4 vecchi in america

A SCOPPIO RITARDATO LA FESTA DI SARA AL PUMP IT UP

Posted in Attivita' bambini by quattrovecchiinamerica on 15 giugno 2009

 

 DSCN39562

 

A SCOPPIO RITARDATO LA FESTA DI SARA AL PUMP IT UP

 

La bella Sara Sabato scorso ha festeggiato al Pump it Up, con i suoi amichetti italiani ed americani (uno a dire il vero), i suoi due anni, anche se  li ha compiuti il 31 Marzo!!!

Questo ritardo e’ dovuto non al rincitrullimento dei genitori, che si sono scordati della data del suo compleanno, ma ad una serie di fattori contingenti. Infatti la prima volta che abbiamo fissato la data per la sua festa e’ scoppiata la paura dell’influenza suina. Quindi proprio nel weekend che avevamo scelto per la festa, le autorita’ hanno chiuso tutte le scuole ed ogni luogo pubblico che potesse essere fonte di contagio. Qundi abbiamo dovuto rimandare la festa!!

Per inciso 2 mesi orsono i casi in USA erano non piu’ di 30 ed hanno chiuso tutto, ora che sono piu’ di 6000 (di piu’ che in Messico) nessuno ne parla piu’!!! Potenza dei media e delle suggestioni da essi create, nelle teste di noi poveri cittadini!!!

Passata la paura abbiamo prenotato il 25 Aprile, ma subito dopo aver prenotato ci siamo accorti che c’era un ponticello da sfruttare e non abbiamo costretto gli invitati a saltare il ponte per venire alla festa!!! (ne abbiamo approfittato anche noi per andare a Nashville, citta’ da dimenticare in fretta!!!)

Finalmente la settimana scorsa siamo riusciti a prenotare di nuovo e a far avvenire cio’ che sembrava non possibile: festeggiare la festa della piccolina, in un posto pieno di gonfiabili, con tanti amichetti!!

Ecco una panoramica dall’alto di alcuni gonfiabili e del casino che c’e’ intorno ad essi!! Tutto e’ al chiuso e con aria condizionata  gelida. Ma nelle estati afose e calde di Huntsville entrare dentro e stare per due ore al Polo Nord e’ meraviglioso!!

untitlednm

A dire la verita’ il posto (bello, pulito ma caro!!) e’ adatto a bambini piu’ grandi di Sara. Secondo me e’ l’ideale per ragazzi dai 5 anni in su. Infatti tutti gli invitati (tranne una bimbadi 1 anno) avevano almeno 5 anni. Loro si sono divertiti al massimo, mentre Sara era un po spaventata dalla musica infernale e dai gonfiabili, giganteschi per lei!!!

Qui sotto le due pesti vestite a festa, con Paolo che fa i versacci. 

DSCN39391

Sara con il suo bellissimo vestito a fiori, che data la scarsa qualita’ delle macchine digitali (non della mia) non risalta per nulla. 

DSCN393711

Qui sotto Sara che non si e’ voluta staccare un attimo da me, perche’ un pochettino infastidita dal luogo. 

 DSCN3943123

Una foto di famiglia, con Sara sempre scocciata, Stefania contenta (dato che sui gonfiabili spesso ci e’ andata lei) ed io sfocato e sofferente! Paolo non pervenuto in foto, perche’ stava scatenandosi su tutti i gonfiabili!!

DSCN394712

Foto molto impettita dei due genitori, con Sara che non voleva saperne di mostrare il suo faccino!

DSCN39591

Questa sotto per ora e’ l’unica foto della torta e del momento dello spegnimento delle candeline.

Il motivo per cui abbiamo solo queste foto e’ logistico: mai dire ad una donna di fare delle foto ad una festa!!! Infatti solitamente le donne tutto fanno durante la festa, tranne il compito, semplice, che gli e’ stato assegnato. Anzi alla fine della festa ti cazziano pure perche’ non hai fatto neanche una foto (non sapendo, o non ricordando affatto, che tu avevi il compito di fare il filmino!!!!). 

 DSCN396412

 Se qualche altro invitato mi mandera’ delle altre foto, faro’ un update del post, altrimenti accontentavi di queste sopra!! 

Una nota sulla torta.

Di solito le torte americane sono dolci, burrose, colorate con colori che non esistono in natura e fanno schifo!!! Sono stato esplicito!??

Allora siamo andati ad ordinare la torta in gelateria, anziche’ in pasticceria!!  La torta era cosi fatta: uno strato di pan di spagna al cioccolato sotto, uno strato di dark chocolate (che era il meno dolce di tutti gli altri, alcuni dei quali stucchevoli), uno strato di utterly cream (completamente crema, che sembrava la nostra. Le altre sapevano di vaniglia ed erano troppo dolci) e sopra tutto una copertura di panna, con la sirenette e tre fatine. Una cosa smart che abbiamo fatto e’ stata quella di specificare che la copertura superiore fosse fatta di panna, altrimenti ci avrebbero messo il burro e lo zucchero, rendendo la torta da cestinare immediatamente!!!

Il risultato e’ stato notevole, perche’ la torta e’ finita tutta e di solito alle feste dei bimbi, quando c’e’,  ne avanza sempre una cospicua parte!!!

Una nota di costume: nelle varie feste dei bambini americani al momento del rinfresco si mangia veramente molto ma molto poco!!! Non so perche’ sono tirchi o se e’ una usanza. Ed inoltre i genitori stanno a guardare, cioe’ non e’ previsto che loro mangino qualche cosa!!! (per i genitori e’ una ulteriore punizione, infatti dopo aver badato ad i bamini per 2 ore, quando potrebbero rilassarsi mangiando qualche cosa, mentre i bimbi sono inchiodati al tavolo, non possono mangiare perche’non c’e’nulla per loro!!!)

 

Aneddotto: ricordo che ad una festa, oltre a non esserci nulla per i genitori, i bambini avevano una cupcake, delle patatine e la festeggiata non aveva neanche la torta. La torta era il cupcake!!! Incredibile ma vero!!!

cupcake

(questi sopra sono i cupcake, piccole tortine di pandi spagna e vari topping sopra, generalmente cattivi)

birthday-cupcake

(sopra un cupcake che funge da torta di compleanno: che tristezza!!!)

 

Memori di questi momenti bui e della tirchieria americana, noi abbiamo preso delle pizze calde calde per i bambini (margherite) e delle pizze per i genitori (con pepperoni e con i funghi).

Per farvi capire come sia difficile sopravvivere al gusto di queste pizze americane, ecco sotto lacune foto di pizze, che per noi sono improponibili oltre che ad essere non mangiabili!!! Notare la pizza con ananas!!!

La piu’ umana, ed anche buona a dire la verita’ e’ quella ad i peperoni, l’ultima in basso a destra.

vhjvhj

Bibite gasate per tutti.

Prima della torta una montagna di bombe alla crema ed al cioccolato per i grandi e dei doughnuts (ciambelle fritte) per i piccoli.

Per i golosi,come me,eccogli assortimenti delle bombe e dei doughnuts. Qui ad onor del vero bisogna dire che nel campo dei dolci fritti gli americani non hanno nulla da invidiare a nessuno, anzi sono tra i migliori!! Pensate che il negozio quando li sforna caldi accende una luce sulla sua insegna, per far capire ad i passanti che se vogliono gustare i fritti caldi caldi, quello e’ il momento giusto!!!

 

1242762936

 

Cosi’  in confezioni da 12 vengono consegnate ai clienti golosi (prezzo di una confezione da 12 e’ di  7 $, circa 5 Euro. Veramente poco per una bonta’ cosi’  succulenta) !!!

 

untitled

 

Gran finale con la torta, che era veramente buona!!! 

Dopo i bagordi, si scartano i regali e poi tutti a casa!!!

L’idea di un posto cosi’, da utilizzare solo per feste private, secondo me potrebbe essere una ottima idea da trasportare in Italia.  Da noi ci sono posti cosi’ , ma sono spesso all’aperto, aperti al pubblico  e sporchi. Qui tutto e’ lindo e pinto, fare una festa qui e’ un piacere per i bambini, un po meno per il portafogli dei genitori (una festa cosi’ puo’ costare circa 350 $). Pero’ se vuoi puoi non pensare a nulla, loro fanno tutto dal servizio a tavola, alle posate e forchette, alla torta ed alla pizza. Basta pagare!!! Noi pero’ abbiamo preferito ordinare per conto nostro il dolce ed i fritti

 

 

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. io said, on 24 marzo 2010 at 6:27 am

    non capisco perchè sei così critico… le torte sono troppo dolci e la pizza fa schifo (a parte che quella all’ananas è buonissima!) e poi però… i donuts ti piacciono ed il posto dove hai fatto la festa (per una figlia che non sembra essersi divertita… strana bimba!) ti sembra un’idea carina da proporre in italia…
    e tua moglie??? scrivi con ironia di lei ma la fai passare per stupida… se lei doveva fare le foto bastava ricordarglielo, no????
    e poi sei scortese con chi ha fatto le foto criticando la qualità… ringrazia che le ha fatte!
    non so chi tu sia, da dove vieni e perchè sei li… ma non mi sembri contento… perchè non torni in italia????

