4 vecchi in america

ROLL TIDE AGAIN!!!

Posted in Sport, Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 2 febbraio 2013

sdfffwgw

ROLL TIDE AGAIN!!!

Dopo 3 anni di tifo per la squadra di footall universitario di Tuscaloosa?Alabama (i famosi Roll Tide o Crimson Tide, di cui ho parlato piu’ volte nel blog), non potevo non commentare il terzo titolo vinto in 4 anni, qualche giorno fa!

IL 7 Gennaio 2013, a Fort Lauderdale (Miami – Florida), i Roll Tide hanno affrontato in finale la squadra di Notre Dam, con un pronostico quasi completamente dalla parte dei campioni dell’Alabama.

2013-bcs-championship-540x270

Il campionato NCAA (football universitario) e’ quanto di piu’ difficile da capire, sopratutto quando si tratta di capire chi andra’ in finale.

Ci sono tante variabili da prendere in considerazione e da capire per chi come noi europei abituati alla semplice classifica finale del calcio, che a fine anno fa capire subito anche ad un cretino chi e’ primo e chi e’ ultimo.

Pensate che le conference sono 12, composte da circa 125 squadre!!!

Nella NCAA si deve studiare, capire, interpretare le classifiche delle diverse conference oppure essere americani!

Vi risparmio i criteri (che comunque riproporro’ per gli appasionati in un prossimo post) che si seguono per determinare i finalisti, ma vi dico solo che le finali di consolazione sono 36, ed hanno i nomi piu’ disparati (potato bowl, godaddy.com bowl, compass bowl, cotton bowl …..)!

Con 125 squadre si devono dare dei premi di consolazione, che fruttano pero’ milioni di dollari di introiti, tra pubblicita’, biglietti, gadget …. (gli americani sono dei maghi per il business).

sdsfdsdf

La citta’ che ha ospitato la finale BCS, e’ stata Fort Lauderdale, citta’ con lunghe e larghe bianche spiagge, poche miglia a nord di Miami.

bcs_logo_miami

Ecco un artista da spiaggia, che si e’ cimentato in questo capolavoro!

50ea6518b0ef4_preview-620

Ed un altro ancora che ha fatto una scultura di sabbia in 3D!

tumblr_mg4cczqz3S1rtnp0ao1_500

Mentre in spiaggia gli artisti lavoravano, c’era chi sistemava il campo da gioco,

BCS Championship

del Sun Life Stadium.

113858-b0094

Per gli interessati ai social network, ecco il totale dei tweet relativi ai Roll Tide (ed a Notre Dame) per ora ed in totale!

play_bcs_d1_576

Quando ci sono questi eventi, la mia curiosita’ va sempre ai prezzi dei biglietti.

Per avere un’idea dei prezzi ESORBITANTI dei biglietti pensate che si vendevano anche biglietti da 129.999 $, fino a 950.000 $!!!

2013-BCS-National-Championship-Game-01-07-2013-Tickets-at-StubHub-

Comunque senza guardare i prezzi di biglieti non per comuni mortali, ecco il prezzo medio dei biglietti per le finali dei tre anni precedenti!

bcs_threeyearpricingfinal

Yup. A million bucks will get you an executive seat in Sun Life Stadium.

Thankfully, you won’t have to pay that much for every seat, but ticket prices are still absurd. As of Dec. 5, the average ticket prices for the title game were $2,693, according to a ticketcity.com blog, and will likely rise as the game draws nearer. The average ticket price for last year’s NCG (Alabama vs. LSU) was $1,918.

In comparison, Stubhub.com representative Shannon Barbara the average price for a Notre Dame home game ticket this season was $178 on the website.

If you’re taking a car to the title game, prepare to shell out some more cash for parking.

Various ticket vendor websites are also selling parking tags at Sun Life Stadium.

According to excite.com, Orange permits start at $27 and Blue permits start at $214. People who want to park up close at the stadium can expect to pay as much as $475.

Come avete letto da sopra, il parcheggio arrivava a costare anche 475$!!!

Ed ecco finalmente un biglietto, dei 75.000 venduti, per il mitico evento!

bcstickets

Per noi italiani abituati ad andare alle partite di calcio, come se fosse una preguerra, ecco alcune foto di tifosi spensierati che si recavano all’evento, senza che polizia, cani da guardia o squadre speciali li controllassero a vista!

I tifosi di Notre Dame hanno una origine Irlandese e si vede bene in queste foto.

