4 vecchi in america

BARBADOS (CARNIVAL VICTORY – DAY 3)

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 23 aprile 2011

BARBADOS

(CARNIVAL VICTORY – DAY 3)

 

Il day 2 della crociera non e’ da menzionare , in quanto di navigazione e scocciantissimo!

Anche se la nave offriva molte opzioni di divertimento, il movimento (seppur lieve) della nave rende tutto pesante e rallentato. L’unica cosa chei bambini hanno voluto fare e’ stare un paio d’ore al Kids Carnival Camps.

Loro si sono divertiti molto e noi ci siamo rilassati tra negozi, casino e bar.

Il mattino successivo, appena ci siamo affacciati sul balcone, abbiamo visto la sagoma colorata dell’Aida, che era arrivata prima di noi alle Barbados.

Dalla nave si intravedeva questa spiaggietta, proprio a ridosso del porto, che non sembrava troppo male, per essere vicino al porto.

Ecco la banda “musicale” che ci ha accolto al porto!

Io avevo pianificato di passare la giornata all’Hilton hotel, pagando un daypass per tutta la famiglia (dato che nel porto erano presenti ben 5 navi quel giorno e le spiaggi probabilmente potevano essere affollate),

che garantiva una bella spiaggia (sicuramente con poca gente, dato che si pagava),

e delle belle piscine. 

Ma il tempo non era molto bello, anzi.

Ed allora abbiamo preferito risparmiare il daypass (sui 150 $ compreso l’uso delle piscine ed il pranzo a buffet) per passare la giornata nella spiaggia immediatamente dietro l’hotel Hilton: Carlisle Beach

La scelta non e’ stata poi cosi’ male, dato che il tempo e’ stato bruttino, poco sole e poca pioggia. Ma maggiormente nuvoloso.

La spiaggia non era poi cosi’ male (ma lontana anni luce da quella di St. Thomas, che potete vedere nel filmato di sotto),

 

ma con poca luce l’acqua assumeva dei colori veramente strani!

Ma vi assicura che era molto pulita, almeno alla vista.

La zona non doveva essere poi cosi’ sicura, dato che spesso sono passati dei poliziotti a controllare la spiaggia.

Ogni tanto il sole bucava le nuvole e la spiaggia si colorava!

Con qualche raggio di sole in piu’ i bambini giocavano piu’ allegri,

ed i grandi prendevano qualche raggio di sole, in posti abbastanza strani!

Ecco i bambini all’opera. 

 

La giornata e’ passata in fretta tra una ritirata sotto l’ombrellone per scrosci di pioggia e bagni  in un’acqua comunque limpida e calda.

Verso le 3.oo PM ci siamo diretti fuori dallo stabilimento (piuttosto vecchio e malandato), pieno di bancarelle con oggetti artigianali, fatti con foglie e gusci di cocco .

Ecco Paolo contento come una Pasqua, perche’ stava tornando sulla nave!

Come avevo detto, per par condicio, ecco un sirenetto del luogo (taxista), fotografato da Stefania!

A me non dice nulla, ma il giudizio a voi donne!

Accanto alla nostra nave era arrivata la Norvegian Dawn.

In 5 scatti il motivo per cui Paolo voleva tornare a tuttii costi alla nave:

 

 

 

La vista della pilotina accanto alla nave significa che e’ ora di lasciare il porto!

23 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. patrizia said, on 23 aprile 2011 at 8:46 am

    wow! che bello! bei posti! ho riconosciuto la banda , era la stessa che ha accolto anche noi!

    • quattrovecchiinamerica said, on 24 aprile 2011 at 7:18 am

      CIao PAtrizia la sgangherata banda allora e’ un classico delle BArbados! ra le spiaggie viste, quella delle Barbados era la peggiore. Ma molto era il tempo, che la ha resa non eccezionale!@
      Le prossime vedrai sarranno piu’ particolari.
      Buona PAsqua
      Ezio

  2. Marco said, on 27 aprile 2011 at 9:35 am

    Il tempo non era tanto buono… Come la Pasquetta qui a Napoli insomma.
    Gli scivoli nell’acqua sono belli, nonostante stiano su una nave.
    Ciao, Marco. Ancora buon viaggio !

  3. claudio said, on 28 aprile 2011 at 3:36 am

    Ciao, ho visto un tornado spaventoso in Alabama…tutto bene??????

    • Pietro Lo Conte said, on 28 aprile 2011 at 2:01 pm

      Non abbiamo notizie da Ezio, purtroppo sono tutti senza elettricità e non si riesce a comunicare con nessuno. Dalle trasmissioni televisive locali
      http://www.whnt.com
      sembrerebbe che Hunstsville non abbia subito molti danni rispetto ad altre città limitrofe. Tuttavia la città è sotto coprifuoco, senza corrente, senza telefoni e con scarsa disponibilità di acqua. Si prevede che la situazione d’emergenza duri almeno fino a martedì prossimo.

