4 vecchi in america

WHALE WATCHING A CAPE COD – DAY 7 SUMMER HOLIDAY 2011

Posted in Escursioni-Viaggi by quattrovecchiinamerica on 6 agosto 2011

WHALE WATCHING A CAPE COD

DAY 7 SUMMER HOLIDAY 2011

L’ultimo giorno di mare a Cape Cod si e’ presentato al meglio, con sole e quasi caldo.

Allora abbiamo deciso di andarci a fare un giro in barca per vedere le balene.

Alle 10.00 AM in punto abbiamo comprato i biglietti e ci siamo diretti al porto per imbarcarci sulla baleniera (che altro non era che una normalissima media barca da pesca).

Lungo il porto i bambini hanno iniziato a familiarizzare con le balene, salendo sopra una loro scultura.

Dalla barca abbiamo ammirato questo bellissimo scorcio di spiaggia di Provincetown.

Il viaggio di avvicinamento alle balene e’ durato quasi un’ora, tempo durante il quale ci siamo riparati all’interno della nave, dato che fuori il tempo era diventato cupo, grigio e freddino!

Stefania leggeva la brochure sulle balene,

mentre i bambini scrivevano sui miei appunti di viaggio.

La scocciatura del viaggio di avvicinamento alle balene in nave e’ passata immediatamente quando il capitano ci ha avvertito di uscire fuori perche’ eravamo arrivati vicinissimi alle balene!

Lo spettacolo di vedere questi mostri buoni di mare da vicino, vi assicuro non ha prezzo!

Le foto fatte con la macchina digitale da viaggio, non sono venute benissimo, ma credo che rendano abbastanza bene cio’ che abbiamo vissuto in quei momenti.

In questa foto si intravedono due balene che passano sotto la nostra barca.

Due code di balene che entrano in acqua in sincrono!

Qui si vede bene il dorso e la parte centrale della balena, con i gabbiani che gli girano sulla schiena.

Questa coda e’ venuta molto bene,

cosi’ come questo muso!

Altre belle foto del whale watching.

Eccp un breve video in cui si vedono le balene sbuffare e tuffarsi in acqua leggiadre!

Dopo circa un’ora di osservazione dei cetacei, ci siamo diretti di nuovo verso il porto, con il tempo che era nettamente peggiorato!

Questo era il faro di North End, posto sulla lingua di terra che avevamo raggiunto l’altro giorno passando sul breakwater.

Questa era un’altra breakwater, che proteggeva il porto.

E verso le 2.00 PM siamo ritornati al porto.

Appena arrivati abbiamo visto queste composizioni floreali, fatte con conchiglie, molto originali.

Un breve giro in citta’ per scegliere il ristorante,

 e dopo poco eravamo dentro questo bel ristorante, dal nome accattivante!

Abbiamo mangiato naturalmente pesce, ma la cosa da ricordare e’ stato questo dolce veramente originale e buono: non ricordo il nome, ma erano dei frutti di bosco, con gelato all’arancia amara, “wrappati” di una pastella fritta ricoperta di zucchero bruciato + foglie di menta fresca!

Il sapore era veramente eccezionale, il dolce esagerato della pastella con zucchero bruciato si sposava bene con l’amaro del gelato (veramente amaro) e si completava con il sapore dei frutti di bosco.

Questo e’ stato il miglior dolce mangiato in USA , e si presentava benissimo!

Poi il ristorante aveva anche un bonus: una bella vista sul porto.

Qui sotto Paolo che posa nel ristorante con la sua felpa rossa di Cape Cod.

Nel pomeriggio abbiamo fatto una passaggiata per le viuzze piene di negozi colorati di Provincetown

ed abbiamo capito che la cittadina e’ very much gay oriented!

Verso le 6.00 PM siamo tornati verso casa e dopo una breve passeggiata sulla spiaggia,

siamo andati nella dependance dell’hotel,

per farci un bel bagno in piscina (dato che il mare era troppo freddo).

Oltre alla piscina c’era la jacuzzi, la palestra il bagnoturco e la sauna (oltre ad i campi da tennis)!

Niente male per un hotel a gestione familiare.

Dopo cena ci siamo goduti l’ultimo bel tramonto,

e mentre preparavamo le valigie il bel tramonto ha lasciato il posto alle nuvole basse ed ad un temporale improvviso.