460x

1787271

Ma diamo piu’ spazio ai tifosi della “mia” squadra!

299-1s1nW_St_56

Puzzle da risolevere, per gli amanti dell’enigmistica!

8fa9a532dd00f500250f6a7067008f96

Uomo gadget dei Roll Tide,

chchc

 e uomo tatuaggio!

E8bid

Ecco 4 bei tipi da foto!

bama-fans

Una signora che fa vedere la sua pancetta, i suoi tatuaggi e le sue mutandine.

sdfsfdvvv

Ma i piu’ belli che ho trovato in rete, sono questi due signori, proprio carini!

rkrkr867

Ecco i tifosi felici prima dell’inzio della partita.

540785_10151168405341536_109823389_n

E via per il primo quarto!

BCS_Championship_Highlight_640x360_2323907803

I primi due quarti sono un dominio assoluto degli Alabama, infatti lo score e’ stato identico per entrambi i tempi: 14-0 e 14-0 (per Alabama)!

lku7l7ulu

T.J. Yeldon

Qui sotto il coach dei Notre Dame, stava cercando di assestare la squadra per non andare incontro ad una disfatta totale (gli irlandesi arrivavano alla finale come primi del ranking, anche se erano ampiamente sfavoriti!).

2101ea56f7eafb00250f6a70670013ad

Ma le sue varianti tecniche al gioco, non sono bastate affatto, anche se nel terzo e quarto quarto, gli irlandesi hanno avuto uno score decente: 7-7 e 7-7!

fkfkui7

Il merito della vittoria va a tutta la squadra, of course, ma in particolare al suo quarter back AJ Mc Carron, che ha lanciato divinamente.

lilulul

Nel finale della partita, il gigantesco numero 75 Jones, a partita ampiamente decisa, e’ stato rimproverato platealmente dal suo quarter back, ed ha reagito spingendo leggermente AJ Mc Carron, che quasi non cascava a terra!

ryryh

Ecco il video, da dove si nota anche che dopo poco i due contendenti fanno la pace!

http://www.youtube.com/watch?v=582un3oOUbk

E dato che la partita non ha avuto storia ecco i festeggiamenti!

inline_959385635956

130111_alabama_football_reu_605

hjhphp

ggnnnttntn

AJ Mc Carron che alza al cielo il trofeo,

luuff

e la sua bella ragazza che lo guarda dagli spalti!

ykykrkr

Sotto Nick Sabam, il vero stratega dei Roll Tide (3 titoli negli ultimi 4 anni) che alza al cielo la palla ovale di cristallo.

vviivi

Nel link di sotto i festeggiamenti nella citta’ di Tuscaloosa.

http://video-embed.al.com/services/player/bcpid618568022001?bctid=2080216376001&bckey=AQ~~,AAAAPLMIMAE~,kKetLjW2WxXzKHcB6m3Yy0OaZGFosQ2N

Uno sguardo ai cartelli pre e post partita, per sentire il clima che si respirava in USA.

llulul

tumblr_lzilg9gnNk1r9zpzno1_500

2013-bcs-notre-dame-alabama-t-shirt

524649_10151437862787845_1042957543_n

150982_505434262834223_627354363_n 150964812019_1

tumblr_mgafsyCKL41qcdnhwo1_500

20544380_SS

Questo tifoso VIP, astronauta in viaggio per non so quale pianeta, sara’ rimasto deluso infatti lui era tifoso dei Notre Dame!

astronaut-kevin-ford-notre-dame

Ed ora uno sguardo ai giornali che festeggiavano la dinastia dei Roll Tide!

bama_15 bama_dynasty_0_standard_500_0

nd_frontpages_medium

Un post sul football americano non sarebbe completo senza le cheerleader!

BCS-CHAMPIONSHIP-ALABAMA-NOTRE-DAME-CHIP-LITHERLAND-0001

the-mascot-and-cheerleaders-of-the-alabama-crimson-tide-celebrate-after-defeating-notre-dame-42-14

imagesCA38LJ4P

Per farvi capire quanto sono importanti i Roll Tide in USA eccovi alucni commercials a tema:

http://www.youtube.com/watch?v=Nvyknw4VClE

http://www.youtube.com/watch?v=KZjmn_zHtG8

http://www.youtube.com/watch?v=0ROiJGvKiP8

http://www.youtube.com/watch?v=2kcO9S3PhIg

http://www.youtube.com/watch?v=JutZSS_J2MY

http://www.youtube.com/watch?v=iaFtCn-gj1w

http://www.ebay.com/sch/i.html?_nkw=roll+tide+crimson+tide

Di seguito una serie di gadgets a tema Roll Tide.

vjvjtjdj

bamafan

271129908118_3

alabama%20crimson%20tide%20high%20heel%20paper%20shoe%20regular%20shoe%20or%20ornament%206-f52361

18295942206913257_sgYr5azi_b 61994932340477615_SxSAJJb9_b 78742693454400233_uwmKZIwW_b 104849497544556823_lZkSacZX_b 232990980692314039_u1BFp90B_b 252131279110063807_7Y1Vixln_b 283093526546449912_lTAPL0VZ_b   camplate

images

imagesCAVXNE82

Roll Tide is sexi?

5110bINKJ0L__SX342_

il_fullxfull_342535514

roll-tide-explore-flickr-photo-sharing-8c0d91e8-sz640x431-animate

Hottest_Alabama_Tide_Girls_1 lcs-2-photos-920-17

Jaime-Edmondson-Alabama

Yes it is!!!

E per finire il famoso pre partita BAMA FOOD.

roll-tide-breakfast-rolls-oh-l

dreamland

welcomebama

blogger-image-846130860

ROLL TIDE PER 12 ORE!!!

Posted in Usi e costumi, Varie by quattrovecchiinamerica on 22 novembre 2010

ROLL TIDE PER 12 ORE!!!

 

Sono oramai 4 mesi che mi e’ venuta la febbre del football americano (oltre a quella del calcio italiano, che vedo via internet ogni Sabato e Domenica)!

Seguo il campionato maggiore (la NFL) nei Sunday e Monday night, ma dato che in Alabama ci sono due delle piu’ forti squadre (Roll Tide ed Auburn) di college football (la serie minore della NFL) vedo sempre i Roll Tide, mia nuova squadra adottiva!

Allora dato che mancavano solo due gare alla fine della prima delle finali, Giovedi’ ho deciso di andare a vedere la penultima partita dei Roll TIde contro la Georgia, a Tuscaloosa (260 Km circa da HSV).

La partita era programmata alle 6.30 PM e non avevo i biglietti, ma avevo voglia di andare a vedere una partita di football universitario e sono andato lo stesso, nella speranza di trovare dei biglietti, NON FALSI,  fuori allo stadio!

Alle 13.30 sono partito da casa, dato che mi avevano detto che durante le partite di football a Tuscaloosa c’era moltissimo traffico.

Ad un evento del genere non potevo che andarci con la mia macchina, “tatuata” Roll tide dappertutto!

 

E se la mia macchina era tatuata, anche io vestivo i colori rossi sgargianti dei Crimson Tide. 

Il viaggio e’ stato praticamente senza nessun tipo di coda (mi chiedo cosa farebbero gli americani, se dovessero andare allo stadio Olimpico di Roma!! Quello e’ traffico!). 

Gia’ dopo Birmingham, le macchine mostravano i vari ornamenti dei Roll Tide sulla carrozzeria.

Alle 4.00 ero gia’ arrivato a Tuscaloosa, avevo parcheggiato in un backyard vicino allo stadio (20 $) ed avevo gia’ comprato il mio biglietto!

Infatti mentre passeggiavo verso lo stadio, sono stato fermato da un signore distinto, il quale mi voleva vendere un biglietto di tribuna, lower level, a 32 $.

Io che credevo di essere in Italia, gli ho fatto la domanda piu’ stupida che cliente possa fare: “ma e’ un biglietto vero”?

Un po come chiedere all’oste se il vino e’ buono o ad un cameriere se la carne e’ fresca!!

Lui mi ha gentilmente risposto di si, e dato che erano solo 32 $, lo ho comprato.

Non avevo 32 $ spicci ma 35. Lui non aveva il resto di 3 e me lo ha venduto a 30$.

Poi mi ha aggiunto che ci saremmo rivisti dentro lo stadio, dato che il suo posto era accanto al mio.

Poco convinto del fatto di trovarlo accanto a me allo stadio, lo ho salutato ed ho proseguito verso lo stadio, dove ho incontrato le prime bancarelle ed un ristorante che cucinava carne alla brace a tutto spiano!

 

Mentre passeggiavo accanto a queste casette abitate da studenti universitari, altri venditori di biglietti si sono avvicinati ed ognuno mi diceva che il posto in vendita era accanto al loro!!

Questa frase mi ha fatto convincere ancora di piu’ che si trattasse di un trucco per convincere gli ingenui compratori!

Allora sono andato ad un gate di ingressp e gli ho chiesto se il biglietto fosse valido.

Mi hanno guardato strano (che cacchio potevano pensare di uno che ha un biglietto valido e chiede se e’ valido!!) e mi hanno detto che era validissimo!

Tranquillizzatomi, dato che avevo due ore prima dell’inizio della partita ho iniziato a girare fuori dallo stadio ed ho trovato tutto quello che in Italia vorremmo trovare: sicurezza, tranquillita’ ed allegria!

Per fare un paragone con le partite di calcio italiane, sappiate che il Bryant Denny Stadium ha una capienza di oltre 100.000 posti ed in quasi tutte le partite si riempie quasi al completo!

La partita Roll Tide- Georgia e’ paragonabile ad una nostra partita di serie B di calcio, ma con spettatori degni di una partita di serie A!!

E poi se vogliamo dirla tutta la maggiorparte degli stadi italiani e’ desolatamente semivuoto (tranne qualche partita di cartello), a causa dei prezzi troppo elevati e della pericolosita’ di andare allo stadio.

Qui invece sembra di andare ad una scampagnata di paese (anche se i tifosi sono in media almeno 60.000 ogni partita!!)

Tutto intorno allo stadio prati verdi, brulicanti di bambini che giocavano a football, tra di loro e con i genitori.

Proprio accanto allo stadio, vicino a questa torre, c’erano decine di tende bianche, sotto le quali si riunivano i tifosi dei Roll Tide, per mangiare e vedere la partita in TV (tende in affitto).

Molti giocavano a questo gioco strano e rudimentale: dei sacchetti di terra e due assi di legno inclinati, con due buchi al centro.

Le squadre devono centrare il buco con il sacchetto.

Naturalmente ci sono i gonfiabili per far divertire i bambini, prima della partita.

Ecco un gruppo di amici, che avevano affittato la tenda, e con il loro plasma si accingevano a vedere la partita li sotto, con BBQ annesso!

Nel parco si radunano anche le bande (una per ogni squadra) che fanno le prove davanti agli spettatori.

Pensate che la banda dei Roll Tide e’ composta da piu’ di 400 persone ed ha 4 maestri!!

Ho passato almeno mezz’ora a vedere le varie prove delle due bande, e qualche minuto prima della partita la banda dell’Alabama si e’ riunita tutta ed ha provato tutte le musiche che avrebbero suonato da li a pochi minuti nello stadio.

Ecco la banda dei Roll Tide all’opera.

 

Naturalmente i tifosi della Georgia erano mischiati a quelli dell’Alabama, senza che nessuno si menasse o peggio si accoltellasse!

C’erano tantissime famiglie, e sottolineo famiglie, che erano li a godersi lo spettacolo (fuori dallo stadio e dentro), che vi assicuro era incredibilmente diverso da quello che vediamo nei nostri stadi di calcio: polizia in assetto di guerra, tifosi armati piu’ dei poliziotti, fossati, vetri antiproitettili, telecamere  ………………..

Una vera pena di spettacolo, quello italiano, contrapposto a questo americano, semplice, genuino e familiare.

Verso le sei mi sono recato al mio gate, per vedere lo spettacolo dentro lo stadio.

Ecco uno dei tantissimi bambini che erano presenti allo stadio.

Nessuno aveva paura a portarli.

Ho visto una famiglia con due bambini: uno di meno di un anno ed un altro di tre anni circa!!

Ve lo immaginate in Italia!!

NO!!!!

Eccomi, poco prima di entrare allo stadio, contento come un bambino!

Se devo fare un paragone e’ come quando sono andato la prima volta allo stadio (con mio padre e mio fratello) Olimpico di Roma, a vedere Roma-Santos.

Ancora mi ricordo l’emozione del grande prato verde accecante e di aver visto Pele’ (mi ricordo bene??!!).

A conferma che tutti vanno allo stadio ecco una signora in carrozzella elettrica, qui in USA comunissima, che entrava allo stadio.

Zero barriere architettoniche, con la pendenza media delle rampe che portano all’anello superiore, in bella mostra!

Ma eccomi finalmente dentro lo stadio!

La A stilizzata dell’Alabama, che ho su tutto (dalla macchina, alle maglie, ai calendari, alle bambole,  fino ad arrivare ad i portachiavi), eccola gigantesca al centro di un campo verdissimo, da fare male agli occhi!

Sotto l’entrata dei giocatori locali nel campo, acclamati come idoli della NFL!

 

La squadra dei Roll Tide aveva giocatori degni di questo sport (possenti e robusti) mentre quella della Georgia, aveva dei ragazzini in campo!

Ed il risultato finale non poteva essere che a favore dell’Alabama (non peraltro e’ la squadra campione uscente, del college universitario!).

Pero’ la Georgia aveva delle belle majorette!

Come vedete dalla foto di sotto, tutti indossavano qualche cosa a tema Roll Tide.

E’ un business enorme!

Qui sotto la banda musicale della Georgia, che siedeva un settore accanto al mio.

Questa invece era la banda dell’Alabama, che si preparava ad entrare allo stadio.

Loro si sono sistemati nel settore degli studenti (quello piu’ scatenato).

Ecco la banda e gli studenti al lavoro!

 

Ancora non ero andato a vedere il mio posto.

Qualche minuto prima della partita sono andato al settore K fila 51 e li ci ho trovato il mio amico, quello che mi aveva venduto il biglietto poche ore prima!

Non solo il posto era vero, ma mi aveva anche preparato un sedile dell’Alabama, con cuscino morbido e schienale con la A dei Roll Tide!

E dopo lo spettacolo delle bande in campo con majorette e sbandieratori,

 

ecco l’inizio della partita!

La partita non ha avuto storia.

Gia’ dopo 7 minuti erano 14 a zero, ed e’ finita 63-7 per i Roll Tide!

Troppa differenza di fisico e di gioco!

Il mio amico era un frequentatore dello stadio, sin dalla sua prima infanzia!

Conosceva tutto e tutti dei Roll Tide, e nelle tre ore in cui siamo stati assieme mi ha raccontato centinaia di aneddoti sulla squadra!

Nell’intervallo sono sceso vicino al campo ed ho fatto alcune foto alle belle ragazze dell’Alabama!

Io non sono bello come loro, ma una foto me la sono fatta lo stesso!

Qui sotto potete sentire la banda dei Roll Tide suonare “let the sunshine” (musica famosa del film acquarius), con una discreta coreografia. 

Mentre la partita volgeva al termine gli scatenati della curva studenti continuavano a dimenarsi ed a suonare!

La cosa caratteristica e’ che per molte azioni di gioco ci sono delle musiche (che la banda suona) ed il pubblico le intramezza con canti e balli!

Per esempio ad ogni down si urla “ROLL-TIDE”, scuotendo della bandierine rosse e bianche, con sabbia rumorosa dentro!

Ma le bande la fanno da padrona!

Suonano in continuazione anche durante le azioni di gioco!

Questa era la tribuna opposta, dove c’era la panchina dei giocatori dell’Alabama (ancora piena al termine della partita).

Dalla parte mia c’erano queste belle Georgiane, che valeva la pena di ammirare, prima di uscire!

Alla fine della partita ho salutato il mio amico, e sono andato al bagno, prima di rimettermi in viaggio.

Anche nei bagni c’era il marchio dei Roll Tide, su tutti i portasapone!

Prima di chiudere una “nanetto” (come diceva Frassica un tempo): all’entrata dello stadio una gentile inserviente mi ha fatto notare che non avrei potuto portare il mio zaino dentro, per legge. Allora mi ha invitato a lasciare lo zaino proprio fuori dai cancelli, li dove lo vedete.

Io sono rimasto perplesso, ma lei e’ stata inflessibile e mi ha imposto (con il sorriso sulla bocca) di lasciare lo zaino.

Io ho tolto le chiavi della macchina e la macchina fotografica, e sicuro di non ritrovarlo ho salutato il mio zaino!

A meta’ della partita sono sceso a vedere lo zaino, ed era ancora li!!

E la ragazza che stava al cancello, mi ha detto di stare tranquillo, tanto c’era lei che controllava!

Finita la partita sono tornato e c’era sempre lei, che con la faccia che diceva  “te lo dicevo io che lo zaino lo ritrovavi”, mi ha ridato lo zaino e mi ha salutato!!

Senza commento!

Chiudiamo con LA CANZONE dell’Alabama: “sweet home Alabama”, cantata nello stadio!