    • quattrovecchiinamerica said, on 24 marzo 2010 at 1:11 pm

      Cara “io””
      (presuppongo tu sia una donna, da come scrivi e commenti)
      Credo che tu non abbia capito lo spirito del blog (o forse io non mi sono spiegato bene!!).
      Ho iniziato a scrivere il blog solo per far conoscere ai parenti ed amici la nostra vita in USA, ed in secondo luogo per far vivere una esperienza di vita Americana a chi non la ha mai avuta (o a chi la ha avuta solo in vacanza, ma non vive qui).

      Quindi con questo spirito ho iniziato a scrivere tutto quello che ci accadeva, giorno per giorno, mese dopo mese.
      Ma la prima cosa che ho detto agli inizi del blog e’ che non avrei parlato ne di lavoro ne di sentimenti! E continuo a farlo.

      Quindi tutto e’ mirato alla nostra esperienza Americana, senza alcuno riferimento alle “dinamiche familiari”, che per me restano cose private e da discutere in famiglia, non certo su un blog, aperto a tutti!!
      Quindi tornando al tuo commento (che sinceramente mi ha un po’ colpito, non tanto perche’ offensivo nel senso letterale, ma “acido senza motivo”, verso chi non aveva nessuna intenzione di offendere nessuno e sopratutto rivolto a persone che non conosci per niente. Ma non per questo non dormiro’ stanotte!), non trovo niente di strano a dire che alcune cose qui in Usa sono buone od altre sono cattive (questo e’ assolutamente normale, tanto piu’ quando mi presentano la pizza con l’ananas!!! Non e’ nel mio DNA culinario!). Non credo che tutto quello che si mangia o si fa in Italia sia buono e/o fatto bene, solo perche’ ci si vive!!. Ci sara’ qualche cosa di buono e qualche cosa di cattivo, a seconda dei gusti personali.

      Il luogo dove abbiamo organizzato la festa, resta a mio avviso una attivita’ da esportare in Italia. Ed alcuni lettori del blog mi hanno detto che luoghi del genere gia’ esistono nel nostro Bel Paese.
      Per il fatto che mia figlia fosse triste (vorrei solo farti notare che non e’ molto cortese dire ad una bambina “strana”, dato che neanche la conosci e che e’ tutto tranne che strana!) durante la festa, ti posso dire che I bambini sono bambini ed hanno sensazioni e momenti di gioia, che non puoi mai prevedere e/o gestire. Lei si e’ sentita troppo piccola per un ambiente cosi’ grande e rumoroso. Infatti era la piu’ piccola e quella che si e’ diverita di meno, mentre i piu’ grandicelli si sono divertiti moltissimo.
      Se tu avessi letto il post sula festa di Kenyanm svoltosi un anno dopo, avresti notato che la bambina si e’ diveritata molto!!
      Passiamo a Stefania. Devi sapere che quello che penso di lei, non lo scrivo di certo sul blog, ma lo dico personalmente a lei. Il fatto che ogni tanto le faccio qualche battuta e’ una normale prassi , che le coppie dopo tanti anni di matrimonio sviluppano.
      Se non si e’ autoironici (nella coppia) che si vive a fare???
      L’impressione che tu hai avuto e’ nettamente sbagliata, infatti Sefania non solo e’ intelligente, ma anche una brava moglie e la migliore madre che i miei figli potessero avere. E questo non me lo sentirai mai dire nel blog, tranne oggi, dato che mi hai tirato per i capelli!
      Si scordera’ qualche cosa, ma chi non se le dimentica e chi non ha difetti!
      Riguardo la mia felicita’ in USA, anche qui credo che ti sia sbagliata! Qui sia io che la mia famiglia stiamo benissimo, e la qualita’ della vita non e’ neanche paragonabile con quella che, purtroppo, l’Italia offre.
      Certo che ci mancano gli affetti, ma con internet, le video chiamate ed il blog ci si arrangia!
      Concludo dicendoti che probabilmente non hai letto molto del blog, e ti consiglio (visto l’effetto che ti ha fatto leggere un solo post) di non fare nessun altro sforzo.
      Non lo leggere piu’ , cancella il link e come dicono gli americani “furgettaboutit”,
      che significa dimenticaci, cordialmente aggiungo io!!
      Take it easy
      Cordiali saluti
      Ezio e famiglia


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: