4 vecchi in america

BARBADOS (CARNIVAL VICTORY – DAY 3)

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 23 aprile 2011

BARBADOS

(CARNIVAL VICTORY – DAY 3)

 

Il day 2 della crociera non e’ da menzionare , in quanto di navigazione e scocciantissimo!

Anche se la nave offriva molte opzioni di divertimento, il movimento (seppur lieve) della nave rende tutto pesante e rallentato. L’unica cosa chei bambini hanno voluto fare e’ stare un paio d’ore al Kids Carnival Camps.

Loro si sono divertiti molto e noi ci siamo rilassati tra negozi, casino e bar.

Il mattino successivo, appena ci siamo affacciati sul balcone, abbiamo visto la sagoma colorata dell’Aida, che era arrivata prima di noi alle Barbados.

Dalla nave si intravedeva questa spiaggietta, proprio a ridosso del porto, che non sembrava troppo male, per essere vicino al porto.

Ecco la banda “musicale” che ci ha accolto al porto!

Io avevo pianificato di passare la giornata all’Hilton hotel, pagando un daypass per tutta la famiglia (dato che nel porto erano presenti ben 5 navi quel giorno e le spiaggi probabilmente potevano essere affollate),

che garantiva una bella spiaggia (sicuramente con poca gente, dato che si pagava),

e delle belle piscine. 

Ma il tempo non era molto bello, anzi.

Ed allora abbiamo preferito risparmiare il daypass (sui 150 $ compreso l’uso delle piscine ed il pranzo a buffet) per passare la giornata nella spiaggia immediatamente dietro l’hotel Hilton: Carlisle Beach

La scelta non e’ stata poi cosi’ male, dato che il tempo e’ stato bruttino, poco sole e poca pioggia. Ma maggiormente nuvoloso.

La spiaggia non era poi cosi’ male (ma lontana anni luce da quella di St. Thomas, che potete vedere nel filmato di sotto),

 

ma con poca luce l’acqua assumeva dei colori veramente strani!

Ma vi assicura che era molto pulita, almeno alla vista.

La zona non doveva essere poi cosi’ sicura, dato che spesso sono passati dei poliziotti a controllare la spiaggia.

Ogni tanto il sole bucava le nuvole e la spiaggia si colorava!

Con qualche raggio di sole in piu’ i bambini giocavano piu’ allegri,

ed i grandi prendevano qualche raggio di sole, in posti abbastanza strani!

Ecco i bambini all’opera. 

 

La giornata e’ passata in fretta tra una ritirata sotto l’ombrellone per scrosci di pioggia e bagni  in un’acqua comunque limpida e calda.

Verso le 3.oo PM ci siamo diretti fuori dallo stabilimento (piuttosto vecchio e malandato), pieno di bancarelle con oggetti artigianali, fatti con foglie e gusci di cocco .

Ecco Paolo contento come una Pasqua, perche’ stava tornando sulla nave!

Come avevo detto, per par condicio, ecco un sirenetto del luogo (taxista), fotografato da Stefania!

A me non dice nulla, ma il giudizio a voi donne!

Accanto alla nostra nave era arrivata la Norvegian Dawn.

In 5 scatti il motivo per cui Paolo voleva tornare a tuttii costi alla nave:

 

 

 

La vista della pilotina accanto alla nave significa che e’ ora di lasciare il porto!