4 vecchi in america

FLAG DAY E DINTORNI!

Posted in Feste e ricorrenze USA, Fiere-Feste-Musei, Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 3 novembre 2014

FLAG DAY E DINTORNI!

 

untitled

 

All’interno di un blog dedicato in qualche modo agli States, non si poteva non scrivere un piccolo post sulla bandiera americana!

Flag Day USA

Fin da piccoli guardando i film americani, abbiamo ammirato la meravigliosa bandiera stars and stripes (stelle e striscie)

imagesCAHS2ONFimagesrr

alberto-sordi

e ne siamo rimasti affascinati dai suoi colori e dalla sua curiosa forma geometrica.

Noi (quattrovecchiinamerica) abbiamo avuto la fortuna di farla diventare anche un po’ nostra.

(questa e’ la prima foto scattata sul suolo americano, proprio sotto la bandiera americana)

050

Io perche’ ho lavorato per piu’ di 3 anni per gli States in un arsenale americano con colleghi esclusivamente americani (qui sotto uno dei miei uffici con la bandiera americana ed europea).

P1020837

Paolo perche’ nella sua scuola per tre anni ogni giorno ha visto all’entrata ed all’uscita la bandiera americana, che troneggiava all’entrata della scuola, oltre ad ever cantato ogni mattina l’inno americano e recitato la pledge of allegiance.

P1070129

Sara perche’ nel suo asilo od ogni angolo incontrava la bandiera stars and stripes.

P1010389

Inoltre in ogni palestra si trova una mega bandiera nazionale!

P1010288

Ma la abbiamo trovato un po dappertutto nella nostra vita quotidiana:

nei banchetti che si organizzavano con amici tedeschi, italiani ed americani,

DSCN2957

ogni giorno sulla mia macchina,

P1010604

lugo le strade comuni, in onore dei caduti delle varie guerre,

DSCN2976

sulla bandiera della mia macchina, all’uscita di una partita di NFL dei Tennessee Titans (con un mio amico americano che si proteggeva dal freddo intenso!),

DSCN7358

in foto storiche,

images

in gadget di utilizzo comune,

imagese

in foto sexi!

untitled

Ma passiamo alla storia della bandiera americana e vediamo cosa fanno gli americani per festeggiarla.

(fonte http://www.timeanddate.com/holidays/us/flag-day)

Gli americani celebrano la festa della loro bandiera ogni 14 Giugno, per commemorarla e festeggiare la sua adozione.

Non e’ un caso che nello stesso giorno l’Esercito degli USA festeggia la sua nascita.

Che cosa fanno le persone il flag day?

Il flag day tutti gli americani ricordano la loro lealta’ alla nazione ed al tempo stesso riconfermano la loro convinzioni sulla liberta’, la giustizia e l’unita’ della nazione.

images

imagesCAKZH73N

La maggior parte degli abianti degli States mettono in mostra la loro bandiera a stelle e strisce sulle loro case.

Ecco di seguito alcune case curiose  e non, addobbate a stelle e strisce:

 untitledfggg 

Queste di sotto sono proprio costruite a stelle e striscie!

imagesCAOSH91D

 imagesCAMOLKDS 

imagesCAJ9TK3T

Un classico porch agghindato a stelle e strisce!

imagesCACYSL4U 

imagesCAD1F4FS

Questa di sotto e’ gia’ pronta per “liberare” la bandiera!

  imagesCABYL2XI   

Anche i fienili vengono addobbati a festa!

imagesCA92Y79Z 

imagesCAVFIFS8

Per la cronaca le bandiere sulle case americane ci sono anche durante l’anno.

imagesCA01XCSO

Naturalmente anche gli edifici pubblici espongono le loro bandiere,

imagesCAVYI075

imagesCA28JP40

anche in Alaska!

imagesCAY02PAB

Un altro modo di festeggiare il giorno della bandiera e’ quello di partecipare  a competizioni, parate in strada, giochi a premi ….. tutti con lo stesso tema: la bandiera americana! 

6704295_orig imagesCA9UPD22 imagesCAACU68T

imagesCARQJ0KKimagesttt

Passato il 14 Giugno, per 21 giorni (fino al giorno dell’indipendenza – 4 Luglio) gli americani si dedicano ad attivita’ volte a celebrare ed a onorare la propria nazione.

La cosa strana e’ che sebbene il flag day venga osservato in tutti gli States, il 14 Giugno non e’ una festa nazionale! 

Background

Il 14 Giugno del 1777 il congresso continentale sostitui’ il simbolo britannico della “grand union flag”

imagesCAY7IH9W

con un nuovo progetto di bandiera che comprendeva 13 stelle (una per ogni stato) disposte lungo una circonferenza, su un campo blu e 13 strisce rosse e bianche (una per ogni stato).

Qui sotto G. Washnigton che riceveva la bandiera a 13 stelle, dalle filatrici di Philadephia

222

Infatti, anche se non e’ certo questa bandiera fu realizzata da una “seamstress” (filatrice)  di Philadelphia (Betsy Ross), gia’ realizzatrice della bandiera della marina della Pennsilvania.

imagesCACBB3MC

Nel tempo il numero di stelle crebbe (fino a 50), con il crescere dei nuovi stati entrati nell’unione, ma il numero di striscie si fermo’ a 15 per poi ritornare a 13.

Ecco di sotto come e’ cambiata la bandiera americana nel tempo.

versions-of-us-american-flag

Il 14 Giugno divento’ ufficialmente il flag day nell’agosto del 1949, grazie al presidente Henry Truman.

Nel 1966 venne poi ufficializzata anche la settimana nazionale della bandiera americana.

Il presidente degli States ogni anno richiede di esibire la bandiera americana su ogni palazzo governativo e rinnova a tutti gli abitanti degli stati uniti d’America di osservare il flag day, ricordandone la sua adozione nel lontano 14 giugno 1777. 

imagesCAN5IURJ

Curiosita’

La bandiera americana, soprannominata “Old Glory” o “star-spangled banner”, come detto sopta ha cambiato aspetto nel tempo.

Ad oggi   e’ composta da 13 striscie orizzontali uguali rosse (a partire dall’alto e dal basso), alternate da strisce bianche. Tali strisce rappresentano le 13 colonie che hanno dato vita alla bandiera.

Inoltre ha un rettangolo blu che contiene 50 piccolo stelle a cinque punte (che rappresentano i 50 stati degli Stati Uniti),

 gggg

Prendendo spunto del sito 

http://www.tuttoamerica.it/feste-negli-stati-uniti/#sthash.hMusMApF.dpuf ,

per gli amanti delle ricorrenze americane vi riepilogo le festivita’ nazionali piu’ importanti, divise per mesi per facilita’ di consultazione (e mi sembra che nel blog abbiamo parlato di quasi tutte):

Gennaio

Il primo di gennaio, si festeggia il Capodanno (New Year Day), dove le famiglie festeggiano in casa con grandi feste e brindisi; sono soprattutto i giovani che fanno le ore piccole per festeggiare con gli amici.

Gli americani attendono questa giornata per celebrare l’inizio dell’anno a casa con i parenti e gli amici intimi. A New York si festeggia in modo un po’ meno intimo, dato che l’appuntamento è a Times Square dove si ritrovano più di un milione di persone.

Il terzo lunedì di gennaio si celebra il Martin Luther King’s Day, che tanto diede nella lotta per i diritti civili degli afroamericani e che morì assassinato il 4 aprile del 1968.

Date le numerose Chinatown che si trovano nelle città americane, è d’obbligo elencare anche il Capodanno cinese, che si celebra con feste, sfilate e fuochi d’artificio.

A gennaio inizia anche il Carnevale di New Orleans che inizia il 6 gennaio e termina il Martedì Grasso che è l’unico giorno in cui ci si maschera e si sfila per le strade.