  4. Marco said, on 28 aprile 2011 at 2:51 pm

    Ma loro non erano in viaggio o ho capito io male? Comunque in caso fossero a Huntsville spero stiano bene e che gli ritorni presto l’elettricità. Ciao, Marco.

  5. Stefano said, on 28 aprile 2011 at 5:25 pm

    Mamma mia. Spaventoso tornado. In Italia hanno commentato i danni in Alabama come se fosse un paese del terzo mondo. Case in legno e non in muratura per spiegare il grado di povertà del paese. Quanta ignoranza. A parte tutto spero tutto bene. Speriamo di riavere presto notizie da Ezio.

  6. Valeria said, on 29 aprile 2011 at 6:20 am

    Spero anche io di ricevere al più presto buone notizie da parte di Ezio. Magari l’allerta tornado è scattata mentre erano ancora in viaggio e hanno potuto prendere delle precauzioni o comunque ritardare il loro rientro!
    Ciao, Valeria

    • quattrovecchiinamerica said, on 29 aprile 2011 at 12:23 pm

      CARI AMICI LONTANI E VICINI

      per fortuna noi stiamo tutti bene!
      Senza luce, gas, energia elettrica ed internet! Praticamente come in campeggio!!
      Qui e’ successo il finimondo, e purtroppo le persone morte sono per ora almeno 291!!! Un vero massacro per colpa di una serie impressionante di tornadi!
      Pra siamo in una citta’ vicina per fare benzina e probabilmente partiremo per un’altra citta’, in modo da stare il fine settimana dove ci si puo’ lavare e cucinare qualche cosa di caldo! Come potrete immaginare tutti i generi alimentari sono finiti e se non si e’ stati previdenti non si hanulla da mangiare (senza pensare poi che se non si ha un BBQ e della carbonella, non si puoà nenahce scaldarsi làacqua per lavarsi). Probabilmente togleranno anche làacqua ad ore!

      Qui ci sono 3 impianti nucleari che sembra per fortuna essere sotto controllo! Almeno e’ quello che dicono. Obama e’ arrivato in queste ore (ma questo non ci facilita per nulla la vita!).
      Appena avremo una connessione decente vi aggiornero’ ancora! Baci a tutti dai 4vecchiinamerica!

      • gia16 said, on 30 aprile 2011 at 10:08 am

        Mi dispiace tantissimo😦 purtroppo gli stati del sud devono fare i conti con i Torado….penomale ke le centrali nucleari stanno a posto…..mi chiedo cosa succederebbe se un tornado colpisse una centrale nucleare in pieno….spero solo che quando le hanno costruite qualcuno se l’abbia chiesto e abbia fatto in modo che non ci siano pericoli….. tanti saluti….

      • gia16 said, on 30 aprile 2011 at 10:41 am

        secondo quello che dicono i giornali la centrale nucleare di Bronws Ferry ha evitato il disastro grazie al buon funzionamento dei sistemi di raffreddamento di emergenza…molti anni fa ci fu un incendio proprio in questa centrale (che è una delle + grandi del mondo) ma si evitò il disastro…..l’incidente fu il 2° + grave (per il pericolo che si corse, ma non per le conseguenze poichè non ci furono perdite di amteriali radioattivi) negli Usa dopo quello di Three Miles Island…la centrale di Browns Ferry ha licensa valida fino al 2036, cioè avrà una vita di 60 anni….certo vivere vicino a una centrale nucleare può dare preoccupazioni, per il futuro sarebbe meglio investire su altro e inventarsi qualcosa di meglio e di meno pericoloso evitando di costruire nuove centrali, ma chiudere tutte le centrali in funzione di certo non è una soluzione, in qualche modo dovranno pur produrre energia….Pittsburg secondo forbes è la città più vivibile degli Usa…e pure si trova abbastanza vicina alla centrale di three Miles Island….gli Usa prevedono di costruire molte centrali poichè molte sono vecchie e dovranno essere chiuse, se fossi in loro però costruirei le centrali negli stessi posti dove stavano le vecchie così almeno l’inquinamento radioattivo che una centrale emette normalmente non ci sarebbe in posti nuovi…..tutto ciò non era concerne al topic dei tornado….quindi tornando brevemente sulla situazione buona fortuna a tutta l’Alabama x la ricostruzione…..bye bye Ezio….dopo ogni tempesta c’è sempre la quiete….

      • quattrovecchiinamerica said, on 30 aprile 2011 at 10:08 pm

        CIao Gianluca

        la mia preoccupazione piu’ grande in questi giorni erano le 3 centrali nucleari.
        Da quello che dicono gli 8 generatori diesel, hanno fatto il loro dovere di raffreddare il nucleo radioattivo.
        Ma se cio’ non fosse stato , oggi saremo quji a parlare del piu’ grande incidente nucleare della storia del mondo!
        Vivere con 3 centrali nucleari alle spalle per me non e’ per nulla facile.

        Io comunque a Three Miles Isalnd non ci vivrei molto tranquillamente!

        Ciao Ezio

  7. Marco said, on 29 aprile 2011 at 1:31 pm

    Mi dispiace per voi e per tutta l’Alabama. Ho letto su internet che Huntsville ha solamente qualche albero caduto, ed è senza elettricità, telefono e gas, nulla di grave in confronto con le altre contee.
    Per le centrali nucleari, ho letto sul web che sono apposto, è andato in funzione il sistema di backup appena è iniziato il problema, e adesso sono tutte spente.
    Beh, non so come a Huntsville si riesca a vivere senza nulla, certo sempre qualcosa si riesce a fare, ma credo che sia difficile anche trovare qualcosa da mangiare nei supermarket.
    Ho letto che per Martedì Obama assicura l’energia elettrica e il ritorno di tutti i servizi ad Huntsville e dintorni.
    Beh, spero che la situazione dell’Alabama si risolva al più presto. Ciao, Marco.

    • Stefano said, on 30 aprile 2011 at 4:17 am

      Scusa Marco, mi potresti indicare il sito internet dove hai ricevuto le informazioni che hai citato.

      • quattrovecchiinamerica said, on 30 aprile 2011 at 10:04 pm

        Ciao Stefano
        vai su google.com e digita tornado outbreak april 2011 e troverai un sacco di materiale veramente crudo ed impressionante da vedere!

        Un abbraccio
        Ezio

    • quattrovecchiinamerica said, on 30 aprile 2011 at 10:03 pm

      Ciao MArco
      il tornado ad HSV non e’ stato cosi’ distruttivo come a Tuscaloosa, ma ti assicuro che dove e’ passato a portato distruzione e morte! Oggi siamo passati in alcune zone di HSV e la vista di mote case spazzate dai tornadi e’ stata veramente impressionante!!! Ad HSV i generi alimentari sono finiti le prime ore del giorno dopo!
      Vivere senza nulla non e’ facile per niente! Specialmente con i bambini! Io ho comprato un BBQ e della legna ed ogni giorno lo accendo per mangiare e riscaldare l’acqua per lavarsi. Pero’ oggi siamo andati a memphis in albergo per farci una doccia calda e mangiare qualche cosa di caldo!
      Ma vi assicuro che cio’ che e’ successo e’ stato veramente impressionante!
      Per alltri 2 giorni saremo senza energia elettrica, come 70 anni fa, e poi saremo di nuovo on line!
      Ciao Ezio

  8. Marco said, on 30 aprile 2011 at 7:37 am

    Stefano vai su Google News, e in cerca scrivi Alabama escono vari siti che ti danno notizie su questo. Ciao, Marco.

  9. Marco said, on 1 maggio 2011 at 5:38 am

    Beh l’importante che gli abitanti stiano bene.
    Ho letto sul web che il danno provocato da questi tornadi si aggira tra i 4 e i 5 miliardi di dollari… Non riesco a pensare alla gente che ha perso la casa come faccia a rialzarsi dal danno..
    Ciao, Marco.

    • quattrovecchiinamerica said, on 1 maggio 2011 at 7:07 am

      Caro Marco

      le persone di questo Stato sono a mio avviso eccezionali!

      Hanno una compostezza ed una forza d’animo ed una educazione incredibile!

      Nei prossimi giorni, quando avro’ luce e tempo vi faro’ sapere meglio.

      Ciao Ezio

  10. Marco said, on 1 maggio 2011 at 9:22 am

    Bene, speriamo che il tutto si risolva al più presto. Ciao, Marco.

    • quattrovecchiinamerica said, on 1 maggio 2011 at 7:49 pm

      Siamo scappati a Memphis per allontanarci dalla distruzione, ma oggi qui a Memphis c’e’ stato un altro tornado e molte aree in Tennessee sono completamente allagate!!
      Quando finira’??

  11. Marco said, on 2 maggio 2011 at 8:44 am

    Ah mi sa che fate meglio a tornare a casa a questo punto, almeno tra oggi e domani ridaranno l’elettricità (almeno così dice il web). Ciao, Marco.

    • quattrovecchiinamerica said, on 2 maggio 2011 at 5:25 pm

      CAro MArco e non solo

      annuncio “urbi et orbi” che la luce questa sera e’ tornata!!!

      Deo agimus gratias!

      Ciao Ezio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: