allora alle 11.00 eravamo gia’ pronti nell’anfiteatro (finto greco-romano) aspettando i rapaci.

Il primo rapace che gli studiosi dell’Universita’ di Auburn ci hanno mostrato e’ stato il barbagianni (qui “barn owl”).

E’ un uccello bruttino, ma ha il suo fascino.

Ha delle piume morbidissime e quando vola arriva sulla preda senza fare il minimo rumore. 

Lo hanno fatto volare sulle nostre teste e vi assicuro che non si sentiva neanche il battito delle ali!

Poi e’ stata la volta dello screech owl , la cui traduzione in italiano mi e’ oscura!

Questo simpatico piccolo rapace degli occhi a palla vive quasi esclusivamente in America.

Un animale che non avevo mai visto bene fino ad ora era l’avvoltoio.

E’ un animale sgraziato, cammina caracollando, vola ingobbito ed e’ molto brutto! 

Ed il fatto che si cibi spesso di carcasse di animali morti, non lo rende proprio simpatico!

Un rapace bellissimo e velocissimo che abbiamo visto da vicino e’ stato il falco.

Una cosa curiosa che abbiamo notato, e’ che mentre lo spettacolo si svolgeva sotto i nostri occhi, scopra le nostre teste un falco libero volteggiava indisturbato!

Il falco ha poi eseguito per noi un esercizio di abilita’ e velocita’.

Gli studiosi dei rapaci avevano posizionato una pelle di scoiattolo in una tana,

attaccata ad un filo collegato ad un motore.

Una volta azionato il motore la pelle di scoiattolo viaggiava lungo il filo a velocita’ elevatissima.

Il falco doveva individuare la preda dall’alto e tuffarsi per prenderla.

Naturalmente il falco ha preso la preda al primo colpo, con una velocita’ e precisione micidiale!!

Ed alla fine dello spettacolo, come in tutti gli show che si rispettano, e’ arrivata la regina, anzi due!!

Una aquila con colori delle penne che davano sul marrone, bellissima.

Guardate che artigli!

E che fierezza nello sguardo!

E la seconda regina, che siamo riusciti a vedere da vicino: una aquila calva, che e’ anche il simbolo degli USA!

Guardate come l’aquila ed il suo ammaestratore si guardano!

Lui la teneva sempre sotto controllo con lo sguardo, perche’ vi assicuro che quando cercava di volare metteva a dura prova la resistenza del signore (spesso lo spostava di molto dalla sua posizione!).

E per finire con Sara abbiamo visto da vicino anche il morbidissimo barbagianni .

Un po di relax sulle sedie giganti del playground del giardino botanico,

e poi, per la prima volta in due anni e mezzo, siamo andati a mangiare a Burger King!

Siamo andati a mangiare in questo posto poco piacevole per il palato e triste dati i mie ricordi di trattorie italiane, perche’ i bambini volevano il regalo che si riceve insieme al Kids Menu’: i pupazzetti di Rango!

Ma ogni cosa ha il suo lato positivo: Paolo per la prima volta in vita sua si e’ mangiato un intero cheeseburger!! 

TUTTO IL MONDO E’ PAESE?

Posted in Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 20 marzo 2011

 

TUTTO IL MONDO E’ PAESE?

 

Ieri un mio amico americano mi ha inviato questa email:

 

The Story:

A female driver in Alabama drove with her Ford SUV on a highway over a spring core mattress.

The mattress was picked up by the drive shaft and twisted around the shaft. The driver ignored

the noise and continued to drive.

The steel strings punctured the fuel tank. The fuel tank leaked until it was empty. The engine

stopped on the highway after further 30 miles.

She called a towing service and was pulled into a Service Garage.

She reported to the maintenance mechanics that she does not know why her car stopped but her

car would make a lot of noise while driving with high speed on the highway.

The mechanics put the SUV on a hydraulic stage and found astonishing things…see pictures.

 

In sintesi una signora stava viaggiando lungo una autostrada (ma sarebbe meglio dire su una strada multicorsia), quando con il suo SUV e’ passata sopra un materasso a molle.

 

Faccio una breve digressione sui materassi in USA.

Voi penserete che i materassi siano uguali in tutto il mondo, ed in special modo in USA rispetto all’Italia, ma e’ vero solo in parte!

Prima di tutto le dimensioni dei materassi singoli e matrimoniali (e di conseguenza dele lenzuola) in USA sono diverse dalle nostre!

Qui non basta dire singolo o matrimoniale, ma bisogna familiarizzare con altre parole: twin size, full size, queen size ed i king size Poi ci sono le numerose varianti sul tema come: Full double, Olympic queen, Expanded queen,  California king, Grand King, King split …….

Ecco una foto che vi facilitera’ la compresnsione delle dimensioni dei materassi americani.

Altra cosa diversa dall’Italia, e’ che molti materassi non poggiano sulla struttura del letto, ma su delle vere e proprie “fondamenta”, chiamate foundment o adjustable base.

Non sono altro che un rialzo da terra (dotato o meno di piedini), fatto di legno e ricoperto di tessuto simile al materasso.

Noi ne abbiamo due di foundment per i letti dei bambini. Costano meno di un letto tradizionale e sono di immediato utilizzo, dato che non necessitano di montaggio.

Mentre per il contenuto del materasso non esistono grandi differenze. Ci sono infatti i materassi a molle (innerspring), quelli in lattice (latex foam), quelli con memoria (memory foam), quelli ad aria e ad acqua.

Ma la cosa piu’ importante che qui i materassi costano molto meno di quelli che compriamo in Italia!!

Un esempio per tutti: io volevo comprare in italia un materasso matrimoniale della Tempurpedic.

Per non farla lunga un materasso matrimoniale Tempurpedic in Italia costa circa 2800 Euro, mentre in USA meno di 15oo Euro!!

Da noi tutto costa di piu’!!!

 

Torniamo alla email di prima.

Naturalmente il materasso si e’ infilato sotto la macchina, facendo di sicuro un rumore  infernale e creando un effetto d’attrito sull’asfalto non trascurabile da orecchio umano!

Le molle hanno anche bucato il serbatoio del veicolo, ed alcuni Km (miglia) dopo l’impatto, si e’ fermato senza benzina.

Dopo essere stata rimorchiata presso un centro di riparazione macchine, la signora ha detto di aver non aver capito perche’ la macchina si era fermata, ma che sentiva un rumore!

Ecco le foto che i meccanici hanno scattato all’albero di trasmissione della macchina.

Di sicuro il materasso aveva molte molle!!

 

E dato che siamo in tema di luoghi comuni (donne al volante pericolo costante) ecco alcune foto che girano in rete sul tema!

(Senza offesa per le donne che leggono)

E per chi non crede nelle foto, ma solo nelle immagini, ecco a voi  due video (tra i molti trovati su youtube) relativi alle donne al volante! 

VIAGGIARE CON INTERNET

Posted in Escursioni-Viaggi, tecnologia by quattrovecchiinamerica on 16 marzo 2011

 

 

VIAGGIARE CON INTERNET

 

Chi ha la passione dei viaggi, chi ama conoscere nuove culture, cibi e persone, sa che l’unico modo per realizzare il suo sogno e’ informarsi, fare la valigia e partire.

Nel passato viaggiare era quasi un salto nel buio.

Infatti quando ho iniziato a viaggiare (a 18 anni sono andato per la prima volta in campeggio con amici a Soverato. E mi ricordo che mio padre mi accompagno’ in Calabria!), l’unica cosa da fare per avere informazioni era quella di parlare con amici, e chi voleva spendere dei soldi poteva comprarsi una guida turistica.

Ma la vacanza era un po come un salto nel buio. Cioe’ non si sapeva come era fatto l’albergo, se c’erano dei ristoranti buoni, non si sapeva come era fatto un monumento od una piazza (a meno che non fosse famosa), a meno delle informazioni di altri viaggiatori e di qualche foto sulle guide.

E devo dirvi che il viaggio aveva anche per questo un suo fascino particolare!

Oggi invece la preparazione dei viaggi e’ completamente cambiata (questo per le persone che non si affidano alle agenzie di viaggi, che impacchettano il cliente, decidono cosa deve vedere, dove deve mangiare, facilitandogli pero’ il compito. Infatti il cliente di una agenzia di viaggi non deve pensare a nulla se non a pagare! Pero’ di  solito chi prenota una settimana in resort esotici tramite le agenzie viaggi, rischia di passare una settimana dorata dentro il resort, non vedendo nulla di quello che c’e’ fuori!), si hanno strumenti potentissimi per programmare tutta la vacanza in dettaglio.

Dal volo, all’albergo, passando per i ristoranti, i luoghi famosi e le opinioni dei viaggiatori.

Questo nuovo approccio di sicuro porta via molto tempo e rende il viaggio meno imprevedibile (anche se le “sole” sono sempre dietro l’angolo, se non si valuta bene l’informazione che internet ti puo’ dare. La cosa migliore e fare un confronto con piu’ siti internet).

Infatti mi capita (se si ha la voglie di utilizzare questi nuovi webstrumenti) che la vacanza diventi  “solo” una constatazione di cio’ che si e’ visto e rivisto in fase di preparazione del viaggio su internet (naturalmente esagero, ma prima c’era l’emozione di vedere la camera dell’albergo, di vedere come era fatta una piazza, di sapere come si mangiava in un ristorante. Tutte emozioni che si sono mitigate, con l’uso di internet).

Ma vediamo quali sono i siti internet piu’ utili per rendere il viaggio meno a rischio di sola (come detto prima, la sola la si prende anche se si utilizzano questi siti, ma in percentuale molto minore rispetto al passato).

Andiamo in ordine e vediamo siti internet (che chiamero’ nel resto del post ws=websites) per la sicurezza del viaggiatore; ws per acquistare biglietti aerei/crociere; ws per scegliere gli alberghi/ristoranti; ws per leggere le opinioni dei viaggiatori; ws curiosi per paranoici viaggiatori e ws specializzati.

Naturalmente la lista di questi ws non puo’ essere esaustiva, e sopratutto nel tempo potrebbe essere superata, data la velocita’ con cui nascono e muoiono i siti internet relativi ai viaggi!

 

WS per la sicurezza del viaggiatore

Prima di programmare un viaggio, bisognerebbe informarsi sulla sicurezza del paese che si vuole visitare, sui documenti da portare in viaggio e sulle vaccinazioni richieste.

Sono cose ovvie, ma che molti disconoscono!

Per sapere quali sono i paesi a rischio (ed i travel warnings) vi suggerisco due siti (uno americano ed uno italiano), che sono direttamente gestiti dai rispettivi governi. Quindi dovrebbero essere piu’ che sicuri:

http://travel.state.gov/travel/cis_pa_tw/tw/tw_1764.html

http://www.viaggiaresicuri.it/

Mentre per le situazioni sanitarie

che bisognerebbe conoscere prima di partire e per i vaccini da fare (ben prima del giorno della partenza!), ecco altri due siti sicuri:

http://wwwnc.cdc.gov/travel/

http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?4268&no_cache=1&tx_ttnews[tt_news]=6243

 

WS per acquistare biglietti aerei

Io ricordo i primi tempi che ero in USA quando comprare un biglietto su internet era un azzardo mostruso, sia perche’ non mi fidavo del “sito internet” (pensavo che la sola era dietro l’angolo), sia perche’ pagare il biglietto attraverso la carta di credito su internet lo ritenevo un rischio fantozziano!

Infatti in Italia compravo i biglietti aerei sempre attraverso le agenzie di viaggio.

Le cose sono cambiate, anche perche’ qui non esistono molte agenzie viaggio come da noi (la maggiorparte delle persone svolge le proprie pratiche di viaggio da sola e su internet!). Ad HSV ne conosco solo due!

Allora a forza di girare su internet ho preso familiarita’ con due siti che vi riporto sotto:

http://www.bookingbuddy.com/

http://www.fly.com/

Questi due siti sono la mia bibbia per quanto riguarda, non l’acquisto del volo, ma per sapere senza perdere tempo quale compagnia serve le localita’ di vacanza, la compagnia che offre il minor costo per il volo e gli orari del volo.

Infatti per sapere quale e’ il costo piu’ basso bisognerebbe andare su tutti i siti delle varie compagnie aeree, simulare un viaggio ed ottenere il prezzo migliore. Ma questo non e’ facile (perche’ non si sa quale compagnia serva la localita’ da visitare e porta via moltissimo tempo).

Bookingbuddy, non fa altro che rimandarti ad altri siti di viaggio (tipo expedia, orbitz, tripadvisor …………….) e li si possono controllare le varie tariff/voli/compagnie.

Fly.com e’ ancora meglio perche’ non ti rimanda ad altri siti ma stila una tabella con i prezzi piu’ bassi e gli orari/compagnia!

Una volta scelto il volo (bisogna fare attenzione agli orari ed al PM/AM. Infatti i prezzi piu’ bassi sono per partenze/arrivi in orari impossibili, tipo le 5 di mattina e per layover (tempo di attesa in aeroporto per i connecting flight) in aeroporti anche di 23 ore!!!) io non lo compro mai attraverso i siti a cui vengo rimandato, ma vado sul sito ufficiale della compagnia aerea.

A mio avviso sono sempre piu’ affidabili degli altri, ed i prezzi sono quasi sempre gli stessi (e’ veramente difficile che siti tipo orbitz/excite ….. facciano dei prezzi piu’ bassi di quelli che offrono le compagnie aeree attraverso i loro siti. Se i prezzi sono piu’ bassi controllate bene gli orari ed i layover!).

 

WS per acquistare biglietti per crociere

Il discorso anche qui e’ molto simile a quello fatto in precedenza.

Per capire quale sia la crociera che si adatta meglio ai vostri bisogni (localita’ visitate, partenze, tipo di cabine offerte e prezzi), invece di andare a perdere tempo su tutti i siti ufficiali delle varie compagnie (che sono tante), basta andare ad uno di questi link, per capire immediatamente le caratteristiche della crociera:

http://www.cruisesonly.com/

http://www.cruise.com/

Io ho usato sempre il rpimo. E’ facile ed immediato da utilizzare, ti da i prezzi, le foto delle cabine e la piantina della nave. Tutto in meno di 5 secondi!

Per l’acquisto del biglietto invece e’ meglio fare un raffronto tra il prezzo che offrono questi ws e quello che offrono le compagnie ufficiali.

Ma anche qui quasi sempre le compagnie offrono prezzi uguali a quelle di questi siti!

L’anno scorso ho comprato il biglietto su cruiseonly, mentre quest’anno sul sito della Carnival (i prezzi erano assolutamente uguali).

 

A questo punto, abbiamo il nostro biglietto per il viaggio, ed occorre scegliere dove dormire.

 

WS per reviews di hotel (e ristoranti)

Per scegliere un buon hotel le persone come me, fissate per la pulizia e per l’affidabilita’ dell’hotel, devono usare lo strumento piu’ potente che la rete mette a disposizione: www.tripadvisor.com (.it se non si conosce l’inglese, ma le traduzioni in italiano sono pietose!).

Ogni volta che devo scegliere un hotel, io passo ore su tripadvisor a leggere le revisioni dei viaggiatori ed a vedere le foto che hanno caricato sul ws!

Le revisioni sono recentissime, sono divise per categorie di viaggiatori (p.es famiglie, business single ……………..) ed hanno la statistica.

La statistica delle revisioni da subito la sensazione di che tipo di hotel si tratta.

Se le terrible review (peggior tipo di voto che il viaggiatore attribuisce ad un hotel) sono piu’ di 15-20, a palmo di naso (senza andare a leggere le revisioni dettagliatamente) si puo’ dire che l’hotel e’ scarso. Ma questo va valutato attentamente, in base al numero di reviews ed a cosa c’e’ scritto nelle reviews. Se le revisioni sono 1550 e le terrible sono 20 (e magari vecchie, il che significa che e’ stato cambiato management) allora probabilmente l’hotel e’ buono. Ma se il totale e’ 100 e quelle negative 20, ci sono forti probabilita’ che l’albergo faccia schifo.

Naturalmente i viaggiatori mettono per iscritto tutto quello che gli e’ successo e postano le fotografie delle loro stanze + bagni.

Vi assicuro che molte volte le foto dei ws ufficiali degli alberghi sono molto piu’ belle di quello che in realta’ sono le stanze. Questo perche’ i ws ufficiali esibiscono le migliori stanze (magari quelle che hanno avuto un upgrade, mentre quelle vecchie non vengono naturalmente fatte vedere).

A questo proposito andate a questo link (ma ce ne sono anche di altri)

http://www.tripadvisor.com/DirtyHotels-g4

e troverete la lista dei peggiori alberghi del mondo!

Noterete che le stanze ed i bagni sono “sensibilmente” diversi da quelli proposti nei ws ufficiali!

E non parliamo di stanze nella sperduta citta’ nella savana Africana, ma di hotel 3-4 stelle in citta’ progredite! 

Gli hotel più sporchi – Italia

 

(secondo le recensioni dei viaggiatori di TripAdvisor)

* 1. Villaggio Club Porto Ainu, Budoni, Italia

* 2. Repubblica Hotel, Roma, Italia

* 3. La Pace Hotel, Tropea, Italia

* 4. Hotel Nizza, Roma, Italia

* 5. Hotel Center 2, Roma, Italia

* 6. Villaggio Gioca in Birdi, Aglientu, Italia

* 7. Hotel terme parco eco, Forio, Italia

* 8. Rubino, Roma, Italia

* 9. Park Hotel Blanc et Noir, Roma, Italia

* 10. Concorde Hotel, Firenze, Italia

 

Gli hotel più sporchi – Europa

 

Grosvenor Hotel, Blackpool, Regno Unito

Park Hotel, Londra, Regno Unito

Boston Court Hotel, Londra, Regno Unito

Cromwell Crown, Londra, Regno Unito

Dam Hotel, Amsterdam, Paesi Bassi

Corbigoe Hotel, Londra, Regno Unito

Earls Court Gardens Hotel, Londra, Regno Unito

Blair Victoria & Tudor Inn Hotel, Londra, Regno Unito

Minster Hotel, York, Regno Unito

 

Gli hotel più sporchi – Stati Uniti

 

* 1. Heritage Marina Hotel, San Francisco, California

* 2. Days Inn Eureka/Six Flags, Eureka, Missouri

* 3. Tropicana Resort Hotel, Virginia Beach, Virginia

* 4. Super 8 Virginia Beach/At the Ocean, Virginia Beach, Virginia

* 5. Quality Inn, Stroudsburg, Pennsylvania

* 6. New York Inn, New York, New York

* 7. Parisian Hotel & Suites, Miami Beach, Florida

* 8. Capistrano Seaside Inn, Capistrano Beach, California

* 9. Desert Lodge, Palm Springs, California

* 10. Continental Oceanfront Hotel South Beach, Miami Beach, Florida

Le classifiche e le foto sono in costante aggiornamento!

 

Per sollevarvi il morale andate anche a quest’altro link

http://www.tripadvisor.com/TravelersChoice

per leggere degli hotel piu’ belli!

 

Tornando alle crociere due siti interessanti per le reviews sono:

http://www.cruisecritic.com/ (il mio preferito)

http://www.cruisereviews.com/

Mentre si possono trovare review di tutto (alberghi e ristoranti) su google map. Basta digitare il nome p.es. hotel Huntsville, ed esce fuori la mappa di tutti gli hotel di HSV. Se si passa con il mouse sopra l’hotel si puo’ andare al website ufficiale e si possono leggere le reviews dei vari viaggiatori. Questo strumento e’ molto utile se si vuole scegliere l’hote in base all’ubicazione (es. fronte spiaggia, o vicino ad un monumento in particolare, senza perdere troppo tempo!). Poi adesso google map ha oltre alla funzione satellite (che ti fa vedere la mappa dal satellite), anche la funzione google earth (che ti fa vedere gli edifici in 3 dimensioni). Insomma sempre meno spazio per l’immaginazione! Non si puo’ piu’ dire: “non mi aspettavo che l’albergo fosse cosi da fuori”!!!!

Uba volta effettuata la scelta dell’hotel (momento piu’ difficile ed esaltante per me!) bisogna capire quanto costa.

Tripadvisor naturalmente ha questo tipo di servizio, ma per i motivi che leggerete di sotto non lo utilizzo.

 

WS per prezzi hotel/resort.

Il discorso per i prezzi degli hotel e’ diverso da quello fatto per l’acquisto dei biglietti.

I prezzi dei siti ufficiali sono di solito abbastanza piu’ alti rispetto a quelli offerti da siti specializzati, tipo Orbitz, Expedia, ….

Ma io in tanti viaggi non ho mai prenotato un hotel tramite questi siti!

Questo perche’ a mio avviso le stanze che gli hotel riservano ai clienti di questi siti sono di qualita’ piu’ bassa rispetto a quelle che garantiscono ai clienti che pagano sui siti ufficiali!

Non e’ un discorso vero al 100%, perche’ spesso ho letto di viaggiatori che erano completamente soddisfatti, ma piu’ spesso ho letto di viaggiatori che avevano avuto della camere veramente scarse (a fronte di prenotazioni fatte attraverso questi siti internet).

C’e un sito che si chiama www.hotwire.com, che offre a prezzi stracciati alberghi a 4/5 stelle. Ma il trucco (che poi non e’ una sola!) e’ che non si puo’ scegliere l’albergo. L’albergo ti viene comunicato in seguito al pagamento. Si puo’ scegliere solo la zona e la categoria dell’albergo (ad esempio 3 stelle, zona San Pietro). Ma il nome dell’albergo no!

Questo e’ un rischio accettabile e riporta il viaggio al passato (quando non sapevi come erano le stanze dell’albergo e la sua struttura).

Pero’la categorizzazione delle stelle non e’ quella ufficiale, ma un misto di quella ufficiale e delle revisioni dei viaggiatori!

Insomma un 4 stelle potrebbe non essere un vero 4 stelle, ma di categoria piu’ bassa!

Pero’ i prezzi sono veramente piu’ bassi degli altri ws!!

Cio’ detto io ho sempre prenotato gli hotel sui siti ufficiali, sfruttando degli sconti tipo Military rate, AAA rate, Family package rate …….

In questo modo si paga forse un po di piu’ (ma non molto me) rispetto al prezzo operato da siti non ufficiali (tranne hotwire), ma si ha il grande vantaggio di poter scegliere tra un maggior numero di tipologie di stanze (di solito i siti non ufficiali non offrono molte varieta’ di camere. Per esempio se si vuole una stanza con 2 double queen, spesso non la si trova. Perche’ il sito non ufficiale vende la king + sofa bed) e si ha maggior garanzia sull’overbooking (fenomeno non insolito quando si comprano biglietti su siti non ufficiali!).

 

WS utili per viaggiatori

Non si puo’ fare una lista completa, perche’ sarebbe impresa impossibile e destinata ad invecchiare dopo ua settimana. Io trovo utile (ma sono paranoico dei viaggi) questo sito:

http://bedbugregistry.com/

E’ il data base degli hotel americani, che sono stati segnalati dai viaggiatori, per ospitare (gratis) nei loro letti i bedbugs!!!

Dal link di sotto potrete essere reindirizzati ai 40 siti piu’ utili al viaggiatore, per risparmiare una fortuna!

http://www.wisebread.com/travel-resources

 A me piace molto anche il sito di Pat e Syusy,

http://turistipercaso.it/

 

WS specializziati

Ci sono poi dei siti che sono specializzati solo in alcune zone ed hanno offerte migliori dei siti di viaggio generalisti (ma non sempre).

Per esempio Las Vegas ne ha piu’ di uno.

http://www.lasvegashotel.com/

Ed in questi ws (che sono specializzati sugli hotel del luogo) si potra’ spuntare un prezzo piu’ basso dei siti che lavorano non solo su Las Vegas, ma su tutto il mondo.

Se ne trovano svariati per le localita’ piu’ famose, come per esempio i Caraibi

http://www.caribbeantravel.com/

Cancun

http://www.cancun.com/

le Hawaii

http://travel-hawaii.com/

e tanti altri da scovare in rete, tramite una ricerca da “sorcio” del web!

E naturalmente gli americani non potevano fare a meno di categorizzare i consigli di viaggi in uno diagramma. Ecco i 7 passo da seguire per organizzare un viaggio:

 

Have fun!