Febbraio

Il 2 febbraio si celebra soprattutto in Pennsylvania il Groundhog day, vale a dire la Giornata della Marmotta, resa celebre dal film Ricomincio da capo.


imagesCAWUDEWV

Il 12 febbraio si festeggia il Lincoln’s Birthday, in memoria del Presidente Lincoln.

Il 14 come da noi, si celebra la festa degli innamorati, St. Valentine’s Day.

A febbraio c’è anche il Carnevale, con la giornata culmine del Martedì Grasso; la sfilata più famosa è certamente quella di New Orleans.

Il terzo lunedì di febbraio si ricorda un altro presidente con la festa del Washington’s Birthday, conosciuta anche come President’s Day.

Marzo

Il 17 marzo c’è la festa di San Patrizio (St. Patrick’s Day), patrono di Irlanda che si festeggia sulla Fifth Avenue di New York.

Il 25 la festa invece è dei greci, che commemorano la loro indipendenza sempre sulla Fifth Avenue di New York con sfilate e balli tipici greci (il Sirtaki).

Aprile

La Pasqua (Easter Day) si festeggia nello stesso nostro giorno che generalmente cade ad Aprile. Negli Stati Uniti le processioni sono sostitute da sfilate. La sfilata più importante, neanche a dirlo, è sulla Fifth Avenue di New York con partenza dalla cattedrale di San Patrizio.

Maggio

L’ultimo lunedì (26 maggio 2014) si osserva il Memorial Day, un giorno per commemorare tutti gli americani caduti nelle guerre.

Inizialmente nato per onorare i soldati caduti dell’Unione durante la Guerra Civile, dopo la Prima Guerra Mondiale è stata estesa.

La seconda domenica di Maggio è la Festa della Mamma.

Giugno

A New York da inizio del mese si celebra il mese del jazz.

Il Newport Jazz Festival, sono una serie di concerti per le strade e teatri della città, con molti cantanti nella zona del Rockefeller Center. Central Park è il luogo giusto per gli amanti della musica classica, dove la Metropolitan Opera Company, esegue le opere dei grandi classici. Gli italiani di New York, Los Angeles, Miami, ecc… festeggiano Sant’Antonio da Padova.

Il 14 giugno si festeggia il Flag Day, il Giorno della bandiera per ricordare che in quella data nel 1777, grazie ad una risoluzione del Secondo Congresso Continentale, fu adottata la bandiera. Non è una festa federale, solo la Pennsylvania l’ha adottata come festa statale.

La terza domenica di giugno, invece, è il Father’s Day, che corrisponde alla nostra Festa del Papà (festeggiata da noi a Marzo). Un modo di festeggiare questo giorno negli Stati Uniti, include regalare cioccolata, fiori, cravatte, o viziare il proprio papà portandogli la colazione a letto.

Luglio

Il 4 luglio si celebra una delle due feste più importanti e sentite per gli americani: la Festa dell’Indipendenza, per commemorare l’adozione della Dichiarazione d’indipendenza dalla Gran Bretagna.

Tutte le vie delle città, tutto il Paese si veste (ancora di più del flag day) con i colori della bandiera americana; grandi sfilate celebrano questo giorno, per finire il tutto con eccezionali fuochi d’artificio.

Agosto

In agosto è possibile assistere a numerosi concerti all’aperto con la New York Philarmonic a Central Park o il Washington Square Music Festival.

Sempre ad agosto e sempre a New York si tiene il Greenwich Village Jazz Festival, mentre a New York c’è La Fete, un delizioso festival di gastronomia.

Settembre

A Brooklyn, la prima domenica di settembre i suoi abitanti vanno in strada per godere di un divertente carnevale caraibico.

Il lunedì seguente si celebra la Festa del Lavoro, con una sfilata lungo la Fifth Avenue.

Durante la seconda parte di settembre nelle Little Italy delle città americane si celebra la festa di San Gennaro con tanto cibo e divertimenti.

Ottobre

Il secondo lunedì del mese,  si festeggia il Columbus Day, per ricordare la scoperta dell’America avvenuta il 12 ottobre 1492.

Per gli italo-americani è qualcosa di più, è la giornata dell’orgoglio italo-americano.

Il 31 ottobre c’è Halloween, una festa che sta diventando popolare anche in Italia. I bambini mascherati vanno in giro chiedendo dolcetto o scherzetto (Trick-or-treating).

Novembre

Novembre porta con se due feste: il Veteran’s Day l’11 novembre, una festa dove si rende onore ai militari veterani.

Il quarto giovedì del mese c’è la Festa del Ringraziamento, (Thanksgiving Day), la festa più importante dopo il 4 luglio.

Pur non essendo una festa ufficiale, il giorno dopo del Ringraziamento viene chiamato Black Friday (venerdì nero): è l’inizio ufficiale del tradizionale shopping natalizio, dove molti impiegati – eccezion fatta per quelli dei negozi e delle banche – ricevono il giorno libero per far aumentare il numero potenziale degli acquirenti. Molti negozi aprono molto presto (anche alle 5 del mattino) e offrono forti sconti sulla merce. Il nome venerdì nero, che rimanda a qualcosa di negativo, ha avuto origine a Philadelphia ed era riferito al forte traffico di quel giorno.

Dicembre

Il 25 dicembre si festeggia, come qui d’altronde, il Natale (Christmas Day).

Buon flag day a tutti (in forte ritardo!)

imagesgg

con 2 belle  torta patriotiche!

imagestrtrtr imagesCA30A69K

 

ALABAMA JUBILEE HOT AIR BALLOON CLASSIC … 3 ANNI DOPO!

Posted in Attivita' bambini, Fiere-Feste-Musei, Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 2 giugno 2014

slide_field

ALABAMA JUBILEE HOT AIR BALLOON CLASSIC

3 ANNI DOPO!

 

Un mio amico italiano (che si e’ fermato a vivere in Alabama, per amore e con grande coraggio) la settimana scorsa ha postato alcune foto del balloons Decatur Festival che ogni anno (nel weekend del Memorial Day) si tiene in Alabama ed e’ come se avesse aperto un file nella nella mia mente.

Ho rivisto le foto spensierate di Stefania e SAra che posavano vicino ad un mostro,

delle fantastiche patate fritte a spirale,

dei panini con salsiccia italiana (??) con cipolla,

di Paolo che giocava spensierato a football americano,

di Sara che si faceva tatuare la faccia,

di me stesso che posavo felice in mezzo alle mongolfiere con i due pargoli,

e di Sara e Paolo che si stringevano in un abbraccio affettuoso e naturale!

Insomma ancora oggi mi mancano queste semplici ed organizzate manifestazioni (tutto regolato alla perfezione, forze dell’ordine che gestiscono l’evento al meglio, nessun parcheggiatore abusivo, indicazioni stradali per l’evneto chiare, nessun maleducato che butta carte per terra, bambin che giocano felici, prezzi di bibite e panini umani e non da approfittatori e ladri, come spesso capita nelle manifestazioni di qualsiasi tipo in Italia …).

Per la cronaca ecco l’indirizzo dell’evento

Event Address
The Alabama Jubilee Hot Air Balloon Classic is held annually at:

Point Mallard Park
2901 Point Mallard Dr SE
Decatur, AL 35602

e vi faccio notare che il parcheggio e’ gratis:

Parking

Regular event parking at all Point Mallard Park parking lots and marked remote lots is free.

Handicap parking at all main Point Mallard park lots is open to all tagged vehicles and and drop-off in the parking area adjacent to the launch field is allowed.

All parking is first-come-first-served.

Parking at Wolverine Park on Point Mallard Parkway also has a park-and-ride service via MCATS shuttles from the parking lot to the Alabama Jubilee field and back from 3 to 10 p.m. Parking is free. Shuttle rides are $1.00 per person, per way.

But it’s over unfortunately!!

Rispetto al 2011 le bancarelle che vendevano oggetti a tema sembravano simili,

slide_vendors

slide_shirt

mentre ho notato delle mongolfiere nuove e ve le mostro nelle foto di sotto:

984125_10202156730906004_2370037683551410447_n

1797457_10202156730265988_2932983008190260001_n

10295801_10202156732506044_650953470633722425_n

Ma la vera unicita’ di questa fiera e’ che il parco partenze delle mongolfiere e’ completamente aperto al pubblioc. Il che significa che si puo’ passeggiare tra le mongolfiere e gli equipaggi, mentre i balloons vengono montati sul prato, quando vengono gonfiati e quando prendono il volo!

10390941_10202156733506069_2236088075744109193_n

E come in moltissime fiere all’aperto in USA, ci si porta tavoli e sedie da campeggio per godersi in pace lo spettacolo, contornati dal verde, dai colori sgargianti delle mongolfiere

visitors_field

e dai bagliori delle mongolfiere mentre vengono gonfiate.

untitled

E poi tutto con il naso all’insu’, per vedere partire decine di mongolfiere!!

10347428_10202156735386116_3748741797991395571_n

Cool Ray

Victory

10354135_10202156732706049_3488158274724902193_n  10418147_10202156731746025_1174982319729981429_n Vanderbilt University Medical Center Rafferty's Sky Eyes medium_bernardtroncale

E non dimenticate che oltre allo spettacolo, questa e’ una gara all’ultimo soffio di vento!

Di sotto il link con il programma dell’evento:

http://alabamajubilee.net/docs/2014_Jubilee_Schedule.pdf

Ed un video di un montaggio e partenza di un balloon:

http://www.youtube.com/watch?v=ei31LANbtLA

Qualche informazione tratta dal sito ufficiale in inglese per gli amanti della lingua americana:

Hot-Air Balloons

The Alabama Jubilee features sixty balloons from around the US

Visitors are encouraged to come out for the day to see these magnificent flying machines in action an are allowed to freely walk amongst the balloons.

Saturday morning is the ‘hare & hound’ race and during the evening there is the always popular Balloon Glow that lights up the night sky.

Sunday morning balloons fly-into the field in the Lynn Layton Key Grab and during the evening many balloons offer free tethered rides!

Over Flint Creek

Tips to get the most out of the Alabama Jubilee:
  • Balloons fly early in the morning and late afternoon. Morning flights begin at 6:00a.m.; Afternoon 6 ~ 7:30p.m.
  • Tethered rides require a signed a waiver of lability; children 19 and under must be accompanied by a parent or guardian.
  • Many pilots will not tether children three and under. The loud burner noise can damage their ears.
  • Paid flights are not sold during the Jubilee. If you would like to purchase a ride for another time there are many pilots that sell them; please visit The Heart of Dixie Balloon Club for more information.
  • Dress appropriately and wear sunscreen.
  • There is no smoking on the launch field. Balloons use liquid propane as fuel, which is highly flammable.
  • Dogs and pets are welcome but must be leashed and bagged after.

Entertainment

The Alabama Jubilee features live acts and shows and many local and regional bands have played some of their first shows on our stage. Veterans are honored during an onstage ceremony and live radio acts ham it up!

More about the entertainment…

Tractor Show

Each year the Southland Flywheelers host a Tractor Show by the T.C. Almon Recreation Center. The show features the best restored and maintained tractors in the southeast. Come and see the tractors on display and the roaring power the demonstrations!

Arts & Crafts Show

The Decatur Arts Guild sponsors the Arts and Crafts show at the open air pavilion opposite T.C. Almon.

Exhibitors feature some of the most unique products found at any festival in the southeast: Pottery, Hand-Caned Baskets, Scroll Art, and even Iron Work can be found among the unique collections.

If you would like to be a showing artist please contact the Decatur Art Guild.

Antique Car Show

Come and see the classic cars at the Alabama Jubilee Auto Expo. Marvel over custom restorations, original vintage autos, kit cars and more.

If you own a classic car you too can participate by joining us Saturday morning and registering. You can win door prizes, and show off your ride!

WALKING THRU HISTORIC HUNTSVILLE

Posted in Attivita' bambini, Escursioni-Viaggi, Fiere-Feste-Musei, Usi e costumi by quattrovecchiinamerica on 27 maggio 2012

WALKING THRU HISTORIC HUNTSVILLE

Dato che il blog si è sfasato di un anno (infatti gli articoli si riferiscono a cose avvenute a Maggio 2011, ma le scrivo solo oggi a Maggio 2012!), allora ho deciso di far finta di essere tornato ad un anno fa e di riprendere la narrazione dei nostri ultimi momenti americani, fino al nostro rientro definitivo in Italia (Settembre 2011)!

Back t to the past!

Sono quasi 3 anni che viviamo ad HSV ed ancora non conosciamo bene la città in cui viviamo e le sue origini.

Avevo letto sul giornale che Sabato mattina avrebbero organizzato un tour  delle case storiche di HSV ed allora con i bambini ci siamo andati.

Il tour ci avrebbe svelato i misteri del famoso quartiere Twickenham.

Non tutti sanno che Twickenham era il nome originale della citta’ di Huntsville. Un tale LeRoy Pope dopo aver comprato un terreno all’asta lo dono’ alla citta’e gli diede il nome di  Twickenham , in onore di un quartiere di Londra, dove risedeva il famoso (?!) poeta Alexander Pope (parente di LeRoy).

Piu’ tardi la citta’ fu chiamata Huntsville in onore di John Hunt  (Hunt’s Ville = citta’ di Hunt) uno dei primi  coloni, durante la guerra del 1812.

Prima di leggere il post, vi voglio dire che anche se  Twickenham e’ inserito nel National Register of Historic Places, non aspettatevi di vedere il Colosseo o Pompei!

Sono bellissime case, ma di appena 200 anni orsono. Nei nostri paesi del centro Italia e non solo, ne troviamo di piu’ vecchie, di piu’ belle e di piu’ numerose, senza che queste siano inserite nel registro dei siti storici italiani!

Ma si sa, gli Sates sono una nazione giovane e tutto quello che ha 200 anni e’ una cosa da preservare e da far vedere ai proprio figli!!

(Per i curiso ecco un link che vi porta dritti alla lista dei siti storici da preservare in Alabama:  http://www.nationalregisterofhistoricplaces.com/AL/Madison/state2.html).

Allora partiamo con questi “ruderi” americani!

La prima casa e’ del 1819, e’ pittosto malandata e sembra fatta di mattoncini, ma sappiamo che sono solo una copertura esterna, mentre il “core” e’ sempre di legno!

Il Tour, gratuito, lo guidava questa simpatica arzilla vecchietta, che era molto curioso di sapere come mai 3 italiani partecipavano a quel tour, in una terra cosi’ poco turistica come l’Alabama!

Ai bambini non importava nulla delle case ed erano sempre dietro a tutti a fare casino!

E quando il gruppo si allontanava si mettevano in posa sull’uscio di casa!

Twickenham is Alabama‘s largest antebellum district. Here you will find outstanding examples of Federal, Italianate, and Classical architecture. The Historic District in Huntsville has 3 defining areas, Twickenham, Old Town, and Five Points and each area has a distinct street sign so you always know where you are. Twickenham street signs have a tree symbol, Old Town signs all have the name Old Town, and Five Points signs use a star symbol. 

Proprio di fronte alla casa di Weeden, c’er la prima chiesa  presbiteriana di HSV,

e poco prima la chiesa episcopale della nativita’.

Lungo Gates Avenue, c’erano anche queste tre belle case,

e girando su Lincon street questa bella casa ricoperta esternamente di mattoni.

Altro stop per ammirare questa bella casa bianca, all’incrocio tra Lincon street e Williams Avenue.

E dopo questa casa, non troppo affascinante,

ecco la famosa casa di Leroy Pope.

Era dotata di un parco meraviglioso,

e di un colonnato simil greco!

Nel frattempo i bambini erano intenti ad acchiappare lizards!

 

Dopo la casa di Leroy, abbiamo svoltato su McClung Avenue, dove abbiamo visto tutte le case che troverete di seguito.

Le due case di sotto, sono stile bungalow, come dice questo cartello esplicativo, che si trova nel Alabama Consitutional Museum.

La strada, come tutte le strade del centro di HSV, ha un aspetto tra l’idilliaco ed il post Hiroshima!!!

NON c’e’ mai nessuno!!!

Tant’e’ che Paolo e Sara si sono messi in posa in mezzo la strada per minuti, senza che nessuna macchina passasse!

Per la serie “agli americani piace il porch (che non e’ il porco, ma la veranda coperta di fronte la casa!) eccone di seguito alcune carine.

Questa di sotto era stile greek revival.

Questa stile federal (non ne sono tanto sicuro, chi sa piu’ di me mi corregga!).

Vialetti come al solito deserti, anche se era Sabato verso le 11.00!

Una bella pianta, veramente ben sviluppata in altezza.

Sotto Sara e Paolo, che dopo 2 ore di case si erano scocciati!

Allora dopo aver visto Maple Hill Cemetery, classico cimitero americano che non mette tristezza,  senza tombe modello condominio come da noi, con i morti sotterrati sotto 2 metri di terra,

 

(foto del cimitero in versione autunnale)

abbiamo girato i tacchi e siamo tornati verso il museo dei bimbi, ammirando ancora il tanto verde,

 e gli animali incontrati lungo la strada.

Nel museo mentre Sara giocava alle bambole,

Paolo provava a ricostruire alcuni stili di case, visti poco prima, riportati nei cartelloni sul muro!

Per concluedere una, mia, curiosita’!

In questi anni ho sempre visto tantissimi cartelli come questo vicino a case, residence e palazzi governativi.

Ecco cosa significava, in poche semplici regole trasparenti!

What is the award?

The Beautification Board of Huntsville, Alabama sponsors the Beautification Awards. The recognition is awarded annually following a rigorous judging of nominated properties. A Beautification Award sign is placed on winning properties.

Who is eligible?

Any commercial or public business property (including government buildings) within the city limits of Huntsville may be nominated. The “public” areas of apartment complexes, condominiums, townhome developments, residential subdivisions, schools, hospitals and churches may be nominated; private residences are not eligible. 

Landscape contractors must have required business licenses including a city business license to maintain the property and a state license to install trees and shrubs.

How do I submit a nomination?

Pick up an entry form available at:

The Huntsville Public Library Downtown Branch

Huntsville City Hall

Madison County Co-op

Several Nursery and Garden Centers in Huntsville

Download a form from the city of Huntsville website: www.hsvcity.org/greenteam

Please Note:

An application fee of $15 is required for each property (new and renewing)

Make check payable to Operation Green Team

Fees are Non-Refundable

Mail by May 7 to:

Beautification Board c/o Operation Green Team

P.O. Box 308

Huntsville, AL 35804

*Each property (new and renewing) must submit an entry form and $15 application fee.

What are the judging criteria?

• Properties will be judged on First Impression, Originality, Distinction, Design, Selection and Quality of Plants (Trees, Shrubs, Flowers, Grass, Ground Cover), Maintenance, Hardscape Design & Maintenance, Litter Control

• Everything viewed from the parking lot and/or street address will be judged.

• Judging dates for 2009 are June 3 & 4

• Winners will be announced in July